Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for gennaio 2012

Il brano Zemer Atik è suonato da Marco Dalpane

 

 

 

Aperitivo con l’autore è il titolo di una rassegna che ha avuto luogo alla  Biblioteca Comunale Casa Bondi di Castenaso.

In occasione del 67 mo anniversario della Liberazione , ha avuto luogo la presentazione del libro “La notte sul mondo : Auschwitz dopo Auschwitz ” di Roberto Dall’Olio , reading del  Walter Vitali, accompagnamento con la fisarmonica di Marco Dalpane, ha presentato la rassegna Giorgio Tonelli giornalista di Rai 3 e ora Assessore alla Cultura del Comune di Castenaso

 

 

Un passaggio importante del sen. Walter Vitali : i conti con la storia …

 

 

 

 

 

 

 

Read Full Post »

Iperbole 2020

Primo incontro dell’Agenda digitale per Bologna

Giovedì 26 gennaio, dalle 17.30 alle 19.30, all’Urban Center di Salaborsa, Piazza Nettuno 3, l’Assessore Matteo Lepore presenta alla cittadinanza le tappe di un percorso partecipato per definire le proposte dell’Amministrazione comunale in materia e-democracy e sviluppo sostenibile della città grazie all’uso delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

L’Agenda Digitale per Bologna, come stabilito dall’atto di indirizzo assunto dalla Giunta comunale e facendo propri gli indirizzi dell’Agenda digitale presentata dalla Commissione europea per il 2020, si pone l’obiettivo di affrontare  a livello locale e in modo coordinato lo sviluppo delle applicazione e delle potenzialità di internet e delle tecnologie ad essa associate.

Con i giovedì dell’Agenda Digitale, il Comune organizza a cadenza mensile dei meeting tematici informali e aperti a tutti gli interessati che approfondiscono alcuni punti dell’Agenda Digitale per Bologna.
Ogni evento prevede una presentazione del Comune e degli interventi di protagonisti del settore.
Gli incontri si tengono sempre all’Urban Center di Salaborsa verso il tardo pomeriggio ( 17.30-19.30) del giovedì, per favorire l’incontro tra professionisti e appassionati.
Parallelamente in città ci saranno altri eventi, con temi molto vicini all’Agenda Digitale, che saranno inseriti nel programma.
Per ulteriori informazioni e per essere costantemente aggiornati sui progressi dell’Agenda, si può consultare il blog appositamente creato.

Programma:

  • giovedì 26 gennaio, Presentazione del percorso dell’Agenda Digitale
  • giovedì 23 febbraio, Esiste una strategia territoriale per inclusione digitale?
  • giovedì 8 marzo, Come aumentare il coinvolgimento dei cittadini attraverso l’ uso dei media sociali
  • giovedì 15 marzo, Opendata: cosa sono, a cosa servono e presentazione dei dati resi disponibili, dal Comune di Bologna
  • giovedì 19 aprile, Bologna tra wireless pubblico e banda larga
  • giovedì 3 maggio, La gestione delle informazione in tempi di crisi

Read Full Post »

Dalla Presidentessa di Bononia Civitas Docta Antonella Miriello

M.oL.D. – DeLOcalizzareMateriali
promosso dal Quartiere San Vitale – Comune di Bologna e da Serendipità
a cura di Barbara Catterina, Etta Polico, Antonella Tandi M.oL.D. – DeLOcalizzareMateriali, è un progetto che nasce dall’idea di dar vita a un
insediamento artistico all’aperto collocato all’interno della zona universitaria di Bologna con il consenso e il contributo fondamentale di chi la vive  e la abita; è un contenitore reticolare che riunisce un gruppo di artisti con l’obiettivo di creare un rapporto capillare tra
arte contemporanea e città, coinvolgendo spazi pubblici e privati in un’area intorno a Piazza Verdi.

Seguendo un percorso, iniziato con la precedente edizione sul rapporto tra il corpo del cittadino ed il corpo dell’architettura, mold ritorna sulle
mappature urbane attraverso il tema dei segni e della scrittura. non si cancellamai: le scritte restano incise dentro e fuori.

Milena Naldi
Presidente Quartiere San Vitale

Muri di Nino Migliori

I muri di Nino Migliori

I muri di Nino Migliori

Le illustrazioni del Maestro Nino Migliori sono state tratte dalla sua Opera “Muri”.

Il calendario della manifestazione :

MOLD

MOLD : il programma

MOLD

MOLD

Read Full Post »

Museo Ebraico di Bologna
Via Valdonica, 1/5
40126 Bologna
tel. 051 2911280
fax 051 235430
info@museoebraicobo.it
Il 27 gennaio ricorre il Giorno della Memoria, fissato dalla legge n.
211 del 20 luglio 2000, data in cui, nel 1945, fu liberato il campo di
sterminio di Auschwitz e giudicata più adatta di altre a simboleggiare
la Shoah e la sua fine.

Il Museo Ebraico e la Comunità Ebraica di Bologna, in linea con la
legge che ha istituito questa giornata per la quale il Giorno della
Memoria non deve essere solo un evento commemorativo, che vuole
ricordare, spiegare e raccontare, ma anche un’occasione di profonda
riflessione, domenica 22 gennaio propongono, presso la sede del Museo
Ebraico di Bologna in Via Valdonica, 1/5, un ricco programma di
iniziative.

JACK SAL

DE/PORTEES

Videoproiezione in memoria dei deportati italiani

RUDY CREMONINI

LA VITA LA VEDIAMO A MEMORIA

installazione a cura di Luigi Meneghelli

Museo Ebraico di Bologna

dal 22 gennaio al 26 febbraio 2012

Le due mostre sono inserite nel programma di ArteFieraOFF (27 – 30
gennaio 2012) e Art White Night (sabato 28 gennaio 2012).

In occasione di Art White Night, sabato 28 gennaio, apertura
straordinaria dalle ore 21.00 alle 24.00.

ore 16.30 – presentazione del volume

di EMILIO DRUDI

UN CAMMINO LUNGO UN ANNO. GLI EBREI SALVATI DAL PRIMO
ITALIANO “GIUSTO
TRA LE NAZIONI”

(Ed. Giuntina, 2011)

Interverranno Massimo Mezzetti, Assessore alla Cultura Regione
Emilia-Romagna, Vittorio Emiliani, giornalista, Fabio Levi, Università
di Torino.

Conduce Franco Bonilauri, direttore MEB.

Sarà presente l’autore.

http://www.museoebraicobo.it/

Approfondisci le notizie <http://www.museoebraicobo.it/&gt; …

Altre attività collegate a Bologna
<http://www.museoebraicobo.it/Allegati/invitoGiornoMemoria2012_Comune.
pdf> …

ingresso libero per tutte le attività

prossimamente

altri appuntamenti in occasione del Giorno della Memoria 2012

Lunedì 30 e martedì 31 gennaio, ore 9.00

incontri per le scuole in cineteca

in collaborazione con Cineteca di Bologna, la proiezione riservata
alle scuole presso il Cinema Lumière dei film:

u 30 gennaio 2012 | ore 9.00

WUNDERKINDER di Marcus O. Rosenmüller

(consigliato a scuole secondarie di primo grado)

u 31 gennaio 2012 | ore 9.00

THIS MUST BE THE PLACE di Paolo Sorrentino

(consigliato a scuole secondarie di secondo grado)

Approfondisci la notizia
<http://www.museoebraicobo.it/Allegati/GdMemoria_cineteca_2012.pdf&gt; …

Mario Finzi

  Mario Finzi (Bologna 1913-Auschwitz 1945)

Assieme a Lucio Pardo, già presidente della Comunità ebraica di Bologna e ora presidente di Mistic Media si è tentato di ricostruire il percorso biografico di Mario Finzi, avvocato, musicista, militante di Giustizia e Libertà, perchè con la sua attività di militante, antifascista, resistente condensa  l’attività dei bolognesi antifascista e offre la meditazione per una vita vera ed intensa.

Quando la Sinagoga di Bologna venne abbattuta dalle bombe , per i ragazzini ebrei continuò a funzionare la scuola, tenuta in vita dalla mamma di Lucio Pardo, la signora Iris Volli e da Mario Finzi.

Ne abbiamo costruito uno scritto e speriamo di poterlo riuscire a tradurre in cinema. Chi salva una vita salva molte vite.

Mario Finzi salvò molte vite ma non si preoccupò di salvare la sua e morì di stenti ad Auschwitz poco prima che venisse liberata.

http://www.persinsala.it/web/racconti/mario-finzi-progetto-per-una-sceneggiatura-di-storia.html

La vita di mario Finzi si intreccia a quella dei ragazzi di Villa Emma per l’attività svolta dalla DELASEM (Delegazione Assistenza Emigrati Ebraici) e dall’Associazione Alijat Anoor che permetteva ai profughi di avere documenti per la fuga.

Le testimonianze relative a questi episodi vengono narrate da Renato Peri nel libro : “Mario Finzi, Bologna 1913-Auschwitz 1945 o del buon impiego della propria vita. Bologna : Barghigiani, stampa 1995.

Alfredo Peri ha raccolto le memoria di Ebe Castelfranchi Finzi, la mamma di Mario Finzi.

Mario Finzi con un'amica

Mario Finzi con un gruppo

Read Full Post »

Nonantola (Modena) 50 anni fa, visse un’esperienza estremamente bella e importante : il salvataggio della deportazione di circa 150 ragazzi ebrei, giunti profughi dalla Jugoslavia, furono ospitati, prima a Villa Emma e successivamente nascosti nel seminario e presso diverse famiglie di Nonantola.

Una parte dei ragazzi era già arrivata a Nonantola del luglio 1942 e un’altra parte arrivò nell’aprile del 1943, giungendo, questi ultimi da Spalato, in fuga dagli ustascia croati che collaboravano con i nazisti nella feroce persecuzione degli ebrei…

Dopo pochi mesi, nel settembre del 1943, in coincidenza con l’occupazione tedesca, il rischio di morte e deportazione si fece imminente anche in Italia e i nonantolani dimostrarono allora di sapere trasformare l’ospitalità in vera amicizia , solidarietà e fratellanza poichè, di fronte al pericolo, nel giro di 24 ore tutti i ragazzi e i loro accompagnatori, vennero nascosti e protetti all’interno del Seminario e ad opera di diverse famiglie di Nonantola, mettendo a repentaglio anche la vita delle famiglie stesse …

(Tratto da “Villa Emma : i luoghi e le persone : un episodio della resistenza che cinquant’anni dopo va alle radici della solidarietà. Pubblicazione a cura del Comune di Nonantola, 1993.)

I luoghi

Villa Emma

Villa Emma

Villa Emma

Villa Emma

I testimoni

in questi fotogrammi “Juss l’ebreo” come veniva propogandato nei media l’antisemitismo

La fuga dei ragazzi ebrei per l’Europa

Un testimone presente ai fatti

una ragazza di Villa Emma, sarà sempre una ragazza nel cuore dei nonantolani

lo storico che ha ricostruito l’episodio di salvezza agli occhi del mondo intero : Klaus Voight.

I fotogrammi sono stati gentilmente concessi da Aldo Zappalà, la proiezione del film è avvenuta al Vox di Nonantola : “I ragazzi di Villa Emma” un episodio di resistenza civile durante la guerra, il film è stato presentato da Gianni Minoli in “La storia siamo noi”.

Read Full Post »

Patrizia Pulga

 

La foto augurale della fotografa Patrizia Pulga non è stata pubblicata per motivi di spazio. Lo facciamo ora, scusandoci con l’Autrice e pubblicando il Suo comunicato

Inaugurazione 26 gennaio 2012, ore 18
alla Casa della Fotografia

Piazza Giovanni Spadolini, 3 (ex Via San Donato 68)

 

Mostra mercato alla Casa della Fotografia

A cura di Luca Bolognese e Julia Tikhomirova

In occasione di Arte Fiera 2012 l ‘;associazione culturale Fotoviva in collaborazione con art Project inaugura la mostra-mercato : Bologna Fotografica; alla Casa della Fotografia in Piazza Spadolini 3

Per la prima volta a Bologna viene proposta una esposizione collettiva di diverse generazioni di fotografi che lavorano in questa città. Tra gli artisti più affermati, divenuti ormai riferimenti della fotografia italiana, ci sono Paolo Ferrari, Mario Rebeschini, Patrizia Pulga, Luciano Nadalini, Medardo Pedrini e Luca Bolognese.

La generazione più giovane è presentata da Julia Tikhomirova, Mozhde Nourmohammadi, Anna Breda , Tiziano Manieri .

Stili, approcci e soggetti fotografici differenti si completano all’ interno di questo progetto espositivo che introduce la visione del mondo dei fotografi bolognesi, propone uno sguardo approfondito sulla Bologna Fotografica ed è frutto di un lavoro di altissima qualità sia artistico-concettuale che documentaria.

Durante i giorni dal 26 gennaio al 9 febbraio 2012 è possibile visitare la mostra-mercato ed acquistare le opere presentate.

Orari :

Venerdi 27/01 ore 11,00-19,00
Sabato 28701 ore 11,00-16,00 e 19,00-24,00 Art White Night
Domenica 29/01 16,00-19,30
e tutti i giorni dalle 16 alle 19,30

 

Read Full Post »

Per la giornata della memoria un pensiero ad un fotografo : Roman Vishniac, che ha fotografato gli ebrei prima dell’olocausto in Europa

Roman Vishniac

http://www.photographicafineart.com/sito/index.php?option=com_content&view=article&id=92%3Aroman-vishniac&catid=28%3Aartisti-xx-secolo&Itemid=55&lang=it

Dal Comune di Bazzano

Bazzano : le manifestazioni sulla storia e la memoria

La poesia e la memoria in Campidoglio

ll 27 gennaio 2012 , per la Giornata della Memoria, Terre Vivaci ha
il piacere di segnalare

                                              La poesia e la memoria

Presentazione della collezione di quaderni di poesia

                                                       “Le gemme”

dedicata al ricordo della Shoah

I poeti della collezione edita da Progetto Cultura invitano gli altri
poeti a unirsi in un coro unanime affinché mai si perda la memoria

Palazzo Senatorio – Sala del Carroccio, piazza del Campidoglio,
Roma, ore 16.30-19.00

con la partecipazione di

Manuel Cohen e Dario Nanni

introduce

Cinzia Marulli

letture a cura dei poeti

Lucianna Argentino, Leopoldo Attolico, Luca Benassi, Franco Buffoni,
Elena Buia Rutt, Maria Grazia Calandrone, Manuel Cohen, Francesco
D’Alessandro, Claudio Damiani, Sara Davidovics, Carla De Angelis,
Gabriella Gianfelici, Francesco De Girolamo, Fernando Della Posta,
Sandro Di Segni, Annamaria Ferramosca, Serena Maffia, Monica Martinelli, Nina Maroccolo, Salvatore Martino, Vincenzo Mascolo, Chiara Mutti, Anita Napolitano, Massimo Pacetti, Rita Pacilio, Plinio Perilli, Roberto Piperno, Roberto Raieli, Elena Ribet, Maurizio Rossi, Pietro Secchi, Marzia Spinelli, Alberto Toni, all’evento prenderà parte l’editore Marco Limiti

Alcuni interventi di mistic media sulla storia e la memoria

Da Anna Rolli

E’ sempre duro per me quando si avvicina il giorno della Memoria. Le
persone le cui famiglie non sono state toccate dalla Shoah, dalle
deportazioni, dai massacri, dalle persecuzioni del secolo scorso, possono
davvero capire ciò che ci è rimasto nel cuore?



Dal Maestro Paolo Buconi

Il 26 gennaio alle 21 per i Mercoledì all’Università

evento a Bologna

Ricorda che questo è stato

Con Lucio Pardo, Margaret Collina, Silvia Cuttin e le musiche di Paolo Buconi.

Il video è di Antonio Ghibellini del Centro Poggeshi 

L’associazione Mistic Media ha accettato con piacere di partecipare ad una serata dedicata alla storia e alla memoria, per la divulgazione

 il brindisi finale 

Dal Comune di Crevalcore

 Venerdì 27 gennaio 2012


Comune di Crevalcore, parrocchia di San Silvestro, Pax Christi punto pace Bologna ore 21:00 Sala Ilaria Alpi in via Persicetana 226 – Crevalcore (BO)

in occasione della Giornata della Memoria

“Memoria, Martirio, Santità. Un ricordo di comunità, sacerdoti e bambini vittime della tragedia della guerra”  interverranno:mons. Luigi Bettazzi , Vescovo emerito di Ivrea ed ex-presidente di Pax Christi Anna Rosa
Nannetti, scrittrice e sopravvissuta alla strage di Montesole.

Dal Comune di San Lazzaro di Savena

In Mediateca in Via Caselle 22 a San Lazzaro

Giovedì 26 gennaio ore 21:00

Proiezione del film
Arrivederci ragazzi
di Louis Malle

Julien, un dodicenne appartenente alla borghesia francese, frequenta insieme al fratello un collegio cattolico vicino a Parigi. Siamo in piena seconda guerra mondiale, ma il convento che lo ospita sembra essere relativamente protetto dai pericoli del conflitto. Un giorno arriva Jean Bonnet, un ragazzo riservato e portato per lo studio, nei confronti del quale il priore ha un atteggiamento protettivo. In realtà il suo vero nome è Kippelstein ed è ebreo. Julien è attratto dal nuovo compagno e tra i due s’instaura un’amicizia sempre più profonda, finché, a causa di una spiata del garzone del collegio, i tedeschi vi irrompono ed arrestano Jean, due suoi amici ebrei e il priore che ha cercato di nasconderli.

Venerdì 27 gennaio ore 18:00

Presentazione del libro di poesie

La notte sul mondo (Auschwitz dopo Auschwitz)
di Roberto Dall’Olio, Mobydick 2011;
introducono Roberta Ballotta (Assessore alla Qualità Socio – Culturale)
e Mauro Maggiorani (Direttore Isrebo)

Accompagnare le parole di Roberto Dall’Olio con altre di spiegazione potrebbe spegnerne il ritmo serrato, dolente e meditativo; rischierebbe di sovrapporre una patina di senso uniforme a un percorso ricco di immagini e sensazioni differenti.
Per predisporlo all’ascolto varrà però la pena consigliare al lettore un passo attento e leggero, perché sarà condotto a tenersi in fragile equilibrio sui fili incerti che rimandano, in un gioco di scarti tortuosi e di improvvise scorciatoie, fra passato e presente, e viceversa: Auschwitz come esperienza al limite estremo del male, umano e oltre l’umano, per chi allora ne è stato vittima, e come luogo concreto di una memoria nell’oggi dagli infiniti richiami ad altre realtà, ad altre esperienze (…)”. Fabio Levi (dalla prefazione)

Roberto Dall’Olio è nato a Medicina nel 1965. Laureato in filosofia, attualmente insegna Storia e Filosofia al Liceo Classico “Ariosto” di Ferrara. Redattore della rivista “Inchiesta”, vive a Bentivoglio, nel bolognese, dove è assessore all’intercultura, nonché presidente della locale sezione dell’A.N.P.I.

Venerdì 27 gennaio ore 21:00

Concerto del Trio Tsimtsoum
La notte sul mondo e l’anima-scintilla
Marco Ferrari, clarinetto
Marco Muzzati, percussioni e voce
Marco Dalpane, fisarmonica

Testi di Etty Hillesum, Marc-Alain Ouaknin, Nedo Fiano, Roberto Dall’Olio.

Musiche tradizionali ebraiche

La musica ebraica ha vissuto un rapporto ambivalente con le culture dei paesi della Diaspora, contraddistinto dalla necessità di preservare le proprie tradizioni e l’attitudine ad assorbire influenze dei paesi che ha attraversato. La musica
popolare in particolare ha vissuto in rapporto osmotico con le esperienze musicali di varie culture, da quella araba a quella rinascimentale europea, fino a integrarsi (nel klezmer e nella canzone yiddish) con le pratiche musicali della mitteleuropa, dell’Est europeo e delle musiche rom e balcaniche.

Tsimtsoum nella Giornata della Memoria riporta alla luce questa tradizione, accompagnando le musiche con la lettura di testi utili a ricordare e a riflettere sulla catastrofe della Shoà.

Ingresso libero

Dal 27 gennaio al 27 febbraio
Museo Memoriale della Libertà, via Giuseppe Dozza, 24 – Bologna

Mostra fotografica
sui bambini rinchiusi nel lager nazista di Terezin

Il 27 gennaio ingresso gratuito al Museo per i cittadini residenti nel Comune di San Lazzaro. Informazioni http://www.museomemoriale.com

Read Full Post »

Older Posts »