Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Bologna e la dr.Dixie Jazz band di Nardo Giardina’ Category

Si è spento il prof. Nardo Giardina, leader della Dr. Dixie Jazz Band , che ha tenuto a battesimo musicisti come Lucio Dalla e Pupi Avati .

Il figlio Baldassarre ha acconsentito di pubblicare il suo ricordo :

Caro Papà,
siamo tutti qui riuniti e frastornati per darti l’ultimo saluto, un saluto che, la maggior parte di noi, credeva sarebbe arrivato ben oltre questa data. Non potrò mai dimenticare quanto mi hai insegnato e quanto hai dato a tutti noi. Specialmente come mi hai fatto amare il viaggiare facendomi però al tempo stesso capire, mostrandomi come in altri paesi si vivesse male e privi di mezzi, come fossimo stati fortunati ad essere nati in Italia e ancor di più a Bologna, “ma se fossi nato in questo paesino del Botswana dicevi…”
Non potrò mai dimenticare quante volte da ragazzino ti venivo a svegliare nel cuore della notte insieme a mia mamma e mia sorella perché dovevi andare a far nascere qualche bambino. Nemmeno posso scordare i nostri tanti scontri che però mi hanno sempre arricchito e fatto riflettere. Non avevi un carattere facile e non era semplice discutere con te però, se avevo bisogno, c’eri sempre. Sai che io ho sempre parlato a braccio ma non so se il dolore immenso che provo ora me lo possa permettere quindi scusami se leggo.
Siamo in una delle chiese più belle di Bologna circondati dall’arte dei Rolli e dei Carracci che tu amavi, guardati dalla Madonna di Guido Reni e scortati dal Bell’Angelo dell’Albani, davanti al bar dove ti incontravi con gli amici e vicino alla Casa di Rossini, dove tanti anni abbiamo vissuto insieme, che tanto amavi e di cui andavi orgoglioso, invertendo il motto che vi è sotto il balcone.
La musica è sempre stata la tua passione e la Band che hai fondato lo dimostra appieno, ora suonerai con gli Angeli del Paradiso, ne sono sicuro perché ti sei addormentato alla vigilia di Pasqua, ovvero prima della Risurrezione di Nostro Signore.
Hai dato tanto a tutti e la folla qui presente, le tante telefonate, i tanti articoli di giornali ed una nuova stella che brillerà da settembre in via Orefici ne sono testimonianza.
Sei stato un grande goliarda e tanti hanno sperato che quel sabato 26 marzo 2016 tu avessi voluto fare un pesante scherzo, sei stato un grande viaggiatore e ti appresti ad affrontare un lungo viaggio, da par tuo.
Non potrai vedere crescere il tuo adorato nipotino Alessandro che amavi tanto come lui amava te, ma veglierai su di lui da lassù come farai con tutti noi. Io , tua moglie Anna, tua figlia Nicoletta, tuo nipote Giovanni Luigi, mia moglie Claudia e Bruno ti vogliamo ancora ringraziare per quanto ci hai dato ma anche sgridare un’ultima volta per la tua testardaggine e per le tante volte che non ci hai ascoltato, ma eri così , eri Nardo Giardina, ginecologo e jazzista.
Desidero ringraziare tutti i convenuti, in particolar modo il regista e tuo amico fraterno Pupi Avati che sin dalle primissime ore ci è stato vicino, i membri della Doctor Dixie Jazz Band, specialmente Checco Coniglio e Franco Franchini, il CGIV, nella persona di Gianni Bersani, Bononia Civitas Docta nella persona di Antonella Miriello, la Goliardia e l’Università, I Rotary,tutti voi che avete reso questo giorno quasi una festa di commozione nell’ultimo viaggio di papà
Addio papà, anzi no arrivederci e risentirci presto perché ogni qualvolta sentirò per strada una musica piena di swing e allegria saprò che sei tu che stai marciando con i Santi! Baldassare Giardina 

Nardo_02 Nardo_03 Nardo_04 Nardo_05 Nardo_07 Nardo_08 Nardo_09 nardo_12Nardo_10Nardo_14

Nardo_11

foto Nardo nardo

I componenti della dr. Dixie per l’ultimo saluto a Nardo :  Il batterista è Umberto Genovese, poi Piero Odorici, Zeno Odorizzi, Teo Ciavarella, Andrea Zucchi, Andrea Scorzoni, Luca Soddu e non ricordo altri oltre a Checco Coniglio

 

Annunci

Read Full Post »

 

Nel 2012 la Doctor Dixie Jazz Band, nella quale hanno suonato anche Pupi Avati e Lucio Dalla, ha celebrato il sessantesimo compleanno. La band più longeva del mondo nella storia del jazz. Ne è stato fondatore, nel 1952, insieme al collega Gherardo Casaglia, Leonardo Giardina, nato a Bologna l’8 novembre 1934, purtroppo scomparso oggi. Si era laureato a pieni voti in Medicina e Chirurgia nel 1958, specializzazione in Ostetricia e Ginecologia, libera docenza in Clinica Ostetrica e Ginecologica, autore di oltre 50 pubblicazioni scientifiche. Ma anche: goliarda e trombettista affetto di una singolare passione per la musica portata qui dagli americani e diventata parte del nostro patrimonio culturale, il jazz, da via Orefici alla sala Paradiso dell’Arci Bellaria. Giardina era orgoglioso di abitare nella casa che Gioacchino Rossini fece edificare per sé a Bologna. Sigillum Magnum dell’Ateneo Bolognese, il Comune lo ha insignito della Turrita d’Argento, nonché, insieme alla Band, del Nettuno d’oro. Lo ricordo come uno di quelli con cui non c’era tempo per le chiacchiere: perché urgervano sempre cose da fare. Un signore: ma che sapeva mettere tutti a proprio agio. Le mie condoglianze alla famiglia.

Sotto: un’immagine di Leonardo Giardina (al centro) con Lucio Dalla e la Doctor Dixie Jazz Band.

                                                                                                 Marco Macciantelli

nardo

foto Nardo

una foto risalente alla dr. Dixie Jazz Band quando si chiamava Rheno Jazz Band

il video di Marco Vaccari postato da Baldassarre Giardina

 

La mia intervista a Nardo Giardina

Read Full Post »