Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Manifestazioni’ Category

L’hanno torturata per sette giorni e sette notti , le hanno fatto l’indicibile , le hanno perfino  strappato gli occhi,  ma Irma Bandiera,  partigiana della 7a gap ,non ha svelato i piani della sua brigata ed ha preferito morire per non tradire. Ecco perché Irma è un simbolo della resistenza a Bologna .Quando è stata catturata aveva un vestito leggero a fiori, il filo di perle e il rossetto e quando è uscita ,aveva  detto  che andava a trovare i parenti, i suoi hanno trovato il suo corpo maciullato dal mitra a pochi passi da casa. Aveva 29 anni. La famiglia incredula della sua attività militante,in casa, Irma,  non aveva mai accennato alle sue simpatie partigiane, era una delle staffette più brave della 7a Gap. Il partigiano Cestino disse di lei, no, Irma non parlerà , ed è stato così.

A ricordare questa grandiosa figura della resistenza bolognese il Sindaco di Bologna, Virginio Merola con la Presidente della Camera, Laura Boldrini, alla camera dei Deputati, Anna Cocchi presidente ANpi, Piera Degli Esposti, Pino Cacucci, Lia Marchesini (nipote di Irma Bandiera)

In alto, Irma Bandiera, partigiana bolognese, 7a Gap, il murale di Irma Bandiera alle scuole Bombicci , alla camera dei Deputati, da sinistra, lo scrittore Pino Cacucci, la sig.ra Lia  Marchesini nipote di Mimma Bandiera, la presidente Laura Boldrini, Anna Cocchi Presidente ANPI, Piera Degli Esposti legge alcuni passi del libro scritto da Pino Cacucci ed altri brani su Irma Bandiera, la presidente Laura Boldrini fotografata da Simona Sallustri, storica, Anna Cocchi presidente ANPI, Mauria Bergonzini a sinistra con un’amica romana, una delle pareti di donne costituenti alla Camera dei Deputati, un momento di socialità dopo la commemorazione.

 

Il Sindaco Virginio Merola ha partecipato questa mattina a Roma a “Montecitorio a porte aperte”, l’iniziativa mensile con cui la Presidente della Camera Laura Boldrini apre il palazzo ai cittadini. La mattinata è stata dedicata a Irma Bandiera, la partigiana bolognese torturata e uccisa dai fascisti, medaglia d’oro al valor militare. Al ricordo di Irma Bandiera ha partecipato la Presidente Boldrini e l’attrice Piera Degli Esposti che ha letto brani da “Ribelli” di Pino Cacucci, da “Donne della Resistenza” di Renata Viganò e da “Soltanto una vita” di Laura Lombardo Radice. Lo scrittore Cacucci ha moderato gli interventi che, oltre al quello del Sindaco, sono stati della presidente dell’Anpi di Bologna Anna Cocchi e della nipote di Irma, signora Lia Marchesini.

Di seguito l’intervento del Sindaco Virginio Merola:

” ‘La partigiana Mimma io non la conoscevo, io conoscevo soltanto la signorina Mimma, e conoscevo la sorella, i suoi genitori, sapevo dove abitava, perché era del mio stesso rione. Ed era logico che io non sapessi nulla della sua attività clandestina; in quel periodo si avevano contatti con poche persone ed erano sempre troppe. Una staffetta, come era Mimma, doveva tenere i collegamenti, combinare gli appuntamenti, essere fuori a tutte le ore, accorrere dove c’era pericolo per i gappisti, portare armi e anche combattere’. Novella Corazza, partigiana bolognese, ricorda così Irma Bandiera in una testimonianza rilasciata nel 1969 a Luciano Bergonzini.

E ancora, Novella Corazza racconta a Bergonzini il giudizio che di Irma aveva dato Cestino, ovvero Alceste Giovannini ,il comandante politico della settima Gap: ‘Tu non sai che brava ragazza è diventata; non è più la signorina sofisticata che ci sembrava così graziosa, ben curata ed abituata ad una vita facile e agiata. Ora è diventata una donna politicamente preparata e cosciente e con lei lavorare è un piacere; sempre serena e sorridente sa affrontare situazioni pericolose con una temerarietà inverosimile’…

…Voglio partire da qui, da queste poche parole di una compagna di Irma Bandiera perché vorrei che, in questa mattinata per cui ringrazio la Presidente della Camera Laura Boldrini, avessimo chiaro un punto fermo. Le partigiane, i partigiani, sono stati donne e uomini normali che hanno affrontato un periodo eccezionale. Lo hanno fatto con le forze che avevano a disposizione, con preparazioni umane e culturali diverse l’uno dall’altra, con la necessaria paura che si è trasformata nel coraggio di costruire le basi di una nazione migliore. Ma è bene tenere a mente questo: erano persone normali. Persone che come tutti avevano debolezze e fragilità e tratti personali del carattere. Lo voglio dire e sottolineare soprattutto ai giovani che ci ascoltano, a tutti quelli che impareranno cos’è stata la lotta partigiana. Se la guardiamo da questo punto di vista l’eroismo di queste madri e padri della nostra Repubblica appare ancora più cristallino.

Questa Resistenza, fatta di persone normali, che scelsero di stare da una parte precisa della Storia, può darci degli elementi utili anche in questo nostro presente così confuso e annebbiato nei valori e nella scala di priorità…

L’intervento  del Sindaco di Bologna

http://comunicatistampa.comune.bologna.it/2017/il-ricordo-di-irma-bandiera-alla-camera-dei-deputati-lintervento-del-sindaco-virginio-merola-857

Annunci

Read Full Post »

A Rimini The Extraordinary Library, cento gioielli editoriali per ragazzi  selezionati  da Bologna Children’s Book Fair per Pitti Immagine Bimbo 2017 – inaugurazione 17 ottobre ore 17, imperdibile

La mostra The Extraordinary Library, cento gioielli editoriali per ragazzi  selezionati  da Bologna Children’s Book Fair per Pitti Immagine Bimbo 2017, approda a Rimini: apre al pubblico il 17 ottobre alle ore 17 alla Galleria Dell’Immagine-Biblioteca Gambalunga, offrendo una collezione, curata da Silvana Sola e Marcella Terrusi, di cento libri illustrati per ragazzi di editori internazionali che raccontano la storia della moda e del costume, giocando con  texture, illustrazioni e personaggi indimenticabili fra narrazioni visuali e invenzioni cartotecniche.

100 libri sorprendenti fra biografie di stiliste e stilisti, icone della moda, visioni, racconti, trame e orditi, segni e colori che arrivano da geografie diverse: dalla Corea al Brasile, dagli Stati Uniti al Nord Europa, dal Giappone all’Italia e dall’Italia al mondo, passando per Firenze e approdando ora anche a Rimini. La mostra The Extraordinary Library è nata nel contesto di una più ampia collaborazione avviata fra la Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, il più importante salone internazionale dell’editoria per ragazzi e Pitti Immagine Bimbo, l’appuntamento fieristico di riferimento internazionale per il childrenswear, un ponte straordinario fra l’universo dell’editoria e della letteratura per l’infanzia e le culture e tecniche della moda.

 

L’edizione riminese di The Extraordinary Library è resa possibile dalla cornice offerta dalla Convenzione tra Biblioteca del Campus Universitario e Biblioteca Gambalunga ed è stata promossa e curata da Elena Collina per la Biblioteca del Campus insieme al Comune di Rimini e al Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita con Roberto Farné e Marcella Terrusi e con il coinvolgimento delle studentesse del Corso di Laurea in Culture e Tecniche della Moda.

La biblioteca straordinaria offre ai visitatori, nell’allestimento riminese curato da Susan Mohamed, l’occasione di leggere, scoprire, toccare, sfogliare e guardare le figure di libri che mettono in pagina  moda e costume, arte  e design attraverso la narrazione, ma anche attraverso la suggestione delle immagini e delle forme  per suscitare nell’esperienza della lettura stupore e nuovi accostamenti.

Albi illustrati preziosi e curati come abiti di buona fattura, veri gioielli editoriali per promuovere la lettura, per educare lo sguardo, per offrire a tutti i lettori, una nuova occasione di immersione nell’immaginario della letteratura per l’infanzia e della moda.

The Extraordinary Library inaugura alla Galleria Dell’Immagine – Biblioteca Gambalunga, il giorno 17 ottobre alle ore 17.

Saranno presenti:

Massimo Pulini, Assessore Comune di Rimini

Elena Collina, Biblioteca del Campus di Rimini

Elena Pasoli, Bologna Children’s Book Fair

Giuliana Parabiago, Pitti Immagine

Roberto Farné, Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, Università degli studi di Bologna

Silvana Sola, Cooperativa Giannino Stoppani, ISIA Urbino

Marcella Terrusi, Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, Università degli studi di Bologna

 

·         Inaugurazione aperta a tutti.

 

Nello spazio si terrà un laboratorio-atelier per bambini dai 4 anni in su gestito dalla Cooperativa Millepiedi.

·         Credits

The Extraordinary Library

è curata da Chiara Annamaria Carobene, Corso di Laurea in Teoria e Tecniche della Moda, Università di Bologna, Elena Collina, Biblioteca Centrale del Campus di Rimini, Università di Bologna, Roberto Farné, Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, Università di Bologna, Silvana Sola, Giannino Stoppani Cooperativa Culturale, Marcella Terrusi, Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita, Università di Bologna

 

·        Un ringraziamento speciale a

Elena Pasoli, Exhibition Manager Bologna Children’s Book Fair

Giuliana Parabiago, PR & Marketing Consultant Pitti Immagine

Grazie a

Che Antico, Cristiana Curreli, Oriana Maroni, Federica Muzzarelli, Ines Tolic, Stefania Venturino

Cappelli  collezione di Vera Martinelli

Allestimento  Susan Mohamed, Giulia Violanti

Laboratori didattici  Nadia Mohamed per Cooperativa Millepiedi

Adattamenti grafici  Marina Chiarini, Campus di Rimini, Università di Bologna

 

Galleria Dell’Immagine

Biblioteca Gambalunga, Rimini

18 ottobre – 7 novembre 2017

inaugurazione 17 ottobre, ore 17

Orari:

feriali 10 -13 – 16-18

festivi 10- 13 – 15-19

Info mostra:

Biblioteca Centrale del Campus di Rimini

Università di Bologna

campusrimini.biblioteca@unibo.it

Info laboratori per bambini (età 4+):

Cooperativa Millepiedi

nadia.mohamed@cooperativailmillepiedi.org

 

Read Full Post »

 

La Fondazione Unipolis, insieme agli altri partner, ha il piacere di invitare al ciclo di incontri dedicato a “Gramsci in giallo”, anche come occasione per ricordare il grande intellettuale e politico italiano a ottant’anni dalla morte

Lunedì 16 ottobre
ore 17:30
Sherlock Holmes e Padre Brown
Due modi per scoprire il colpevole
Carlo Lucarelli • Jean-Louis Ska • Gian Mario Anselmi
Introduce Chiara Daniele
Coordina Paolo Di Paolo
Letture di Lino Guanciale

Lunedì 23 ottobre
ore 17:30
Brividi nazionalpopolari
Il romanzo giallo oggi
Carlo Lucarelli • Marcello Fois • Alessandro Zaccuri
Videointervista di Carlo Lucarelli ad Andrea Camilleri
Coordina Roberta Scorranese

Lunedì 30 ottobre
ore 17:30
Tutti i colori del giallo
Letteratura, fiction e potere
Carlo Lucarelli • Maurizio De Giovanni • Marco Vichi
Coordina Marino Sinibaldi

di più :

Gian Mario Anselmi, italianista, è docente
di Letteratura italiana e Letteratura
italiana medievale all’Università
di Bologna. Studioso di Machiavelli e
Guicciardini, ha fatto parte del consiglio
di amministrazione dell’Istituto
dell’Enciclopedia Italiana.

Andrea Camilleri, scrittore, regista
e sceneggiatore, ha legato il suo nome
ad alcune fra le più note produzioni
poliziesche della Rai, come i telefilm
del Tenente Sheridan e del Commissario
Maigret. Autore di successo, ha
raggiunto la fama televisiva con i gialli
del commissario Montalbano, interpretati
da Luca Zingaretti.

Chiara Daniele, segretaria dell’Edizione
nazionale delle opere di Gramsci,
responsabile della sezione Epistolario,
ha pubblicato il carteggio di
Gramsci con Tatiana Schucht degli
anni tra il 1926 e il 1935 (con Aldo
Natoli) e il carteggio del 1926 con Togliatti.
Per l’Edizione nazionale sta curando
i volumi dell’epistolario gramsciano
dal carcere di Turi.

Maurizio De Giovanni, scrittore tradotto
in molti Paesi, è autore di un ciclo
di romanzi incentrati sulla figura
del commissario Ricciardi. Nel Metodo
del Coccodrillo fa la sua comparsa
l’ispettore Lojacono, ora fra i protagonisti
della serie dei Bastardi di Pizzofalcone,
ambientata a Napoli.

Paolo Di Paolo, scrittore tradotto in
molte lingue, è stato finalista nel 2003
al Premio Italo Calvino per l’inedito e
al Campiello Giovani. Collabora con il
quotidiano La Repubblica e dal 2006
conduce le Lezioni di Storia all’Auditorium
Parco della Musica di Roma.

Marcello Fois, scrittore e autore teatrale,
ha sceneggiato per la tv Distretto
di polizia e Crimini e per il cinema
Ilaria Alpi. Il più crudele dei giorni. Ha
vinto il Premio Calvino e il Premio
Dessì. Per il teatro ha scritto, tra l’altro,
Di profilo e Stazione, atto unico per
la commemorazione della strage di
Bologna.

Lino Guanciale, attore di teatro, cinema
e tv, ha lavorato con Gigi Proietti,
Franco Branciaroli, Luca Ronconi e
Michele Placido. Quest’anno è stato
protagonista del poliziesco televisivo
La porta rossa (Rai 2) e ha ricevuto il
Premio Flaiano.

Carlo Lucarelli, scrittore, regista,
sceneggiatore e conduttore televisivo,
è autore delle serie di gialli del commissario
De Luca, dell’ispettore Coliandro
e del capitano Colaprico. Per
un decennio ha condotto sulla Rai il
programma Blu Notte. Misteri italiani.
Roberta Scorranese lavora al Corriere
della Sera, dove si occupa di temi culturali,
prevalentemente di arte. Con Pier
Mario Fasanotti ha scritto il libro Io
non sono pazzo. Splendori e miserie di
Salvador Dalì.

Marino Sinibaldi, giornalista, critico
letterario e conduttore radiofonico, è
direttore di Radio 3 e presidente del
Teatro di Roma. In Rai ha condotto
le trasmissioni Antologia, Fine secolo,
Note azzurre, Lampi, Senza rete, Supergiovani,
Tema. Ha inoltre ideato e condotto
la trasmissione Fahrenheit.

Jean-Louis Ska, gesuita belga, è professore
al Pontificio Istituto Biblico
(Roma) e dirige la sezione per l’Antico
Testamento della rivista scientifica
Biblica. È autore di opere tradotte in
inglese, francese, spagnolo, portoghese,
cinese e giapponese.

Marco Vichi, scrittore e sceneggiatore,
ha vinto il Premio Scerbanenco
nel 2009. Sette anni prima ha dato
vita alla figura del commissario Bordelli,
protagonista di una serie di polizieschi
ambientati a Firenze negli
anni Sessanta.

Alessandro Zaccuri, scrittore e giornalista,
è inviato speciale del quotidiano
Avvenire. Autore di romanzi e
saggi di critica letteraria, è stato finalista
al Premio Campiello con Il signor
figlio e ha tradotto Cattiva fede di
Ken Follett.

Read Full Post »

 

Nel progetto di iDessey di Stefano De Luigi (Colonia, 1964) in mostra a Savignano   sul Rubicone i due estremi della nostra temporalità, passato e futuro cercano di coesistere. La più antica narrazione della cultura occidentale trasmessaci da Omero viene raccontata con l’i-phone. Basandosi sulle teorie dell’ellenistr francese Victor berard, pubblicate nel 1933 nel volume  :”Dans le sillage d’Ulysses ” De Luigi ripercorre il viaggio di Ulisse in dodici tappe tra Turchia, Tunisia, Italia e Grecia, il cui scopo è documentare come la culla della cultura occidentale si presenti ai giorni nostri, riscontrando le trasformazionisostanziali che ne ritagliano il profilo contemporaneo sul mitico passato omerico…

le foto e le locandine nel blog sono da servirsene come blocco di appunti

 

Read Full Post »

 

Nelle foto di Pier Paolo Zani esposte al festival della fotografia di Savignano sul Rubicone viene analizzato il ciclo della stampa delle coperte di cotone di Gambettola. I buoi, risorsa familiare erano umanizzati e veniva loro dedicata una coperta che diventava elegante nelle fiere paesane in omaggio al rapporto di dipendenza fra l’uomo e la terra che i buoi aiutavano a coltivare. Veniva impressa sulle loro coperte l’immagine di Sant’Antonio che doveva vegliare sulla loro salute.

I buoi si chiamavano Rò e Bunì per la direzione, uno destra e uno sinistra se si invertiva la loro coppia si fermavano. Ecco perchè ricorre Rò e Bunì, indicano la direzione di marcia per l’aratura dei campi.


i momenti di allegria della comunità agricola, i balli sull’aia

alcune foto esposte a Savignano del fotografo Pier Paolo Zani

Read Full Post »

Alla Festa dell’Unità si sono succeduti scrittori internazionali, incontri promossi dalla Casadeipensieri in accordo con il festival della letteratura di Mantova , Silvia Pozzi, insegnante di cinese all’Università di Milano Bicocca e Alberto Sebastiani  hanno dialogato con lo scrittore cinese Yu Hua autore de “Il settimo giorno ” e “La Cina in dieci parole” entrambi edizioni Feltrinelli.

Read Full Post »

 

FESTA DELLA STORIA

23 e 24 settembre 2017

Chiesa di Lagune

Agriturismo Rio Verde

COLLINA di Mongardino – Sasso Marconi (BO)

Nel 125mo della morte di S.E. Battaglini, Arcivescovo di Bologna, tomista, uomo del dialogo scienza / fede e Stato / Chiesa, precursore della concezione della Città Metropolitana di Bologna, collaboratore di Leone XIII pontefice della Rerum Novarum, sostenitore, con il gruppo di fondatori laici capitanati dal conte Acquaderni, dell’Azione Cattolica Italiana, ideatore della prima torre meteo italiana

PROGRAMMA

SABATO 23 SETTEMBRE

mattinata turistica libera

Pranzo

ORE 15,30 CHIESA LAGUNE

“da Rerum Novarum a Laudato Sii – la Chiesa che cambia nel Mondo che cambia”

p. Giovanni Bertuzzi O.P. (Dir. I Martedi di S. Domenico)

Maurizio Landini (Segr. Naz. CGIL)

Labas & Camilla (Gruppi Sociali & Gruppi Solidali)

Modera: prof. Adriano Orlandini

(autore del libro “Il Cardinale Francesco Battaglini”)

Interviene e saluta il Sindaco di Sasso Marconi Stefano Mazzetti

Aperitivo A Km Zero offerto da Az. Agr. Floriano Cinti – agriturismo L’isola del Sasso via Gamberi 48 Sasso Marconi e Az. Agr. biologica Terranova dei Noccioli Via Collina 14. Sasso Marconi

ore 20,30 presso Agriturismo Rio Verde

Il conte Acquaderni e la sua concezione del mondo.

Dialogo a tre voci – i nobili, gli intellettuali, il popolo – con il Prof Giampaolo Venturi in affabulazione con la poetessa Leila Fala’ e l’umorista Luciano Calzolari

***

Sulla base del presupposto del dialogo scienza/fede, e ritenuta la coincidenza tra la creazione della prima Torre Metereologica italiana voluta da S.E. Battaglini, e l’insediamento, nello spazio di Manifattura Tabacchi, del centro Metereologico Europeo (a fronte del quale la nostra piccola Torre sta come Unibo, l’università più antica d’Europa, siede nel consesso delle Università Europee), scaturisce la seconda riflessione.

DOMENICA 24 SETTEMBRE

mattinata turistica

pranzo* se richiesto e prenotato presso Agriturismo Rio Verde: biciclettata in paese; passeggiata in collina sui percorsi CAI, visita al Museo Gugliemo Marconi, pranzo al sacco o al ristorante

Chiesa di Lagune ore 15.30

“Meteo & Marconi: nel territorio che pratica il dialogo tra scienza e fede nascono esaltanti sperimentazioni ed invenzioni”

Ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti

Capitano Paolo Sottocorona (Meteo Omnibus La7)

Prof. Carlo Maria Medaglia (Capo Segreteria Tecnica Ministero Ambiente)

Prof Davide Monda (Università di Bologna)

Modera: Prof. Gabriele Falciasecca (Presid. Fondaz. Guglielmo Marconi)

Interviene e saluta il Sindaco di Sasso Marconi Stefano Mazzetti

Aperitivo e Visita alla Torre Meteo della Chiesa di Lagune.

20,30 presso agriturismo Rio Verde

Rinfresco

Esibizione di Trio Schubert (viola, violino, violoncello)

 

PRENOTAZIONI

– Agriturismo Rio Verde, Via Mongardino 8, Mongardino, Sasso Marconi – Bo chiamare il numero telefonico 0516751269

– Museo Guglielmo Marconi presso Villa Griffone, Via Celestini 1, Pontecchio Marconi (Sasso Marconi), tel 051.846121 (domenica ore 10, feriali su prenotazione)

(E’ prevista una scontistica sui prezzi, a discrezione degli operatori, concessa esclusivamente per questo evento, presentando il presente programma).

MAPPA

– Mongardino si raggiunge sia dall’autostrada (uscita Sasso Marconi) sia dalla via Porrettana

(deviazione Mongardino).

– Chiesa di Lagune si raggiunge sia da via di Castello (incrocio, a sin Via Lagune), sia da via di Mongardino (incrocio, a sin via Lagune)

– agriturismo Rio Verde

si raggiunge da via Porrettana (deviazione via Mongardino, 100 m a dx) o scendendo da via Lagune, poi al primo incrocio a sin ed al secondo incrocio, altezza ristorante La grotta, a dx verso la Porrettana).

– Museo Guglielmo Marconi

si raggiunge percorrendo la Via Porrettana, dalla quale è ben visibile e sulla quale è presente ampia, visibile, piazzola di sosta pertinenziale)

RINGRAZIAMENTI

AL Dott. Ugo Guidoreni per aver conservato, salvandoli, i documenti sulla Torre

Ad A.V.I.S. Sasso Marconi per il sostegno alla logistica

A Floriano cinti e laura sandri per la formazione degli aperitivi

Ad Assessorato alla Cultura e ad Ufficio Cultura e Ufficio Stampa del Comune di Sasso Marconi

 

 

Un ringraziamento speciale a MUSIC FACTORY via Moglio 10/12 Sasso Marconi

senza il cui generoso allestimento audiovisivo l’evento non si sarebbe potuto realizzare

Read Full Post »

Older Posts »