Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for agosto 2014

Immagine festa 2014

 

monnalisa bocca cdp

Festa dell’Unità
27 Agosto -22 Settembre
Casadeipensieri2014
Cultura: arte del futuro
dedicata a Tom Benetollo e ad Antonia Babini

 

Antonia

 

Antonia Babini

Tom Benetollo

 Tom Benetollo

 

Casadeipensieri2014. Il programma .
della 24° edizione.
“Cultura: arte del futuro”
alla Festa dell’Unità Nazionale e di Bologna.

Davide Ferrari, con Raffaele Persiano, Bruno Stefani e Piero Mioli, ha presentato
questa mattina la rassegna culturale internazionale che, quest’anno, accompagna la Festa dell’Unità.
Rafael Chirbes e Michael Jakob, con lo straordinario romanziere di Singapore Yeng
Pway Ngon, sono le “stelle” internazionali della 24° edizione di Casadeipensieri.

L’arte è la prima protagonista, con la serata Riccomini- Michelangelo, l’appassionata
lezione di Andrea Emiliani su Giorgio Morandi, con le due “Targhe Volponi”, a Pier
Paolo Calzolari e Concetto Pozzati.
Premiati “Volponi” sono anche Vittorio Franceschi, alta figura del teatro italiano e
poeta, e Otello Ciavatti per l’impegno civile.
Prestigiosi i dialoghi sulla narrativa con Carlo Lucarelli, Marcello Fois, Claudio
Lolli, Valerio Varesi, Gianmario Anselmi, Giacomo Manzoli, Alberto Bertoni,
Alessandra Calanchi, Marilù Oliva, Patrick Fogli, Grazia Verasani, Alessandra Sarchi,
Giampiero Rigosi, Stefano Tura.
Tre importanti “cicli” fra storia, letteratura e pensiero:
“Generazioni”, con Remo Bodei e, tra altri, gli interventi di Franco Frabboni, Carlo
Varotti, e Alberto De Bernardi,
“La Grande Guerra” con Patrizia Dogliani, Roberto Di Caro e Claudio Lindner.
“Lo scrittore personaggio”, D’Annunzio, Moravia e Pasolini, Roberto Roversi, con
Matteo Marchesini, Niva Lorenzini e Angelo Guglielmi.
Di Gino Cervi, vita e arte, parleranno Giulia Tellini , Marino Biondi, Gianluca
Farinelli e Andrea Maioli.
Di particolare interesse, il dialogo su Simon Weil, “La rivelazione del pensiero
greco”, con Giancarlo Gaeta, Silvio Bergia e Gianfranco Bonola.
Sulla poesia, dopo gli incontri con Carla Muzzioli Cocchi e Janna Carioli, la
“conclusione” del 22 settembre, dedicata ad Andrea Zanzotto e alla poesia a e di
Bologna.
Due i progetti speciali di questa edizione:
“La scuola legge”, dieci insegnanti, impegnati professionalmente in varie scuole
di ogni ordine e grado, si aggiungeranno, nei tre incontri con gli ospiti internazionali,
ai discussant ufficiali, partecipando così ai dibattiti, giudicando il libri e gli autori
“con gli occhi della scuola”.

“24! Due Dozzine di rose scarlatte” E’ la ventiquattresima edizione. In questa occasione.
Chiunque “ritroverà materiale video e audio dei primi anni di Casadeipensieri (fino al 1995)
riceverà un regalo una rosa e un libro a scelta fra quelli presentati.

Gli incontri si svolgono al Parco Nord e nelle librerie:
Coop Ambasciatori, Feltrinelli, IBS, Moline, Giannino Stoppani, Ubik Irnerio.

Mercoledì 3 settembre ore 22 Sala centrale
“ Il cielo capovolto. 7 giugno 1964, lo scudetto del Bologna”
proiezione del film di Cristiano Governa ed Emilio Marrese, regia di Paolo Muran
e dialogo con l’autore Emilio Marrese e Harald Nielsen. Conduce Matteo Marani.
Festa Nazionale de L’Unità, in collaborazione con Casadeipensieri2014.

 Giovedì 4 settembre ore 18 Libreria del Parco Nord

“Casadeipensieri2014. Social street, pratiche e culture del condividere,
dal virtuale al reale al virtuoso”
Daniele Donati, Pierpaolo Donati, Marco Trotta
Intervengono “Social Street” di Bologna e altre città.

Venerd’ 5 settembre ore 21  Libreria del Parco Nord
“Casadeipensieri2014. Giorgio Morandi. Nulla più astratto del mondo visibile”
Conversazione di Andrea Emiliani
Interviene Franco Farinelli
Presiede Marco Macciantelli
Di ndrea  Emiliani: “Una politica dei beni culturali”, BUP ed.

 Sabato 6 settembre alle 18  Libreria del Parco Nord
“Casadeipensieri2014. Dello splendore, della caduta. Incontriamo Rafael Chirbes”
Dialogo di Davide Ferrari e Giovanni Gentile Marchetti con lo scrittore spagnolo.
Presiede Leonardo Barcelò
Di R. Chirbes: “Sulla sponda”, Feltrinelli ed.

alle ore 21 Libreria del Parco Nord
“Casadeipensieri2014. La Grande Guerra .
Raccontarla cent’anni dopo per capire l’Europa di oggi”
Dialogo con Roberto Di Caro e Claudio Lindner
Letture di Silvana Strocchi da lettere delle donne nella Grande Guerra
Presiede Giancarla Codrignani.
A cura di W. Goldkorn e C. Lindner :“La grande guerra”, L’Espresso.

 Domenica 7 settembre ore 20,30

“Casadeipensieri2014. Capire per veramente amare.
Incontriamo Yeng Pway Ngon”
In dialogo con lo scrittore
Maria Rosario Blanco Façal, Barbara Leonesi
Presiede Liu Yi
Di Yeng Pway Ngon:“L’atelier”, Metropoli d’Asia ed.

ore 22 Libreria del Parco Nord
“Casadeipensieri2014. Percorsi dello sguardo nei giardini e nell’arte.
Incontriamo Michael Jakob”
Conversazione di Rolando Dondarini e Alessandra Sarchi con Michael Jakob
Coordina Magda Indiveri
Di M. Jakob: “Sulla panchina”, Einaudi

 Lunedì 8 settembre ore 18

Libreria Coop Ambasciatori, Via degli Orefici 19
“Casadeipensieri2014. La trasformazione, l’incontro: Pier Paolo Calzolari”
Targa ricordo di Paolo Volponi a Pier Paolo Calzolari e dialogo con l’artista.
Intervengono Gianfranco Maraniello, Vittorio Boarini, Stefano Bonaga.
Consegna la targa il Sindaco di Bologna, Virginio Merola
Presiede Bruno Stefani

ore 20.30 Libreria del Parco Nord
“Casadeipensieri2014. Narratori a Bologna. Le storie, la Storia”
Alberto Bertoni, Patrick Fogli, Marcello Fois, Giampiero Rigosi, Alessandra Sarchi, Stefano Tura, Grazia Verasani, Simona Vinci.
Con un intervento video di Gianmario Anselmi.
Presiede Nicoletta Maldini

ore 22 Libreria del Parco Nord
“Casadeipensieri2014. La rivelazione greca di Simone Weil”
Dialogo con Giancarlo Gaeta. Intervengono: Silvio Bergia e Gianfranco Bonola
Presiede Umberto Mazzone
Di S. Weil: “La rivelazione greca”, Adelphi

Martedì 9 settembre ore 21.00 Libreria del Parco Nord

“Casadeipensieri2014. La Poesia di Carla Muzzioli Cocchi”
Dialogo con l’autrice di Ulisse Casartelli e Alberto Casiraghy
Di C. Muzzioli Cocchi: “Esco”, Danilo Montanari ed

 Mercoledì 10 settembre ore 17.30

Libreria UBIK, via Irnerio 27
“Casadeipensieri2014. Vita e arte di Gino Cervi”
Dialogo di Giulia Tellini con Marino Biondi, Gian Luca Farinelli, Andrea Maioli
Canto di Daniela Airoldi, alla chitarra Antonio Stragapede
Presiede Paola Rubbi
Di G. Tellini: “Vita e arte di Gino Cervi”, Storia e letteratura e

ore 20,30 Libreria del Parco Nord

”Casadeipensieri2014. Il Commissario Soneri e la strategia della Lucertola”
Dialogo di Gianmario Anselmi con l’autore Valerio Varesi,
I libri di V. Varesi con il Commissario Soneri sono editi da Frassinelli

ore 22 Libreria del Parco Nord
“Casadeipensieri2014. Tutti i colori del noir”
Dialogo con Alessandra Calanchi, Giacomo Manzoli, Cesare Cioni, Marilù Oliva.
A cura di A. Calanchi: “Arcobaleno noir”, Galaad ed.
Di A. Calanchi: “Dietro le quinte del noir”, Aras edizioni

 Giovedì 11 settembre ore  17,30 Libreria Giannino Stoppani, via Rizzoli 1
“Casadeipensieri2014. Poesie a righe e a quadretti”
Incontro con Janna Carioli
Di J. Carioli: “Poesie a righe e a quadretti”, Giunti Junior ed.

ore 21 Spazio Arci

“ La pace cambia il mondo. Parliamo di Tom Benetollo”
Incontro con Luciana Castellina, Francesca Chiavacci,
Massimo Maisto, Alberto Ronchi, Flavio Zanonato
Presiede Stefano Brugnara
A cura di Arci e Casadeipensieri2014.

 Sabato 13 ore 18 Libreria delle Moline, via delle Moline 3
“Casadeipensieri2014. Lo scrittore personaggio.
D’Annunzio, la vita come arte, il vivere di arte”
Dialogo con Niva Lorenzini, Matteo Marchesini, Giorgio Zanetti.
Di M. Marchesini: “Da Pascoli a Busi. Letterati e letteratura in Italia”, Quodlibet ed.

ore 20.30 sala Forum
“Casadeipensieri2014. GENERAZIONI. Scuola, saggi pensieri”
a partire da “La felicità e la scuola”
di Franco Frabboni,
e “Scuola, missione incompiuta. Per un nuovo mondo comune”
a cura di Mariangela Bastico
Intervengono Emanuele Barbieri, Giancarlo Cerini, Francesco Errani, Giovanni Sedioli, Ivana Summa
Presiede Rosanna Facchini
In collaborazione con la rivista “Riforma della scuola”
Di F. Frabboni: “La felicità e la scuola” , Anicia ed
A cura di M. Bastico: “Scuola missione incompiuta”, Vittoria Maselli ed.

ore 22, sala Forum
“Casadeipensieri2014. Marguerite Duras, una passione lunga cento anni”
Incontro con Leopoldina Pallotta della Torre
Interviene Danielle Londei
Di L. Pallotta d. T. : “Marguerite Duras, una passione sospesa”
La tartaruga ed.

14 Domenica ore 18 sala Centrale
“Casadeipensieri2014. Riccomini Michelangelo”
Conversazione di Eugenio Riccomini su
“Michelangelo a Bologna”
con un intervento di Eleonora Renda e
con “Michelangelo musica”
intervento di Piero Mioli e ascolto e visione di musiche su temi
michelangioleschi.
Di E.Renda “Cravatta a farfalla” Pendragon ed.

ore 20,30 libreria Parco Nord
“Casadeipensieri2014. Lo scrittore personaggio.
Roberto Roversi, la presenza del non apparire”
Dialogo di Matteo Marchesini con Antonio Bagnoli, Salvatore Jemma, Luca Sossella
Nicola Muschitiello legge dal suo libro “Tombeau di Roberto Roversi” Pendragon ed
ore 22 Libreria del Parco Nord

ore 22 Libreria Parco Nord 
“Casadeipensieri2014. Presentazione della collana “Segreti di stato”
con “Le stragi della vergogna. I processi ai crimini nazifascisti in Italia”
Intervengono: Silvia Buzzelli, Andrea De Maria, Marco De Paolis, Andrea Speranzoni
Conduce Massimo Meliconi
Di A. Speranzoni: “Le stragi della vergogna”, Editori Int. Riuniti
e
“Italicus.1974, l’anno delle quattro stragi”
Dialogo con Paolo Bolognesi, Leonardo Grassi, Claudio Nunziata, Roberto Scardova
Conduce Antonella Beccaria
Di P. Bolognesi, R. Scardova: “Italicus 1974. L’anno delle quattro stragi”, Editori Int. Riuniti

 Lunedì 15 settembre ore 18 

ore 18 Libreria UBIK, via Irnerio 27
“Casadeipensieri2014. GENERAZIONI. Da Natalia Ginzburg a Tondelli, a Lagioia.
La scoperta dei giovani nella letteratura e nella società”
Dialogo con Paolo Capuzzo, Alberto De Bernardi, Giulio Iacoli, Carlo Varotti
Presiede Matilde Madrid

Martedì 16 settembre ore 18 Libreria delle Moline, via delle Moline 3
“Casadeipensieri2014. Bologna e la Grande Guerra”
Conversazione di Patrizia Dogliani
Letture di Vittorio Franceschi da “Una corolla di tenebre”, testi di scrittori-soldati.

Nell’ambito dell’incontro verrà consegnata a Vittorio Franceschi
la “Targa ricordo di Paolo Volponi” 2014
Interviene Roberto Grandi, consegna la Targa Massimo Marino
Presiede Laura Renzoni Governatori

 Mercoledì 17 settembre ore 18 Libreria Feltrinelli, piazza di Porta Ravegnana 1

“Casadeipensieri2014. GENERAZIONI. Età della vita, età delle cose”.
Dialogo con Remo Bodei .
Intervengono Walter Tega e Francesca Emiliani
Presiede Gianni Ghiselli
Di R.Bodei: “Generazioni. Età della vita, età delle cose”, Laterza

ore 21 sala Forum
“Casadeipensieri2014. Incontriamo Carlo Lucarelli”
Dialogo di Alberto Sebastiani con Carlo Lucarelli

Giovedì 18 Settembre ore 21 sala Forum
“Casadeipensieri2014. L’arte e la cultura”
“Targa ricordo di Paolo Volponi” a
Concetto Pozzati
in dialogo con Renato Barilli e Cesare Sughi
Consegna la targa Raffaele Donini
e
“Le avventure di uno spirito civile”
“Targa ricordo di Paolo Volponi per il civismo” a
Otello Ciavatti
in dialogo con Marco Cammelli

19 Venerdì ore 18 Libreria IBS, via Rizzoli 18

“Casadeipensieri2014. Lo scrittore personaggio.
Pasolini, Moravia e la società italiana, fra opposizione ed egemonia”
Dialogo di Matteo Marchesini con Angelo Guglielmi
Presiede Mattia Baglieri

 Sabato 20 Settembre ore 18 Libreria Coop Ambasciatori, Via degli Orefici 19

“Casadeipensieri2014. Stamina, una storia italiana”
Dialogo di Stefano Canestrari, Carlo Lusenti e Olivio Romanini con
Donata Lenzi e Benedetta Paola Manca
Di D.Lenzi e B.P. Manca: “Stamina, una storia italiana”Editori Int. Riuniti

Lunedì 22 Settembre ore 18 Libreria IBS, Via Rizzoli, 18

“Casadeipensieri2014. Claudio Lolli, oggi”
Dialogo di Mauro Felicori con Claudio Lolli
Di C. Lolli: “Lettere matrimoniali”, Stampa alternativa ed.

h 21 sala Forum
“Casadeipensieri2014. Bologna e la poesia. Gli incontri fra i poeti e la città: Zanzotto e gli altri”
Dialogo di Davide Ferrari con Niva Lorenzini e Marisa Zanzotto.
Intervengono: Daria Bonfietti e Francesco Carbognin
Letture dei poeti: Loredana Alberti, Leila Falà, Simone Marcelli, Marilena Renda
Presiede Giancarlo Sissa

AA.VV : “E’ negli occhi che ti ricerco” Corraini ed.
A cura di N. Lorenzini e F. Carbognin: “Zanzotto e Bologna (1983-2011)” Nuova Editrice Magenta
Di N. Lorenzini: “Dire il silenzio. La poesia di Andrea Zanzotto.” Carocci ed.

casadeipensieribologna@gmail.com
http://www.casadeipensieri2000.blogspot.it

Read Full Post »

festa dell'unita

 

Quest’anno la festa dell’Unità che si svolgerà a Bologna sarà nazionale , un momento importante per l’Italia che vede, con il premier Renzi, il semestre europeo alla Presidenza UE e che inizierà domani 27 agosto 2014 al Parco Nord .

La situazione è molto complicata  per quanto riguarda la situazione internazionale , la conflittualità dei Paesi del Medio Oriente,  l’Ucraina , oltre a problemi di riforme e di sviluppo per l’intera comunità europea. In particolare, a Bologna ci saranno le primarie in occasione della presidenza del consiglio regionale, un difficile compito spetterà al successore di Vasco Errani che si è distinto per avere agito con tempismo e precisione nella ferita profonda inflitta all’Emilia dal terremoto.

Ritornando al nome  festa dell’Unità il PD intende ritornare ad una comunanza tra il giornale di Gramsci, che in questo momento trova difficoltà oggettive , con l’attenzione rivolta ai 1000 giorni per il futuro che vede l’Italia alla Presidenza nel semestre europeo, gli organizzatori si sono presi l’impegno di chiudere in pareggio di bilancio, l’occasione sarà anche quella di sperimentare nuove forme di finanziamento, tra cui la possibilità di donare il 2 per mille nel tesseramento on line, il rigore e la trasparenza non devono andare a discapito della qualità , l’obbiettivo è quello di dare un segnale di pace e di riavvicinamento tra i popoli , ci sarà il concerto di Noah e quello di Mira Awad che duetteranno assieme.  Sono 480 mila euro il complessivo ammontare degli investimenti, e tutta l’attività farà capo al provinciale. La festa dell’Unità Nazionale diventerà provinciale dal 7 settembre ed è per quella data che sarà presente Matteo Renzi. Saranno presenti  personaggi come Pedro Sanchez, Martin Schultz , non mancheranno analisi sullo scenario internazionale  con Pinotti, Cicchitto, Casini e D’Alema, Caracciolo, La Torre ed esponenti come Benvenuto e Marini .  la Storia sarà presente con una mostra su Giacomo Matteotti a cura della Fondazione Matteotti  e la Fondazione Turati che inaugurerà l’8 settembre.

Il calendario :

http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/pd-festa-unita-programma-1.151513

 

 

 

 

 

Read Full Post »

 Quello che io cercavo di mostrare era un mondo dove mi sarei sentito bene, dove le persone sarebbero state gentili, dove avrei trovato la tenerezza che speravo di ricevere.
Le mie foto erano come una prova che questo mondo può esistere. »
Robert Doisneau
Robert Doisneau (Gentilly, 14 aprile 1912 – Montrouge, 1º aprile 1994.

Le immagini di Robert Doisneau ospitate da Mast di Bologna  non sono reperibili in rete, nè tantomeno fotografabili, perchè provenienti da collezioni di privati. Alcune delle sue immagini , in quella sede, parlano di momenti collettivi del lavoro, l’infermieria, la mensa, l’organizzazione operaia.

Ho trovato alcune  foto   pubblicate nel suo portfolio, così , visto che trattano il tema del lavoro , in questo caso l’artigianto, che gli è caro, ho pubblicato alcune sue immagini per approcciarsi alla sua visione fotografica del mondo .

http://www.robert-doisneau.com/fr/

Doisneau 12 Doisneau Doisneau 2 Doisneau 3 Doisneau 4 Doisneau 5 Doisneau 6 Doisneau 7 Doisneau 8 Doisneau 9 Doisneau 10 Doisneau 11

Read Full Post »

A Bologna ha sede il Mast

http://www.mast.org/capitale-umano-nellindustria/

che ospita mostre che trattano del lavoro

Erich Lessing è un autore che è presente nelle collezioni del Mast, ecco alcune delle sue immagini

 

http://www.fotografiaeuropea.it/fe2014/mostra-collezione-gd4photoart/

 

Mast BolognaMast di Bolognail Mast di Bologna, foto di  Roberta Ricci

Lessing_3 Lessing 1 Lessing 3 Lessing_2                                   foto di Erich Lessing

Read Full Post »

Fotografia, giornalismo, politica. Una conversazione con Tano D’Amico

29 ottobre 2012 Pubblicato da Le parole e le cose

di Angelo Mastrandrea

Op. cit. : questo articolo è uscito su «il Reportage» (n.12, ottobre-dicembre 2012)].

Si racconta di Tano D’Amico che un giorno sotto una tazza di caffè, adagiata su un centrino, offertagli da occupanti di casesgomberati, trovò una busta chiusa. Aprendola, si accorse che c’era del denaro. Era il 1974, ad offrirglieli erano state quelle persone che lui stava ritraendo con la sua macchina fotografica nella loro lotta disperata per evitare di finire in mezzo a una strada, nella borgata romana di Castelbruciato.  Gli chiedo se sia vero, lui conferma e aggiunge che quel gesto gli cambiò la vita perché “mi ero ridotto alla fame per seguirli e loro, pur non avendo nulla, vollero aiutarmi. Lì capii che ero riuscito ad aprire un varco nei loro cuori e che non sarei più potuto tornare indietro nel mio lavoro”. Basterebbe questo aneddoto a spiegare verso chi ha volto lo sguardo questo fotografo nato a Filicudi settant’anni fa e approdato sulla terraferma per raccontare le lotte sociali, le persone, i movimenti, rivoluzionando il modo di fare fotoreportage sociale.
Sono sue quasi tutte le foto che hanno fatto la storia degli anni ’70. Se si pensa agli sgomberi delle case occupate della borgata di San Basilio a Roma viene spontaneo associarli a quelle donne che con insolenza fronteggiano dei ragazzi dai volti meridionali, non meno proletari di chi sta loro di fronte, e in un unico colpo d’occhio sono riassunti il Pasolini di Valle Giulia e quello di Mamma Roma.
L’impressione è talmente forte che, ricorda Tano, “Tazio Secchiaroli (grande fotografo della “scuola romana”, ndr) a proposito dei miei soggetti diceva sempre: passa da Cinecittà e fai scritturare quelle persone”…

 Tano D'Amico 1Tano2

D'Amicodamico1973-mirafioriTano D'Amico_03

Read Full Post »

Il  Premio Pulitzer è un premio statunitense, considerato come la più prestigiosa onorificenza nazionale per il giornalismo, successi letterari e composizioni musicali. Venne istituito da Joseph Pulitzer ed è gestito dalla Columbia University di New York.

I premi vanno assegnati annualmente (tradizionalmente nel mese di aprile) a coloro che si sono distinti particolarmente in una delle 21 categorie considerate, dalla fiction, alla cronaca, alla musica (nel 2008 lo ricevette Bob Dylan).
L’ambito riconoscimento premia non solo il lavoro di giornalisti e fotoreporter distintisi in vari settori dell’informazione e nella documentazione audiovisiva dei principali avvenimenti dell’anno, ma anche autori di testi di narrativa, storici, drammaturghi e compositori.
In venti di queste categorie ogni vincitore riceve un certificato e una ricompensa in contanti di 10 000 dollari statunitensi. Il vincitore nella categoria di pubblico servizio nel giornalismo riceve una medaglia d’oro, che va sempre al giornale, anche se il giornalista può essere nominato nella citazione.

Il vincitore 2014  Tyler Hicks

Tyler Hicks APTOPIX Mideast Syria Striving For Unity APTOPIX Mideast Syria Mideast Syria APTOPIX Mideast Syria APTOPIX Mideast Syria Refugees APTOPIX Mideast Syria Pulitzer 2014 APTOPIX Mideast SyriaTyler Hicks , Josh Haner, Muhammed Muheisin, Khalili Hamra, Ahmed Khali Hamra

 Le immagini provengono (per lo più)  dalle zone di guerra di Siria e Aleppo

Read Full Post »

 Parenti amici ed altri estranei, è il titolo della mostra a Bologna, Palazzo D’Accursio, Sala d’Ercole fino al 14 agosto, a cura della Cineteca di Bologna.

di Roberta Ricci

L’occasione è quella di fornire  una lettura dell’opera di Pupi Avati partendo dalle sue foto di scena, le foto sono quelle sia nei momenti in cui avvengono i ciak, ma anche prima,  durante e dopo.
La fotografia nel cinema   è indispensabile,  anche per ricordarsi, nel caso le riprese avvengano il giorno dopo o in un altro momento, la disposizione del set per continuare a girare  senza cambiare particolari che interrompererebbero la continuità della scena.
Balsamus contiene le foto in b/n e il fotografo di scena è Paolo Ferrari, e trova esordiente Mariangela Melato, assieme all’attore, poi  regista Giulio Pizzirani.
Spero proprio che per Balsamus e Thomas  venga effettuato un restauro, sono pellicole che stanno perdendosi.
Ne  “Gli amici del bar Margherita”  Pupi Avati racconta un episodio che lo ha ferito, probabilmente,  al bar qualcuno lo chiamò al telefono millantandosi per De Laurentiis che lo invitò al festival di Sanremo.  Naturalmente quando arrivò si rese conto della beffa degli amici del bar. Pupi Avati lavorava come rapprentante della Findus , barcamenandosi con la sua passione originale, il cinema. Piccoli racconti che segnano quanto stretta sia la relazione fra un regista e la sua autobiografia.
Secondo Pupi Avati, il suo esordio in grande stile come regista , avvenne in occasione de “La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone” .  Aveva saputo che, nel periodo di maggiore successo di Ugo Tognazzi, tutto il cinema italiano si trovava nella sua casa durante le vacanze, si sapeva che Tognazzi adorava cucinare per gli amici,  e così Avati con la sua ‘500 da rappresentante della Findus , li raggiunse e lasciò la sceneggiatura su un tavolino. L’aneddottica continua sul fatto che Paolo Villaggio trovò il copione e suggerì a Ugo Tognazzi di interpretarlo assieme a lui stesso, una storia che sfidava i canoni tradizionali del cinema fino a quel momento. Al momento, sia Villaggio che Tognazzi godevano di un gran successo di pubblico,  e si trascinavano quell’audience cinematografica di cui aveva bisogno il giovane Avati, audience che venne restituita da Avati a Tognazzi, quando, al contrario , lui ebbe un momento critico. Un giorno, Lucio Dalla, anche lui attore nel film , mi disse che Pupi Avati lo aveva fatto cinematograficamente  brutto e se ne rammaricava ,diceva che lo aveva fatto apposta per una vecchia ruggine.
Fra Pupi Avati classe 1938 e Lucio Dalla classe 1944 c’era un antagonismo musicale  nato nel  jazz, Dalla, meraviglioso e precoce musicista e Avati che pur desiderando esserlo non riusciva nel suo intento come desiderava  e così  fra i due nacque una disputa che una volta, in una  turnèe , arrivò alle mani  e agli spintoni.

La “mazurka …” spiazzò i canoni cinematografici italiani d’epoca e così Pupi Avati  iniziò l’ascesa al successo. Questa mostra in corso fino al 14 agosto a Bologna, affronta l’estetica Avatiana partendo dagli album delle foto di famiglia , pattern d’insieme che ha generato l’architettura dei set cinematografici.
Diceva Renzo Renzi  -quando parlava di Pupi Avati  –  un  affabulatore di storia sociale italiana con una chimica particolare di sentimenti, in un colloquio che mi concesse per una scrittura sul cinema e la storia.
L’Opera cinematografica di Pupi Avati  è sorprendente e spiazzante per le tematiche trattate  : Da”Io e il re” (gli ultimi giorni di Mussolini) a “Zeder” (un film sui terreni Kappa girato nelle colonie marine romagnole abbandonate) “l’Arcano incantatore “(del genere scary movie) alla fiction sul “Matrimonio ” (dice Pupi Avati : quando ho chiesto in di fare una fiction in tv sul matrimonio mi hanno chiesto se era un film in costume) a “Quando arrivano le ragazze?” “il papà di Giovanna” , che rappresenta assieme al” figlio più piccolo ” e alla “Via degli angeli”  e allo stesso “Matrimonio” una saga familiare, oppure un film sull’Alzheimer, veramente poetico “Una sconfinata giovinezza”  o “Il cuore altrove” la sua attività di musicista in “Bix” oppure in “Jazz Band” dove gli elementi autobiografici si fondono col suo cinema. La sua Opera di portata così vasta  tali da offrire  degli spunti di storia sociale  che ora neanche immaginiamo.

Altra caratteristica di Pupi Avati è quella di fare lavorare attori facendoli
interpretare dei ruoli rovesciati rispetto agli steretipi : Ezio Greggio e Andrea
intepretano ruoli drammatici, Andrea nel “Matrimonio ” ha dato un’interpetazione eccezionale, Katia Ricciarelli .  Dice Pupi Avati che quando la contattò per fare un film lei partì con una gestualità enfatica che lui smorzò.

Antonio Albanese ne  “La seconda notte di nozze” è poetico e commuovente.
La cultura orale quella che si tramanda ai bambini davanti al caminetto , le
fotografie che poi coincidono con quelle di scene forniscono un grande affresco sul nostro bene comune : l’Italia e gli italiani.

La mostra è organizzata  nelle seguenti sezioni  che mostrano le foto dei film nelle occasioni di :
1. parenti , amici ed altri estranei
2.sorridete!
3.Interno-esterno
4.a tavola!
5.avvolti nel tepore del ballo
6.almeno una volta nella vita
7.questione di fede
8.sulla strada
9.altrove

I fotografi di scena che hanno esposto le loro immagini :

Steno Tonelli

Cesare Bastelli

Paolo Ferrari

Enza Negroni

Andrea Catoni

Antony Stringer

Salvatore Abate

Fabrizio Mastracchi

 

 

Regie

Balsamus, l’uomo di Satana (1970)
Thomas e gli indemoniati (1970)
La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone (1975)
Bordella (1976)
La casa dalle finestre che ridono (1976)
Tutti defunti… tranne i morti (1977)
Jazz band (1978) – Miniserie TV
Le strelle nel fosso (1979)
Cinema!!! (1979) – Miniserie TV
Aiutami a sognare (1981)
Dancing Paradise (1982)
Zeder (1983)
Una gita scolastica (1983)
Noi tre (1984)
Impiegati (1984)
Festa di laurea (1985)
Hamburger Serenade (1986) – Serie TV
Regalo di Natale (1986)
Ultimo minuto (1987)
Sposi (1987) – primo episodio
Storia di ragazzi e di ragazze (1989)
È proibito ballare (1989) – Serie TV
Fratelli e sorelle (1991)
Bix (1991)
Magnificat (1993)
Dichiarazioni d’amore (1994)
L’amico d’infanzia (1994)
L’arcano incantatore (1996)
Festival (1996)
Il testimone dello sposo (1998)
La via degli angeli (1999)
I cavalieri che fecero l’impresa (2001)
Il cuore altrove (2003)
La rivincita di Natale (2004)
Ma quando arrivano le ragazze? (2005)
La seconda notte di nozze (2005)
La cena per farli conoscere (2007)
Il nascondiglio (2007)
Il papà di Giovanna (2008)
Gli amici del bar Margherita (2009)
Il figlio più piccolo (2010)
Una sconfinata giovinezza (2010)
Il cuore grande delle ragazze (2011)
Il bambino cattivo (2013) – Film TV
Un matrimonio (2013) – Miniserie TV
Un ragazzo d’oro (2014)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Andrea Roncato Balbo 2 Andrea Roncato Balbo 4 stato Alba la mazurka del barone della santa la seconda notte di nozze le strelle locandina Noi tre set suonatori film suonatori in foto trasporti

 

 

 

Read Full Post »

Older Posts »