Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for agosto 2018

 

Macerata ospiterà tra ottobre 2018 e febbraio 2019 una grande mostra dedicata a Lorenzo Lotto in collaborazione con il Museo del Prado di Madrid, la National Gallery di Londra e con la rete dei musei lotteschi delle Marche.

La Giunta regionale delle Marche, su proposta dell’assessore al Turismo e alla Cultura Moreno Pieroni, ha approvato un Protocollo di Intesa tra la Regione e il Comune di Macerata e stanziato 300 mila euro. L’iniziativa si inserisce tra le attività di rilancio delle attrattività dei territori colpiti dal terremoto, attraverso importanti operazioni culturali. La peculiarità del progetto consiste nel creare una triangolazione e una rete di relazioni internazionali tra la Regione e i musei coinvolti. Da una parte sarà possibile creare un percorso a Macerata, integrato con i dipinti disseminati nelle Marche, dall’altra “dialogare” con le esposizioni di Madrid e Londra, che ospiteranno a turno (da giugno e settembre e da novembre a febbraio) una mostra di ritratti di Lotto.

http://www.ansa.it/marche/notizie/2018/02/19/mostra-lorenzo-lotto-a-macerata_e4c77ac2-5e19-4142-8945-af70f6aaffd1.html

Read Full Post »

La serata sugli Spaghetti ha visto il tutto esaurito al Borgo delle Vigne della Azienda Gaggioli.

La Balla degli Spaghetti alla Bolognese e il Club dei Sapori unitamente a EdiHouse hanno organizzato l’evento. Letizia e Carlo Gaggioli hanno accolto con entusiasmo l’idea e Letizia ha suggerito di non fare una disfida con le celeberrime Tagliatelle bensi’ di proporre due versioni di Spaghetti che da decenni compaiono sulle tavole dei Petroniani. E cosi’ lo Chef del Borgo delle Vigne Marco Macchiavelli ha proposto dopo l’aperitivo composto da piccole gustose crescentine, olive nere e verdi e Parmigiano Reggiano abbinati a Il Francia Brut Spumante gli Spaghetti col tonno e quelli alla Bolognese accompagnati da Barbera Frizzante. Il secondo piatto Polpette guarnite con Friggione servite con Rosso Bologna 2016 e’ stato molto apprezzato. Il menu’ molto tipico si e’ chiuso con Zuppa Inglese e Torta di Riso in mariage con Ambrosia Passito.

La serata ha fatto il punto sulla querelle degli Spaghetti alla Bolognese che ormai quotidianamente anima il dibattito culinario non solo in citta’ e nei dintorni. Molti gli ospiti qualificati fra giornalisti, chef, ristoratori, addetti del settore ma non solo. Tanti gli interventi che hanno concordato sul punto centrale: gli Spaghetti alla Bolognese sono un brand che gia’ esiste e non costa nulla e come tale va impiegato per lo sviluppo della citta’ a tutti i livelli. Gli irriducibili della cucina tradizionale devono comprendere che nessuno vuole sovvertire la grande tradizione Petroniana. Piero Valdiserra ispiratore della Balla ed autore del libro  “Spaghetti alla Bolognese: l’altra faccia del tipico” pubblicato da EdiHouse e’ stato ricordato con grande commozione.

Umberto Faedi

Read Full Post »

il 25 luglio nel Cortile d’onore di Palazzo D’Accursio ritrovarsi, come comunità attorno ad un tavolo e ad un piatto di pastasciutta è un gesto che riproduce quello di papà Cervi . Infatti, quando, quel 25 luglio 1943 papà Cervi apprese della destituzione del duce invito’ gli abitanti di Campegine ad un piatto di pastasciutta , un gesto fortemente simbolico che oggi si rinnova con Roberto Morgantini nel Cortile d’onore di Palazzo D’Accursio nel 75mo anniversario della caduta del fascismo.

L’assessore Alberto Aitini si augura che dovrà ripetersi con questo spirito fra gli appuntamenti istituzionali.

Nella foto in basso a destra Adelmo Cervi con la maglia rossa in occasione della visita del fratello di Che Guevara, Juan Martin .

Read Full Post »

Un programma per chi rimane a Bologna nel mese di Agosto, per chi ha ha bisogno di un motivo in più per visitare il Museo Ferrari di Maranello e per chi vuole riscoprire FICO Eataly World non solo per il food.

Sudore & Polvere

Automotive Art – Roadshow nei musei del Nord Italia

BErnd Luz e Klaus-Peter Frank

Campogrande Concept  ha il piacere di presentare due rinomati artisti tedeschi, protagonisti del roadshow “Sudore e Polvere” con un calendario che vede come tappe i più importanti Musei legati al mondo dell’auto e luoghi d’arte del nord Italia.

La mostra presenta opere d’arte basate su eventi storici e gli eventi in corsa automobilistica. Un omaggio a importanti veicoli e gli eventi che hanno mantenuto il loro splendore e il fascino e che ancora oggi entusiasmano ed emozionano il pubblico italiano e straniero.

La prima tappa ha avuto inizio a maggio con oltre 40 opere degli artisti, esposte nella splendida atmosfera del Museo della Mille Miglia a Brescia. Il museo contiene testimonianze contemporanee della famosa gara italiana, la Mille Miglia, che si è svolta dal 1927 al 1957.

La seconda tappa sarà dal  7 al 12 agosto al Museo Ferrari di Maranello, un’occasione unica per visitare il museo contaminato con opere d’arte contemporanea dedicate proprio al mondo delle auto. Poi finalmente per la terza Tappa Bernd & Klaus saranno finalmente a Bologna, ospiti con la loro bellissima mostra  all’interno di  FICO Eataly World con il vernissage il 15 agosto alle 18,30.

Al centro dell’Arena avremo l’occasione di incontrare gli artisti ed in esclusiva per Fico, l’artista Klaus organizzerà un laboratorio di pittura per bambini facendo utilizzare i FINGER MAX dei pennelli speciali ideati da lui.

Così i bambini potranno giocare trasformando le loro dita in “macchine di pittura”, con agilità e divertimento potranno creare i loro quadri dedicati alle auto ed alla natura.

La mostra resterà comunque visitabile sino al 6 settembre giorno del finissage in programma alle 18,30.

Ci sono già nuove tappe in programma per “Sudore & Polvere” :

Museo di Federico Fellini di Rimini

Museo Autodromo Monza

Museo Nuvolari, Mantova

Museo Nazionale dell’Automobile, Torino

Il Roadshow durerà fino al 2019 in Italia.

Info artisti :

Bernd Luz

Libero professionista come pittore e disegnatore

Casa e studio nel Giura distretto di Tuttlingen, tra il lago di Costanza, la Foresta Nera e la Svizzera.

Le sue opere si trovano a livello internazionale in musei, fondazioni e gallerie d’arte, ed il più grande museo dell’automobile del mondo a Mulhouse – Francia, ha già una mostra permanente. E’ considerato come uno degli artisti più importante dell’arte pop del nostro tempo.

Dai suoi dipinti arriva tutta la “passione” per il mondo dell’auto.

Emotivo e intelligente, continua il suo lavoro nel suo particolare AbstraktPop tecnica media mix . Ciò si traduce in l’effetto speciale: un riflesso del passato – con l’espressione degli occhi e l’arte del nostro tempo.

Klaus-Peter Frank

Libero professionista come pittore e disegnatore

Casa e studio nel bavarese di Bad Wiessee / Tegernsee 1970-74 studi artistici presso l’Università Ludwig-Maximilian di Monaco e l’Accademia di Monaco di Baviera. Dal 2013, è a capo della scuola d’arte a Glockenbach, Monaco di Baviera.

“Ci sono sia i tratti espressivi che romantici nella mia pittura, come si possono trovare nella mie auto d’epoca. Io cerco “l’oggetto del desiderio” e lo trasformo in arte .

Buon Divertimento e Buon Fico a tutti !!!

Daniela Campogrande Scognamillo

Mob +39 3357681559

Succede a Campogrande sas

www.campograndeconcept.it

 

 

Read Full Post »