Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for maggio 2017

 

 

 

 

 

Annunci

Read Full Post »

Si è svolta a Bologna, nei giorni scorsi, la festa dell’amicizia dell’Inner Wheel alla presenza dellla presidente nazionale Alessandra Colcelli e di più di trecento socie provenienti da tutte le regioni italiane.

Inner Wheel è l’associazione di donne più numerose a livello internazionale , al servizio della dignità umana  per costruire un mondo di autentica solidarietà.

La festa è stata organizzata con un calendario di eventi sulla Via Emilia che ha toccato i punti di eccellenza della regione, le auto, le terme, il cibo, l’arte, la musica, in partnership con la manifestazione “Giardini e terrazzi”, c’è stato, inizialmente un percorso sulla rosa nell’arte organizzato da Elena Rossoni, la rosa è simbolo di Inner Wheel.

Alcuni momentii della manifestazione , un convegno al Collegio di Spagna

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Read Full Post »

 

http://www.artanidis.com/etiquette-roses-2017

Le rose e la loro duttilità estetica terapeutica ornamentale in mostra al Baglioni fra i preziosi marmi e stucchi una installazione regale

Read Full Post »

Sta concludendosi maggio, il mese dedicato alle rose, Inner Wheel ne ha fatto il suo simbolo, ecco un motivo per indagare sulla rosa nell’arte . Alla Pinacoteca Nazionale di Bologna.

 

 

 

Read Full Post »

A Rimini di fronte al cinema Fulgor, che stanno ricostruendo nell’immaginario felliniano da un uomo che conosceva bene il grande Fellini, il suo collaboratore e premio Oscar Dante Ferretti , c’è lo Spazio Augeo ricavato da magazzini che stivavano le merci per poi scaricarle nelle barche transitanti nel sottostante fiume Marecchia , una Galleria che trova visibile una mostra del fotografo Marco Baldassari , docente di Brera e dell’Accademia delle Belle Arti di Bologna , una scelta di opere di un workshop sul territorio che vede il coinvolgimento dei Mutoidi in mostra.

http://www.augeo.it/http://www.augeo.it/

fino al 24 giugno

L’arte presentata da Augeo Art Space in MostRimini è quella Outsider.
Con il termine Outsider Art (in Italia a volte sostituito con Arte Irregolare) si designa la grande, variegata e complessa famiglia degli artisti marginali, emarginati, folk, visionari, quasi sempre, sprovvisti di formazione artistica accademica. Il termine è più correlato alla posizione di marginalità sociale in cui vive l’artista, piuttosto che all’opera. Persone che operano solitarie, al di fuori del condizionamento di canoni, movimenti, mercati e che traggono dalle profondità della propria personalità, per se stessi e non per altri, opere eccezionali nel concetto, nell’oggetto, nelle tecniche. È proprio la loro capacità di alienazione che permette allo spettatore di aprire, dai cassetti della propria memoria, sinestesie empatiche con i prodotti di questi geni artistici.
Sia la street art per fulcro ideologico, che gli artisti di Mutonia, hanno nel loro modus operandi caratteristiche che rimandano all’Outsider Art.

Read Full Post »

Per non dissipare la memoria alcuni studenti hanno chiamato i testimoni del tempo, e hanno ascoltato le loro rivelazioni.

Yom Ha Shoah. 27 di Nissan 5777

Incontro con i Giusti delle Nazioni Manifestazione indetta da organizzazione Studenti Israeliani di Bologna Bologna .

Carolina Delburgo Testimonianza :  per la famiglia Furgeri e Gilli, che hanno salvato i Sermoneta: Vanna Furgeri  per Alfredo Giommi che ha salvato i Pardo: Antonio Caselli   per Mario Finzi che ha salvato ebrei a Bologna e Villa Emma (a Nonantola) e  per Vittorio Zanzi che ha salvato ebrei a Cotignola: Lucio Pardo Interventi con musiche ebraiche Violinista Cantante : Paolo Buconi

Riprese video : Mistic Media Channel web tv

Read Full Post »

 

Read Full Post »

Older Posts »