Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2012

Fausto Carpani, oltre a perseguire una ricerca sul dialetto e le tradzioni locali emiliane ha ideato una piattaforma musicale e ricreativa “Il Ponte Della Bionda” in cui, durante l’estate, si esibiscono musicisti prefessionisti, oltre all’ascolto e all’animazione e con la  musica folk  con piatti tipici della cucina emiliana. Fausto Carpani aveva invitato anche una bella notte di luna per ricordare il musicista Hengel Gualdi, una presenza fra alcuni amici-musicisti della sua band che si sono esibiti.

Accanto all’ascolto musicale la valorizzazione del dialetto bolognese : un prof. del liceo ” L.Galvani ” Stefano Rovinetti Brazzi ha tenuto un corso di dialetto e due studenti hanno recitato poesie in dialetto bolognese. Era presente anche Luigi “Gigein” Livra (Lepri). I reading.

Read Full Post »

Da Alberto Becca

Il 4 agosto festa  alla Basilica di San Domenico a Bologna alle 21

Read Full Post »

Nel corso di un’esposizione ai Giardini Margherita alcune proposte di allestimento per ricercare un’armonia anche negli oggetti di uso comune e anche riciclati…le foto sono di Roberta Ricci

Read Full Post »

 Riduzione degli stipendi dei politici : il referendum

Oggetto: Comunicazione sospensione raccolta firme referendum riduzione stipendi ed eliminazione privilegi Parlamentari.

 A seguito del conteggio delle firme raccolte fin’ora (circa 250.000) e visto il poco tempo rimasto per il raggiungimento delle minimo 500.00 mila firme necessarie per legge (termine raccolta:10 agosto),il Comitato Del Sole comunica la decisione di sospendere la raccolta firme per il referendum sull’abrogazione parziale della Legge 31 maggio 1965,n.1261 di cui è stata data pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n.96 del 24 aprile 2012.

Si comunica inoltre la decisione di ripartire con la raccolta firme, con maggiore forza ed incisività, ad ottobre.

A chi lo potete chiedere?

Cell: Savari Marco 3402989202

 Cell: Mangano Giovanni 3478450615

Cell: Denisi Felicia 3476508886

Cell: Lizz Lisa 3494530675

Chiediamo gentilmente di mettere questo nostro comunicato nelle vostre bacheche e a disposizione  dei cittadini. Tutte le persone che hanno già firmato potranno farlo nuovamente con l’inizio della raccolta di ottobre e chiunque voglia aiutarci a diventare referente per il Comitato,attivando il proprio comune o facendo banchetti,non esiti a contattarci.

Solo con l’aiuto di tutti i cittadini possiamo riuscire in questa grande tornata referendaria. Tutte le info e le notizie le trovate all’internodel nostro sito www.comitatodelsole.altervista.org

Non confondeteci con Unione Popolare, loro propongono un taglio della sola diaria (3500 euro a parlamentare) ,noi semplici cittadini proponiamo un taglio di 12 mila euro a parlamentare.

A voi la scelta!

Read Full Post »

Bologna : una Smart City

Il Comune di Bologna, Università di Bologna e Aster sottoscrivono un Protocollo d’intesa per la costituzione della piattaforma progettuale “Bologna Smart City”.

Le progettualità scaturite da questa collaborazione saranno presentate all’interno del Piano Strategico Metropolitano e potranno essere oggetto di proposte congiunte finalizzate a bandi nazionali ed europei.

L’accordo sottoscritto dal Sindaco di Bologna Virginio Merola, dal Rettore dell’Università di Bologna Ivano Dionigi, dal Presidente di Aster Fabio Rangoni, ha anche lo scopo di mettere a sistema le attività svolte fino ad oggi da Comune, Alma Mater e Aster sul tema Smart City ed è ora aperto all’adesione di altri enti e imprese.

Le Città Smart sono sistemi intelligenti e sostenibili, aree urbane che “pianificano coerentemente l’integrazione delle diverse caratteristiche identitarie del proprio territorio – culturali, economiche, produttive, ambientali – in un’ottica di innovazione”. Bologna sceglie di percorrere questa strada nel solco della propria tradizione civica, attraverso un’alleanza tra mondo della ricerca e Università, imprese e pubblica amministrazione per sviluppare soluzioni utili ad affrontare problematiche urbane e sociali, mettendo le tecnologie al servizio delle persone.

“Vogliamo unire i talenti e le idee migliori per Bologna – spiega il Sindaco di Bologna Virginio Merola – perché per affrontare i problemi quotidiani che toccano la vita delle persone, occorre puntare sulla ricerca e sull’utilizzo delle tecnologie. Per noi una città è intelligente se compie delle scelte nette e sostenibili, per garantire un futuro alle giovani generazioni. Pertanto, intendiamo investire insieme ai partner che vorranno essere con noi, su alcune azioni strategiche nel campo dell’energia, dei servizi, del digitale e della valorizzazione dei beni ambientali e culturali”.

“In questo progetto – spiega il Rettore dell’Alma Mater Ivano Dionigi – l’Università mette i propri saperi a disposizione di Bologna soprattutto in un momento in cui le esigenze e le scelte individuali e collettive sono rese più urgenti e più difficili dalla grave crisi economica e occupazionale e dalla necessità di nuovi assetti politici e istituzionali nazionali e internazionali. L’Università, consapevole del suo ruolo sociale e del legame naturale e storico tra Torri e Toghe, intende porsi sempre di più come grande consulente dello sviluppo della città, della società e dell’impresa”.

“Bologna Smart City è un obiettivo prioritario per rilanciare attrattività e innovatività dell’intera regione Emilia-Romagna – dice Fabio Rangoni Presidente di Aster – Perciò mettiamo a disposizione della città la visione che abbiamo sviluppato a livello nazionale e internazionale, e l’esperienza di catalizzatore e diffusore di innovazione e competitività, acquisita attraverso progetti di grande rilevanza per il tessuto imprenditoriale e per il sistema della ricerca regionale, a partire dalla Rete Alta Tecnologia”.

I partner della piattaforma “Bologna Smart City” sono già impegnati nella definizione di alcuni progetti da presentare nel quadro del bando PON (Programma Operativo Nazionale) Smart Cities and Communities (in linea con gli obiettivi del Piano Strategico Metropolitano).

Più in generale Comune, Università e Aster hanno individuato 7 ambiti chiave sui quali sviluppare le prime azioni congiunte della Piattaforma. Si tratta di un primo gruppo di sette priorità tematiche per le quali si raccolgono nuove adesioni da parte di enti e imprese interessate a sviluppare azioni specifiche e “partnership Smart”.

Per segnalare la propria adesione e raccogliere maggiori informazioni è possibile visitare il sito internet: iperbole2020.tumblr.com.

smart cities

 

I 7 Ambiti “Bologna Smart City”:

1) Beni Culturali (valorizzazione e riqualificazione del centro storico e del suo patrimonio culturale, dei portici e del turismo);

2) Iperbole 2020 Cloud & Crowd (riprogettazione della Rete Civica Iperbole, basata sulla tecnologia cloud e un’identità digitale integrata, per raccogliere l’offerta di contenuti e servizi di PA, imprese e cittadini);

3) Reti intelligenti (Smart grid, Banda ultra larga Fiber to the Home (FFTH) e Smart Lightning);

4) Mobilità sostenibile (sviluppo di una rete della mobilità elettrica intelligente);

5) Quartieri sicuri e sostenibili (Ristrutturazione patrimonio pubblico e privato per efficenza e produzione energia, monitoraggio della sicurezza degli edifici, gestione dei rifiuti, social housing, domotica, co-working, servizi e nuovi ambienti per lavoratori della conoscenza e ricercatori);

6) Sanità e Welfare (e-care, e-health, ottimizzazione dei processi e business intelligence);

7) Educazione e istruzione tecnica (sviluppo progetti in ambito educativo, promozione di una nuova cultura tecnica e scientifica).

Read Full Post »

Older Posts »