Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Fotografia e concorsi’ Category

 

 

È un omaggio a Raffaello Sanzio, Federico Fellini e Gianni Rodari, la nuova edizione del Premio Fotografico promosso da BPER Banca, Fondazione Nino Migliori, FIAF (federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e HuffPost Italia.
Dopo il successo dell’edizione del 2019, il tema scelto per l’undicesima edizione infatti è ”Il potere dell’immaginazione″: atmosfere oniriche, memorie e ricordi d’infanzia e la visualizzazione creativa dell’attualità sono d’ispirazione per il Premio Fotografico dedicato ai giovani tra i 14 e i 29 anni iscritti nel 2020 a scuole e istituti scolastici di ogni ordine e grado. In palio per il primo classificato, una borsa di studio dal valore di 3mila euro.

Per partecipare
Si inizia il 22 giugno e c’è tempo fino al 22 ottobre 2020 per inviare fino a tre opere fotografiche scegliendo tra le diverse modalità di invio.

1. Le fotografie si possono allegare collegandosi al sito di HuffPost
2. oppure mandare all’indirizzo di posta elettronica premiofotohuffpost@gedidigital.it
3. oppure ancora mandare attraverso WhatsApp al numero +393336282546.

I requisiti necessari

I partecipanti dovranno tassativamente inviare, insieme alle opere, le seguenti informazioni: dati anagrafici, specificando il luogo e la data di nascita, l’indirizzo completo di residenza; indirizzo di posta elettronica; numero telefonico personale; istituto scolastico/corso/università di appartenenza; località in cui è stata realizzata l’opera fotografica; titolo e commento dell’opera fotografica.

Le opere dovranno pervenire in formato JPEG delle dimensioni di pixel 1920 nel lato più lungo, oppure 1080 nel lato più corto. La risoluzione deve essere di 300 dpi per una dimensione massima per file di 4mb. I files devono essere salvati nello spazio colore sRGB, indistintamente in bianco e nero o a colori.

Il Premio è anche su Instagram. Partecipare è facile: basta dar voce alla vostra creatività attraverso le immagini. Taggate le vostre foto su Instagram con l’hashtag #premiofotograficoHuffPost. Ogni settimana verranno selezionate delle immagini, gli autori verranno contattati dalla redazione per caricare le immagini su un apposito form che raccoglie tutti gli scatti e consente alla giuria del Premio di valutarli.

I premi in palio. Verranno assegnate quattro Borse di Studio. Il primo classificato riceverà una borsa di studio del valore di 3mila euro. Una borsa di studio del valore di duemila euro andrà al secondo classificato, mentre il terzo classificato ne riceverà una del valore di mille euro. Al quarto classificato invece andrà un Premio Speciale della Commissione Giudicatrice del valore di 500 euro. Le Borse di Studio saranno consegnate mediante Carte di Credito Personalizzate, emesse da BPER Banca.

I componenti della Giuria. I vincitori saranno selezionati da una Commissione Giudicatrice composta da : Nino Migliori – Fotografo Artista – Presidente della Commissione Giudicatrice; Marina Nella Truant – Direttore Fondazione Nino Migliori; Roberto Rossi – Presidente FIAF Federazione Italiana Associazioni Fotografiche; Gianni Del Vecchio – Condirettore di HuffPost;
Carlo Renda – Vice Direttore di HuffPost; Gian Enrico Venturini – Vice Direttore Generale di BPER Banca; Eugenio Tangerini – Responsabile Relazioni Esterne e Media Relations di BPER Banca; Cristina Solmi – Relazioni Esterne di BPER Banca; Davide Lamagni – Media Relations di BPER Banca.

Nino Migliori, è il presidente fin dalla prima edizione del Premio Fotografico, tra i più imprevedibili e multiformi ricercatori italiani nel campo delle arti visive. “Il Premio mi ha da subito entusiasmato – spiega – perché rivolto ai giovani che spesso sono lasciati nelle retroguardie, mentre aderendo a questa proposta con loro lavori ( inviando singole fotografie o componendo una sequenza) possono diventare protagonisti. Importante che si attengano alle semplici indicazioni del regolamento. Ogni anno viene proposto un argomento che a volte fa riferimento a istanze a loro legate, come per esempio l’anno in cui il tema è stato Noi nuovi cittadini del mondo, altre volte invece può essere legato all’attualità come Pane, amore e fantasia inerente all’Expo del 2015, altre volte è più flessibile come quello che viene proposto oggi.

Tutti gli anni ricorrono anniversari, ma quest’anno mi è parso molto pregnante perché cadano date significative di personalità italiane che sono geni dell’invenzione come Raffaello e Federico Fellini. Ma sono stato felice nel riscontrare che è un anniversario anche per Gianni Rodari e mi è piaciuto inserirlo come terzo punto di riferimento non solo perché grande scrittore e sperimentatore, ma perché compone una triade che rappresenta appieno l’idea che personalmente ho di fotografia. La fotografia non è dato oggettivo, ma è interpretazione del reale, è visione personale, è racconto, è narrazione molto vicina quindi alla letteratura che rientra in generi diversi, che può essere caratterizzata da stili diversi. Per cui potere all’immaginazione a 360 gradi”
La premiazione. I vincitori riceveranno comunicazione dell’assegnazione del Premio entro il 20 novembre 2020. La premiazione invece si svolgerà mercoledì 25 novembre 2020 a Bologna. Anche quest’anno una selezione delle migliori opere sarà esposta nella Sede di Modena di BPER Banca, in Via San Carlo 8, dal 26 novembre 2020 al 5 gennaio 2021.

Anche quest’anno la FIAF – Federazione Italiana Associazioni Fotografiche – ed il Centro Italiano della Fotografia d’Autore, dedicheranno una Monografia al Premio Fotografico 2020 “Il Potere dell’Immaginazione “ nella quale saranno pubblicate le quattro Opere vincitrici ed una selezione delle Opere più significative.

Il regolamento del Premio è su Huffpost e su www.bper.it; www.bperpervoi.it; www.fondazioneninomigliori.org; www.fiaf.net 

Read Full Post »

Foto di Nicoletta Cabrini : La speranza.

In questo momento così delicato, in cui ciascuno di noi ha sperimentato emozioni, pensieri, fragilità e consapevolezze inedite, la Raccolta Lercaro c’è. Vuole esserci. La nostra missione è quella propria dell’arte: alimentare il pensiero, nutrire la speranza, tenere accese tutte quelle luci interiori che ci rendono più umani e trasformarle in qualcosa che abbia una forma e che non vada perduto nel tempo futuro, quando tutto questo sarà passato.

Per stare insieme pur nella distanza fisica e nella diversità delle nostre reazioni vogliamo estendere a tutti l’invito a prendere parte a una collettiva:

Momenti. Fotografie dalla quarantena

Mandaci una foto che sia significativa per te rispetto a una situazione vissuta durante questo tempo, a un oggetto che ti sta accompagnando in quarantena, a un’emozione, a uno stato di fragilità o di resilienza. Dalle un titolo e, se ti fa piacere comparire, accompagnala con il tuo nome, cognome o pseudonimo.

Noi pubblicheremo sul sito del museo ogni foto ricevuta all’interno di una mostra virtuale. Appena possibile vorremmo anche farne un’esposizione vera e propria negli spazi della Raccolta Lercaro. Non perdiamoci e non perdiamo l’occasione che questo tempo difficile ci offre: quella di riflettere sulle cose che ci circondano, che ci riguardano e che rappresentano un tratto della nostra storia.

Modalità di partecipazione :
Le foto vanno inviate a: segreteria@raccoltalercaro.it

Verranno pubblicate via via sul sito www.raccoltalercaro.it in ordine di ricezione e con i dati indicati dall’autore e da lui autorizzati alla pubblicazione.
Per ogni autore possono essere inviate fino a un massimo di 2 foto.
Nella mail si chiede di indicare sempre il titolo dello scatto. Nome, cognome o pseudonimo (rispettoso della sensibilità comune) dell’autore in caso di autorizzazione alla pubblicazione. Inviando la propria foto si accetta automaticamente che la stessa venga pubblicata sul sito e sui canali social del museo sempre in relazione all’iniziativa Momenti. Fotografie dalla quarantena.
Ogni foto inviata deve essere libera da copyright e diritti d’autore.

 

Read Full Post »

Sono gli studenti della classe IV B GC delle Aldini Valeriani di Bologna (nella foto gallery) ad aggiudicarsi il primo premio del concorso fotografico EurHope 2019: il photocontest, ormai giunto alla sua terza edizione, promosso da Europe direct Emilia-Romagna dell’Assemblea legislativa per stimolare gli studenti a riflettere sull’Europa, sul senso di appartenenza all’Ue e sulla cittadinanza attiva europea.

I ragazzi dell’istituto scolastico bolognese hanno vinto con lo scatto “Taking a decision makes the difference”, ricevendo 3.500 euro da utilizzare per la realizzazione di attività o strumentazioni didattiche per gli studenti. “La foto rappresenta l’indifferenza delle persone- hanno spiegato gli studenti della IV B- sui temi del voto ma anche su quelli della solidarietà. Lo scatto vuole mandare un messaggio forte: serve una presa di coscienza da parte di tutti i cittadini europei”. La premiazione è avvenuta stamattina in viale Aldo Moro nel corso dell’evento “Io Cittadino europeo? L’Europa raccontata dai ragazzi tramite la fotografia, la musica e i social”, promosso dell’Assemblea legislativa in occasione della Festa dell’Europa.

Seconda classificata la IV F dell’Istituto tecnico “Marco Polo” di Rimini con la fotografia intitolata “Melting pot”, che si è aggiudicata così un premio di 2.500 euro: “Il mare è il protagonista della nostra foto- hanno raccontato i ragazzi ricevendo il premio nella sede del parlamento regionale- perché oggi è un punto centrale nel dibattito europeo con la questione migranti. Noi lo abbiamo interpretato come punto d’incontro, un luogo di scambi”.

Il terzo e quarto premio, per un totale di 2mila euro, sono andati rispettivamente alla classe IV U Tur del “Salvemini” di Casalecchio di Reno (Bologna) e alla classe IV A Graf dell’istituto “Oriani” di Faenza (Ravenna). Gli studenti di Casalecchio hanno partecipato con lo scatto “Diven(ti amo) Europa”: “Abbiamo voluto rappresentare la scala evolutiva che ha portato alla formazione dell’Europa- hanno spiegato gli studenti. Nella prima parte ci sono delle persone sedute al proprio banco, che rappresentano i singoli stati, limitate all’interno dei loro confini. Per questo sono grigie. I colori affiorano man mano che si va verso l’Europa: il ragazzo alla fine della foto ha lo zaino in spalla pronto alla scoperta di questo mondo che può offrire mille opportunità”. “Unione” è il titolo, invece, della fotografia portata dai ragazzi faentini: “La foto rappresenta il nostro auspicio di integrazione cioè l’Europa e gli europei sempre più accoglienti con chi viene da fuori.”

Di più :

https://m.altarimini.it/News121100-ecco-le-classi-vincitrici-del-concorso-fotografico-eurhope-2019o.php

Read Full Post »