Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Fotografia collezionismo’ Category

Chi ha inventato la fotografia ? Francia ed Inghilterra hanno disputato per un pò, in ballo c’era un brevetto che avrebbe potuto sostenere gli studi dei fotografi che si erano cimentati in questa ricerca sulla luce e la sua impressionabilità , passando per tanti tentativi dai risultati artistici .
In ogni caso Joseph Nicéphore Niépce, Louis-Jacques-Mandé Daguerre, Hippolyte Bayard e per l’Inghilterra, Henry William Fox Talbot , furono i pionieri della fotografia .
Nel 1839, a Londra, alla Royal Society: Talbot presenta il calotìpo (stampa del bello, o talbotipo). Calotipo: forma di immagine ottenuta su carta e dotata di negativo.
Il Comune di Modena nel complesso Sant’Agostino ha organizzato una mostra che racconta la storia
Di più :
https://www.gallerie-estensi.beniculturali.it/appuntamenti/presentazione-della-mostra-limpronta-del-reale-william-henry-fox-talbot-alle-origini-della-fotografia/?fbclid=IwAR2nmpe2S-R71ca492_6-sVu5a_8SHBJ414qtYhalwvcYB72GVbZAUsmAMg 

 

Read Full Post »

Non si tratta di una collezione sistematica dove si predilige un autore, un periodo storico, un genere fotografico; non c’è la ricerca ossessiva di un’opera né tanto meno criteri speculativi. Il comune denominatore nella scelta è senza dubbio soddisfare il piacere estetico, una collezione di matrice emozionale più che razionale. Dapprima lo stupore poi una sorta di magnetismo e quindi il desiderio di possesso.
Nella mia collezione rara è la fotografia come documento, genere che apprezzo e di grande valenza sociale, prevalente è la fotografia come arte o meglio opere realizzate con il mezzo fotografico. Sono sedotto da linguaggi diversi. Il linguaggio del corpo (Demaison, Weston, Yamamoto, Calle, van de Puttelaar) , il ritratto (Giacomelli, Keïta, Palomäki, Serrano), il paesaggio (Campigotto, Barbieri, Hido, Evans, Chiaramonte), gli animali (Scianna, Sammallahti, Kraijer), le composizioni artistiche (Garcin, Ventura, Vitturi, Mériau, Cresci, Harvey-Regan), il reale e il surreale (Branzi, Migliori, Berengo Gardin, Fontcuberta, Ballen, Uelsmann), l’impegno civile con una velata o manifesta denuncia sociale (Rosfer & Shaokun, Ghadirian, Silomäki, Winship, Battaglia).
Linguaggi diversi, artisti noti e meno noti, cifre stilistiche difformi fonte di una forza seduttiva sulla mia personale sensibilità e, forse, su chi avrà modo di guardarle.
“Quando sei stato sedotto da qualcosa, è bello non pensarci troppo e cullarsi nel piacere della seduzione.” (Philip Roth)
 
Pier Luigi Gibelli

https://www.sifest.it/it/mostre/2/Collezione-Pier-Luigi-Gibelli-Il-dubbio-d….html


Read Full Post »