Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2017

 

http://www.mast.org/

Read Full Post »

Dalla Fondazione fotografia di Modena

Siamo felici di annunciare la nostra collaborazione all’edizione 2017 del festival Fotografia Europea di Reggio Emilia, sul tema “Mappe del tempo. Memoria, archivi, futuro”, con una mostra che ha origine da un archivio privato donato dalla famiglia a Fondazione cassa di Risparmio di Modena e conservato presso Fondazione Fotografia: quello della maestra elementare Tina Zuccoli.
Nata a Imola nel 1928, la Zuccoli ha sempre affiancato il lavoro da maestra, per il quale era molto conosciuta nella Bassa modenese, ad una grande passione per i viaggi e la fotografia: partecipò a numerose spedizioni nel Mar Glaciale Artico e, grazie al suo interesse per i viaggi sulla luna, fu invitata alla base spaziale di Cape Canaveral, dove si preparava il lancio dell’Apollo 11, la prima missione spaziale che portò gli uomini sulla luna.
‘Tina Mazzini Zuccoli. ReVisioni di un archivio’, a cura di Silvia Vercelli e Andrea Simi, presenta una selezione di immagini e documenti provenienti dall’archivio, proponendone una rivisitazione contemporanea grazie alle fotografie di Andrea Simi e alle video-testimonianze raccolte tra persone legate all’autrice.
L’inaugurazione, ad ingresso libero, è giovedì 4 maggio, alle 18, presso la nostra sede didattica, in via Giardini 160 a Modena. Vi aspettiamo!

 

 

 

Read Full Post »

“Aiuto foto cancellate per sbaglio”: due weekend di eventi in via Roma per Fotografia Europea 2017
Dal 5 al 7 maggio torna il vivace itinerario del Circuito Off di Reggio Emilia: 60 artisti in una strada e un programma denso di appuntamenti. Le mostre continuano fino al 14 maggio.

Oltre 40 sedi espositive, 60 fotografi in mostra e più di 30 eventi a scandire i primi due weekend di Fotografia Europea. Tutto in 500 metri: tanto misura via Roma, cuore multietnico e culturalmente vivace del centro storico di Reggio Emilia, che anche quest’anno dà il suo contributo al Circuito Off del festival con un programma articolato e ricco di sorprese, ideato da Ghirba Biosteria della Gabella e insieme al Comitato dei cittadini di via Roma e con la fondamentale collaborazione di abitanti e commercianti del quartiere.

 

Il tema

“Aiuto foto cancellate per sbaglio” è il filo conduttore delle iniziative organizzate in via Roma, titolo che con il consueto tono scanzonato si pone come ideale contrappunto al tema centrale della kermesse, “Mappe del tempo. Memoria, archivi, futuro”. Volutamente sgrammaticato e sottilmente provocatorio, il titolo scelto dagli organizzatori è un riferimento alle tante ricerche effettuate ogni giorno su Google da chi tenta di rimediare alla perdita accidentale e indesiderata del proprio archivio fotografico. Per rafforzare il messaggio, i cestini di via Roma diventeranno anch’essi una location espositiva: ospiteranno alcune foto che i fotografi avevano cancellato e che sono state “salvate” per l’occasione.

di più :

http://www.ghirbabiosteria.it/2017/04/13/fotografia-europea-in-via-roma-a-reggio-emilia-dal-5-al-7-maggio/

 

Le mostre

Si comincia nel tardo pomeriggio di venerdì 5 maggio, quando saranno aperte tutte le sedi espositive – segnalate dalle immancabili sedie fucsia, simbolo di accoglienza – dislocate lungo via Roma. Secondo una formula ormai collaudata, le mostre saranno allestite all’interno di luoghi inusuali e di solito adibiti ad altri utilizzi, come cortili, negozi, abitazioni: in via Roma ovunque può nascondersi un’opera. Il filo rosso del percorso è la connessione fra i luoghi: ogni spazio ne ricorda un altro, in un intreccio soggettivo di memorie e impressioni. All’interno del festival, via Roma si inserisce con la propria particolarità: quella della partecipazione, che ne fa uno spazio fisico e mentale di rigenerazione urbana attraverso l’arte.
Tra le tante mostre allestite, spiccano quelle legate al progetto “Residenze d’artista”, che anche quest’anno ha permesso a fotografi, performer, grafici, artisti del rumore di immergersi per qualche giorno nella realtà della strada, grazie all’ospitalità degli abitanti e alla disponibilità degli esercizi commerciali, che hanno offerto loro piccoli servizi come il taglio di capelli, la lavanderia, i pasti. Gli otto artisti che hanno preso parte a questa esperienza hanno dato avvio all’elaborazione di opere “site specific”, che resteranno al quartiere divenendo parte di una “memoria artistica territoriale” condivisa.

 

Read Full Post »

Fino alla fine del mese di aprile è possibile visitare la mostra di Enrico Scuro al Foyer del teatro comunale di Bologna

Le foto a colori riguardano la commemorazione dell’11 marzo 2017 

Read Full Post »

INIMIR Lo sguardo rovesciato della città di Rimini

La mostra che a partire dal 5 Maggio 2017 viene offerta al pubblico dalla Galleria NFC di Rimini, ha come tema il lavoro svolto a Rimini nell’ottobre del 2016, durante la quarta edizione del Workshop Fotografico che ogni anno, a partire dal 2012, Marco Baldassari conduce in diversi luoghi in Italia. La selezione ha premiato tre giovani fotografe che provengono dall’Accademia di Brera in Milano.

A questa ‘gara’ hanno partecipato 12 allievi, provenienti da aree ed esperienze differenti. La selezione è stata effettuata da quattro esperti, Mara Campana direttrice della Scuola di Fotografia Bauer a Milano, Alice Zannoni direttrice di Set Up a Bologna e critica d’arte, Amedeo Bartolini direttore dell’Agenzia NFC di Rimini, editore e collezionista, e Marco Baldassari docente di fotografia da molti anni e curatore di mostre d’arte ed archivi fotografici.

Il catalogo edito da NFC per l’occasione, ha i testi dei quattro esperti e dello Storico dell’Arte Gabriello Milantoni, che racconta di una città, Rimini, nata al contrario. Il progetto di quest’ultimo workshop era di mettere a contrasto, o in relazione, la Rimini storica con quella meno conosciuta di luoghi poco esplorati con alcuni aspetti dell’arte contemporanea. Quindi la comunità dei Mutoidi a Santarcangelo, la discoteca abbandonata Woodpecker verso Milano Marittima, il Teatro Galli in ristrutturazione, il Museo della Città, la Biblioteca Gambalunga e le colonie abbandonate sulla riviera.

Questi i luoghi più significativi che abbiamo percorso, di giorno e di notte. Nelle fotografie esposte e pubblicate, le suggestioni di Luigi Ghirri sono presenti in vari lavori, in alcuni presi a spunto per una rilettura a distanza di circa 40 anni del lavoro Kodachrome, e Rimini in questo è una complice perfetta. Su questa dualità di lettura a distanza ha lavorato Chiara Licata, producendo un lavoro che dalla prima all’ultima immagine tiene un timbro costante, sintomo di personale maturazione esercitata con la delicatezza della sua visione.

Angelica Zilio ha proposto una lettura dei luoghi Riminesi con un ritmo ‘Noir’ sia nel tono che nella scelta delle inquadrature. Ha interpretato alla perfezione la Rimini al contrario che dà il titolo a questa mostra ed al catalogo.

Sofia Obracaj con i suoi frammenti a colori, restituisce una serie di immagini dai colori tiepidi,
apparentemente distanti, uniti dalla sensibilità ‘romantica’ che passa attraverso i suoi occhi. Una sottile
linea che unisce luoghi e spazi differenti.

Le circa 60 immagini esposte in mostra e presenti nel catalogo, compongono una città differente dai soliti stereotipi, nella ricerca di luoghi e atmosfere, che appartengono alla realtà, ma permeate dal filtro visivo e mentale delle giovani autrici. Abbiamo poi inteso coinvolgere, con la cura di Irene Guerrini, artisti come i giovani Writers e Street Artists Federico Santini, Mattia Capitani, Exit Enter, le artiste della comunità dei Mutoidi con opere di Lu Lupan, Su_E_Side e Nikki Rifiutile. La mostra è accompagnata dal relativo catalogo prodotto da NFC. Le loro opere sono esposte nella Galleria Art Space Augeo, dal 6 Maggio sino al 24 Giugno 2017, diretta da Matteo Sormani, assieme alle immagini che le altre fotografe hanno realizzato durante il workshop. Espongono da Augeo – Anisia Novelli, Antonella Zaghini, Claudia Rambaldi, Eufemia Rampi e Irena Willard-.

INIMIR Agenzia NFC Via XX Settembre 32, Rimini
5 Maggio – 09 Giugno 2017 Vernissage 5 Maggio ore 18,30
Progetto a cura di Marco Baldassari
Fotografie di: Chiara Licata, Sofia Obracaj, Angelica Zilio
Catalogo: Edizioni NFC
contatti 0541 673550 info@agenzianfc.com

 

Read Full Post »

Older Posts »