Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Cinema indipendente’ Category

Il regista bolognese Lorenzo K. Stanzani in un nuovo film

Il viaggio di un gruppo di amici lungo l’Emilia Romagna per raccontare la disabilità vissuta in luoghi inconsueti, come un bosco pieno di fango, una piscina di lusso o un caveau di culatelli. A cura di Rai Documentari e Rai per il Sociale .Regia: Lorenzo K. Stanzani

https://www.raiplay.it/programmi/tantastrada

ANTA STRADA – HOW MANY ROADS
Un docufilm su un viaggio in bicicletta, tandem e handbike, attraverso l’Emilia Romagna realizzato da un gruppo di persone per raccontare la bellezza dell’offrire a chiunque, a prescindere dalle proprie capacità, la possibilità di essere felici attraverso lo sport, la natura e la compagnia.

regia di Lorenzo K. Stanzani
fotografia Filippo Genovese
musica Don Antonio
suono Francesco Piazza

Prodotto da Orso Rosso Film
in associazione con Fondazione per lo Sport Silvia Parente
con il sostegno della Regione Emilia Romagna
Emilia Romagna Film Commission
APT Servizi Emilia Romagna
Bologna is Destination
Città Metropolitana di Bologna
Camera di Commercio di Bologna

Read Full Post »

alcune persone del cast del film con la regista Silvana Strocchi

Sotto la luna del cinema a Faenza la proiezione del film di Silvana Strocchi “La gatta” film che ha avuto una lunga gestazione a causa delle ripetute chiusure e delle difficoltà che hanno i film indipendenti.Il film è tratto da una novella di Colette e Sacha, la gatta protagonista non è altro che Luna, la gattina di Silvana Strocchi. Nel film oltre ai luoghi caratteristici di Bologna le persone che la animano con i loro contenuti e un cameo della regista.

“La gatta” , è stato proiettato proiettato a Faenza all’Arena Borghesi, nonostante le chiusure il cinema indipendente è andato avanti ed è un trionfo molto apprezzato della volontà sulle difficoltà. La regista Silvana Strocchi ha adattato il romanzo di Colette ma gli aggiustamenti e le accortezze narrative sono in armonia col testo. Nel film una carrellata sui luoghi di Bologna , che quest’anno con i suoi Portici sono stati dichiarati patrimonio Unesco e sui personaggi, alcuni presenti, che hanno partecipato al cast interpretando loro stessi. Fra gli attori anche la stessa Silvana Strocchi . Sidney Pollack diceva che quando c’erano, nei suoi film, piccole e significative parti , preferiva recitarle lui stesso , era più lungo spiegare che farle. In tutti i casi speriamo di vedere il film a Bologna. Il gruppo di Lettura San Vitale ha un gruppo di lettura Book and Movie e si potrebbe tentare una lettura con l’invito di avere la regista a farlo.

Read Full Post »

Prosegue la proiezione del film “Cinematti una storia folle” in tour per i cinema italiani dando modo di trovarsi in presenza ai Cinematti , che si conoscono per i post e le loro osservazioni sui film. Durante la pandemia il gruppo si è ulteriormente accresciuto per chi desiderava commentare un film visto o chiedere consigli su ciò che poteva vedere.

nel film c’è spesso la visione del passaggio di un treno da più punti di vista che, come spiega Nicola Di Monte serve per descrivere la propogazione e la diffusione delle idee in modo figurato .

Primo gruppo di discussione sul Cinema frequentato da oltre 90 mila persone

Nicola Di Monte e il regista Giacomo Bartocci

Nicola Di Monte : l’ideatore del gruppo di Facebook Cinematti che a tutt’oggi conta più di 90 mila persone

Read Full Post »

La giovane regista bolognese Giulia Giapponesi partecipa con una sua opera alla settima edizione del Sun Film Festival a Melbourne con una sua opera, fresca ed originale , girata a Tresigallo

https://settingsunshortfilmfestival.com.au/wp-content/uploads/2020/04/SSFF-2020-online-edition.pdf

 

Read Full Post »

 

Dal comunicato diffuso dall’agenzia Dire

Il film sulla Resistenza di Bologna durante la Seconda guerra mondiale torna, a grande richiesta, sul ‘piccolo’ schermo e conquista anche Parigi. “The Forgotten Front”, documentario di Paolo Soglia e Lorenzo K. Stanzani, dopo il successo delle proiezioni in streaming dal 21 al 26 aprile, replica le visioni anche per questo fine settimana.

Chi vuole vedere (o rivedere) il film deve mandare una richiesta via mail entro venerdi’, e cosi’ ricevera’ un link per guardare il documentario fino a domenica, anche piu’ volte.
Proiettato sulla piattaforma Mymovies la scorsa settimana, in collaborazione con la Cineteca di Bologna, il film “ha avuto un successo straordinario, impensabile per un documentario indipendente privo di una grossa casa di distribuzione e circuitato solo online”, scrivono i registi in una nota stampa, che hanno deciso comunque di trasmettere il film in prima visione nonostante l’emergenza Coronavirus abbia impedito di andare in sala fisicamente. Stando ai dati forniti da MyMovies sono oltre 15.000 gli eventi complessivi ‘registrati’, ma non si possono quantificare bene gli spettatori perche’ il film acquistato
online puo’ essere stato visto da singoli, coppie ma anche intere famiglie, per cui “possiamo stimare un numero di spettatori non inferiore ai 30.000”. Per quanto riguarda la distribuzione, Bologna e’ in cima alla classifica delle visioni, seguita da Milano e Roma. Ma a colpire piu’ di tutti sono i dati all’estero:
Parigi e’ la 16esima citta’ in classifica per numero di visioni, “superando molti centri italiani”. Seguono poi Londra, Bruxelles, Bogota’, Berlino, Glasgow, Citta’ del Lussemburgo, Buenos Aires, Sydney, Ghent, Bruges, Minsk, Natal, Lugano, Zurigo, Santiago, Praga, Wurzburg, Bonn, Copenhagen, Barcellona, La Coruna, New Orleans e tante altre citta’. Insomma, “insomma, nel suo piccolo, un evento mondiale”.

Saf/ Dire 11:47 29-04-20

Per vedere o rivedere The Forgotten Front

CINEFORUM “FORGOTTEN FRONT”

A grande richiesta nel week end del primo maggio verremo incontro a tutte le persone che ci stanno chiedendo di poter vedere “The Forgotten Front – la Resistenza a Bologna”

Le sale restano chiuse, il lockdown blocca tutto, per cui abbiamo pensato a una nuova occasione per farlo circolare.
I film non sono fatti per stare nel cassetto: bisogna inventarsi nuove forme di distribuzione.
Noi autori non abbiamo un circuito on line, né una biglietteria virtuale, per cui lo abbiamo chiamato “Cineforum”.
La formula è molto semplice: chi vuol vedere (o rivedere) il film deve farci arrivare una richiesta via mail a forgottenfront@gmail.com , entro venerdì 1° maggio.
Venerdi mattina riceverà una mail di ritorno con il link su Vimeo e la password dove poter vedere il film in streaming, quando vuole e quante volte vuole, fino a domenica 3 maggio a mezzanotte.

Da quell’ora in poi la password non sarà più attiva.

(Non è previsto un biglietto: chi l’ha già visto lo rivedrà gratis, i nuovi spettatori se vogliono potranno fare un’offerta libera, facoltativa, del valore minimo di 3 euro, come erogazione liberale a favore della produzione del film: è tutto spiegato nella mail che riceverete).

Read Full Post »

Older Posts »