Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2013

Man Ray

La notizia è veramente fantastica ; una grande mostra di Man Ray al Nationa Portrai t Gallery di Londra fino al 27 maggio 2013.

http://www.artribune.com/2013/02/i-mille-volti-di-man-ray/#.USswI94cWbM.twitter

Mentre consultavo un gruppo su Facebook, cinematti, un gruppo di cinefili, Angelica Gagliardi ricordava il compleanno di Luis Bunel, regista spagnolo, eretico , anarchico, surrealista ed autore di splendidi film . 

Il tono della conversazione è stato appassionato così mi sento di pubblicarlo, riservandomi di cancellarlo se gli autori non lo vorranno.

Abbiamo ricostruito, su you tube la filmografia del grande Maestro del cinema surrealista e molte opere cinematografiche erano presenti. Considerate che per vedere alcuni di questi fiflm era necessario fare una trafila spaventosa perchè film di nicchia, non si riuscivano a vedere.

Il cane andaluso (1928) 

Raul Bucciarelli Il cane andaluso fa parte di un mio piccolo incubo d’ infanzia….non tanto per l’ occhio tagliato che credo negli anni sessanta sarebbe stato censurato…ma per le formiche sulla mano. Quella sequenza evidentemente passata in televisione mi si infillò subliminalmente nella testa…e divenne una immagine onirica ricorrente. In età prescolare non potevo conoscere Bunuel…e quando la rividi dopo tanti anni come fammento del film ho avuto un vero mancamento…una sorta di sindrome di Stendhal…… Il film in se è un esempio davvero spinto di surrealismo… Mi piace da cinefilo incallito contrapporlo ad un film dello stesso periodo (quel finire degli anni venti è fenomenale)…”L’ uomo con la macchina da presa” di Dziga Vertov…. Tanto Bunuel si infila nei meccanismi sottili della psicanalisi (scienza di allora)…quanto Vertov cerca il realismo quotidiano… L’onirico contrapposto all’ immanente…ma in entrambi i registi, lontanissimi….c’è il gusto della sperimentazione soprattutto per quanto riguarda il montaggio delle scene…. La lezione di Pudovkin (secondo me uno dei padri assoluti del montaggio) credo la conoscessero molto bene tutti e due…..

Angelica Gagliardi : L’Angelo sterminatore (1962)

 Il film per intero su youtube

Angelica Gagliardi  : Bella di giorno ( 1967)

Simon del desierto (1965)

Nazarin (1959)

La via lattea (1969)

L’age d’or (1930)

Grazie ad Angelica Gagliardi e a Paolo Bucciarelli per restituire il cinema a tutti tramite questo intervento sul web 

Annunci

Read Full Post »

“OMAGGIO A BENEDICTUS XVI”
Data di esecuzione: 26.2.2013 – ore14.00
Riprese aeree: ore16.00
Un omaggio a Benedetto XVI è la nuova opera di land art di Dario Gambarin, famoso nel mondo in questa tecnica particolare che consiste nel disegnare su enormi superfici utilizzando come “pennello” a mano libera l’aratro di un trattore.
“Nell’ultimo Angelus, salutando i fedeli, Papa Benedetto XVI ha detto che il Signore lo ha chiamato sulla montagna a pregare – spiega Gambarin ai bordi del grande campo, di 27.000 metri quadrati, che ha utilizzato come “tela”  e che si trova a Castagnaro (VR) – E’ come se volasse via, lontano dal mondo, così mi è venuta l’ispirazione di disegnare una colomba in volo. La colomba è un simbolo universale di pace, è una colomba che porta a Noè un rametto d’ulivo per indicare che il diluvio è finito. E credo che anche Papa Benedetto XVI abbia in un certo modo dovuto affrontare qualche diluvio mentre era alla guida della Chiesa. Le mie opere si possono vedere solo dall’alto – conclude il pittore veronese trapiantato a Bologna – Chissà che, dall’alto del suo monte, il Santo Padre non riesca a vedere questa colomba a lui dedicata”.
Dario Gambarin
Per informazioni
Cell: 333-8909901
Mail: dariogambarin@libero.it
Benedictus_XVI_2 Benedictus_XVI Benedictus_XVI_1

Read Full Post »

A zonzo per mostre…

Dal Centre Pompidou

Dal Centro Pompidou una mostra di Roy Lichtenstein : uno sguardo sulla Pop Art dal 21 febbraio al 27 marzo 2013

Roy Lichtenstein a Parigi

…Probabilmente la Pop Art ancora non è finita, ha sollevato interrogativi e movimenti ancora in corso di assimilazione.

Un’artista, Elisabetta Farina, opera in questo senso, in particolare questa ricerca è nella direzione pop art glamour…

A Ravenna una mostra dal titolo Borderline

http://cultura.regione.emilia-romagna.it/notizie/home/a-ravenna-la-mostra-borderline-artisti-tra-normalita-e-follia

Borderline. Artisti tra normalità e follia Museo d’Arte della città di Ravenna

Museo della città di Ravenna (17 febbraio –16 giugno) intende esplorare gli incerti confini dell’esperienza artistica al di là di categorie stabilite nel corso del XX secolo, individuando così un’area della creatività dai confini mobili, dove trovano espressione artisti ufficiali ma anche quegli autori ritenuti “folli”, “alienati” o, detto in un linguaggio nato negli anni ’70, “outsiders”.
Orari :
fino al 31 marzo: martedì- venerdì 9-18,
sabato e domenica 9-19, chiuso lunedì
dall’1 aprile: martedì – giovedì 9-18; venerdì 9-21;
sabato e domenica 9-19 , chiuso lunedì

Read Full Post »

Oscar alla fotografia

le foto sono di Chan Kwok Hung congratulazioni per l’oscar alla fotografia! 

Dalla Fondazione Zeri un concorso : ecco il bando

http://www.fondazionezeri.unibo.it/ita/Premio_Zeri_2013.asp

Donne mongole

Auditorium Biagi in Biblioteca Sala Borsa a Bologna, mercoledì

20 febbraio alle 17,30

Il coinvolgimento dei cittadini attraverso i social media: incontro con Kevin Hauswirth Direttore della comunicazione, dei social media e dell’innovazione tecnologica per la città di Chicago.

Introduce:

Matteo Lepore, Assessore del Comune di Bologna con delega al Progetto Smart City e all’Agenda Digitale

Presiede:
Roberto Grandi, Professore di Sociologia dei processi culturali e comunicativi dell’Università di Bologna

Read Full Post »

Doppia inaugurazione

La fortuna di Bologna è dipesa dai suoi sindaci che a tutt’oggi sono ricordati e non solo in città . Il Sindaco attuale Virginio Merola è in continuità con questa tradizione di Sindaci che sono anche maitre a penser, non solo intellettuali, ma persone propositive di nuovi modelli.

Oggi  il Sindaco di Bologna, Virginio Merola , ha inaugurato la seconda scuola dell’infanzia, la prima è stata stamane, “Cinema” che ha una specializzazione per i bimbi sordi, assieme all’istituto Gualandi.

In un momento in cui c’è un’apnea generale di servizi a causa della crisi economica il Sindaco di Bologna riesce a fare il massimo, con la collaborazione dell’ass. Pillati e dello staff di politici che sta formando e seguendo da vicino (in assenza di scuole di partito).  Spesso i politici criticano ma non costruiscono che castelli di carte. Non so quali formule economiche ci vogliono per superare la crisi, sicuramente l’esempio del Sindaco di Bologna è un segnale evidente di costruzione , che premierò . In questa campagna elettorale una cosa del genere e va considerata. Non basta biassare bisogna anche agire. Quando c’è la crisi vale di più.

Per chi fosse interessato ad approfondire

http://www.audiology-infos.it/fondazione-gualandi-a-favore-dei-sordi-parola-article-178.html

Di più nel comunicato stampa tratto da Iperbole

http://www.comune.bologna.it/comunicatistampa/notizie/140:17404/

 

Una mostra a Bologna, in Palazzo D’Accursio fino al  19 febbraio 

                       Perchè non accada mai più 

Andando in ordine storico la prima politica della razza compiuta dei nazisti fu attuata contro gli handicappati 300 mila bambini e adulti innocenti furono uccisi, in nome della purezza delle razza…meglio non dimenticarlo MAI.
Dal 12 al 19 febbraio dalle 9.30 alle 17 (inaugurazione martedì 12 febbraio alle 11) a Palazzo d’Accursio – Manica Lunga (piazza Maggiore 6), si tiene la mostra sullo sterminio nazista delle persone con disabilità e malattie mentali dal titolo” “Perchè non accada più. Ricordiamo”. La mostra è a cura dell’Associazione ANFFAS e dell’Associazione Amici dell’ANFFAS, con il patrocinio del Comune di Bologna.

http://www.comune.bologna.it/media/files/volantino_bologna.pdf

Nei giorni scorsi è partita una sottoscrizione di firme per la rimozione del busto di Hitler dal Ghetto di Varsavia, il busto è in ginocchio, un’opera di Maurizio Catellan che indulge  su un presunto pentimento di Hitler (che, piuttosto di consegnarsi ha preferito suicidarsi con Eva Brown i Goebbels e i loro sei figli)  il negazionismo è anche questo …la petizione 

di firmiamo.it

Read Full Post »

One billio rising_01One_billio rising_02One billio rising_03

Read Full Post »

La rassegna letteraria che vede le donne scrittrici a Bologna che si tiene presso la Biblioteca delle donne in Via Del Piombo, 5 prosegue

Luisa Grosso , presentata da Marco Bazzocchi con il suo libro “Miriam e la geometria”

Miriam e la geometria

Serenella Gatti Linares ha presentato il suo libro “Era ed è ancora ” con Giancarla Melis 

Era ed è ancora

Mariel Sandrolini  autrice del libro “La mia vendetta avrà la tua firma ”  con  Nicolò Rocco di Torrepadula

La mia vendetta avrà la tua firma

 

Alla documentazione di One Billion Rising desiderei contribuire con questo intervento di Giovanna Gozzi e di Mariel Sandrolini , un invito davvero interessante, molto brave!

 

Mariel Sandrolini parla del suo libro “Le scelte di Erica” 

 

Read Full Post »

Older Posts »