Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Bologna Storia’ Category

C’è la storia di Bologna nella musica della dr. Dixie Jazz Band , dottor perché uno dei fondatori, Leonardo “Nardo” Giardina era un professore , che ha trascinato nella musica jazz  tutta la cerchia di amici e colleghi in questa avventura che ha attratto a Bologna i più grandi jazzisti del mondo, compreso Chet Baker che si aggirava in vestaglia fra le Due Torri fra un drink e l’altro, e una paglia e l’altra , va detto.
Viene adibita a sala prove una cantina, attiva a tutt’oggi, il cui proprietario ,è sempre stato entusiasta della musica che veniva eseguita. Durante le prove è possibile ascoltare e caricarsi dell’energia della Band.
A quell’epoca Francesco “Checco” Coniglio era davvero giovanissimo , il prof.  Leonardo Giardina garantiva per lui e Lucio Dalla alle frontiere per le turnee.
La leggenda narra anche di un po’ di ruggine tra Pupi Avati e Lucio Dalla, come fa un ragazzino come quello ad essere così bravo? Ha sempre dichiarato apertamente Pupi Avati.
Così Checco ha raccontato le sue memorie in questo libro edito da Minerva che sarà presentato lunedì all’oratorio di San Rocco , e ci sarà anche la dr. Dixie Jazz Band al completo  ad accompagnare Checco.
Raccontava Leonardo” Nardo “Giardina, il leader della formazione, che la sua passione per il jazz nacque quando gli Alleati liberarono Bologna il 21 aprile 1945 a suon di quella musica, di Glenn Miller, a cui rimase sempre fedele.
Quando suo padre vide che trascurava gli studi di medicina mise sotto le ruote della sua auto l’ ottone di Leonardo Giardina , ottenendo il risultato di rendere quella musica  una leggenda e una storia musicale che ha unito e unisce generazioni comprese le matricole e i goliardi che sono sempre invitati alle serate,  di tutta Bologna e non solo .
Lunedì 9 dicembre alle 18 all’oratorio di San Rocco.

Read Full Post »

 DENTRO L’OSCA

QUEL MIRACOLO BOLOGNESE CHE SEPPE STUPIRE IL MONDO

a cura di Carlo Cavicchi

Giovedì 28 novembre ore 18.30 

OFFICINE SANLAB via Emilia 253/A, San Lazzaro di Savena, Bologna

OSCA (acronimo di Officine Specializzate Costruzione Automobili) è stata una piccola casa automobilistica di San Lazzaro di Savena, attiva dal 1947 al 1967.  Ha vinto tantissimo e in tutto il mondo, ha vissuto vent’anni e ha brillato di luce vera, che negli annali dello sport significa vittorie su vittorie, sebbene in troppi oggi non abbiano idea della portata di questi successi.

A raccontare l’anima di questa azienda tocca in particolare agli ultimi tre operati sopravvissuti all’incedere del tempo che passa.

Intervengono, oltre all’autore:

Roberto Mugavero, Edizioni Minerva

Modera il giornalista Lorenzo Sani

 

Sarà presente Luigi Argenti, Pilota campione italiano nel 1957 ai tempi della Osca imperante.

Read Full Post »

LA VIA DELLA SETA BOLOGNESE
a cura di Pier Luigi Bottino e Paola Foschi

Un invito

Martedì 26 novembre ore 17.30

Museo del Patrimonio industriale, Via della Beverara, 123 Bologna

Un nuovo tassello della storia di Bologna, che fa luce su una caratteristica storica della città felsinea che forse i suoi stessi abitanti hanno dimenticato: la seta bolognese e i canali che ne permettevano la realizzazione.
Bologna, infatti, è da sempre legata alle acque, e questo fin dalla sua fondazione. In età romana fiorirono le terme, che possono quindi vantare duemila anni di storia visto che il primo impianto termale cittadino si deve all’imperatore Augusto.
Nei secoli del Medioevo, del Rinascimento e dell’Età Moderna furono i canali che muovevano le ruote idrauliche dei filatoi per la seta a riversare in città non solo una consistente ricchezza d’acqua, ma anche tanto benessere e notorietà per una Bologna che già allora aveva una vocazione internazionale.
Il velo bolognese prodotto dai filatoi idraulici e dalle tessitrici e tessitori cittadini divenne infatti un’eccellenza apprezzata in tutto il mondo, e venne ritratto in pregevoli opere d’arte di cui gli autori danno conto con puntualità.

Interverranno, oltre agli autori:

Virginio Merola, Sindaco del Comune di Bologna

Roberto Grandi, Presidente di Bologna Musei

Eugenio Riccòmini, Storico dell’arte

Roberto Mugavero, Editore, Minerva

Antonio Monti, Direttore scientifico Gruppo Monti Salute Più

 

 

Read Full Post »