Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Parma città Europea della Cultura 2020/2021’ Category

(Foto dal web)

Parma mantiene il titolo di Capitale Italiana della Cultura anche nel 2021: questo è quanto stabilito dal Decreto Rilancio approvato dal Governo mercoledì 13 maggio, che ha accolto la richiesta della città e della regione, sostenuta da moltissime altre città italiane in corsa a loro volta per il titolo. 

A causa dell’emergenza coronavirus, Parma ha infatti dovuto sospendere tutte le attività e le iniziative legate alla nomina. Ma la città non si è mai arresa. “Quanto tutto è o pare perduto semplicemente bisogna mettersi all’opera e ricominciare dall’inizio”: queste le parole del sindaco Federico Pizzarotti che ben racchiudono lo spirito della città. “Parma Capitale Italiana della Cultura 2021 rappresenta una decisione giusta e lungimirante: la città e la sua gente hanno lavorato tanto per creare un anno della cultura all’altezza delle aspettative del Paese, avevamo una gran voglia di dimostrare tutto il potenziale di Parma. Ce l’abbiamo tuttora: nel 2021 torneremo ancora più forti. La cultura continuerà a battere il tempo e a essere metronomo della nostra crescita”.

Non solo Parma, ma anche le città vicine potranno rimettersi in gioco il prossimo anno: continua e si rafforza il sodalizio con Piacenza e Reggio Emilia, che ha dato vita a Emilia2020 e che rappresenta un grandissima opportunità per il territorio e per il settore turismo e cultura, che in questo momento si ritrovano a pagare un prezzo altissimo. 

“Il prolungamento di Parma 2020 al 2021 rappresenta una sfida culturale e gestionale” afferma l’Assessore alla Cultura del Comune di Parma Michele Guerra “cui ci accostiamo con lo stesso entusiasmo che ha fin qui accompagnato l’avventura di Capitale Italiana della Cultura. Il tema del Tempo, oggi sospeso, recluso, iperconnesso, rimane il filo rosso di un programma che sarà in grado di parlare anche al passaggio storico che stiamo vivendo. Avremo infatti la responsabilità di sostenere la nostra proposta culturale in questo periodo di impensati mutamenti comportamentali e di grandi incertezze e dovremo dimostrare, con ancora più forza, che è dai territori della cultura che può muovere i suoi primi passi il pensiero di una nuova vita comunitaria”.

Parma dunque è pronta a ripartire riprendendo il cammino iniziato, raddoppiando gli sforzi per portare a compimento quello che ancora si potrà fare nel 2020 e soprattutto preparando un nuovo anno, il 2021, da grande Capitale Italiana della Cultura.

Sul numero 276 (dicembre/gennaio 2020) di Itinerari e Luoghi, disponibile online, trovate maggiori informazioni, curiosità e un itinerario dedicato a Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020 /21.

http://www.itinerarieluoghi.it/parma-capitale-italiana-della-cultura-anche-nel-2021/#:~:text=Parma%20mantiene%20il%20titolo%20di,loro%20volta%20per%20il%20titolo.

Read Full Post »

 

 

Parma città europea della cultura 2020 e 2021 (a causa del lockdown) , c’è un’app https://parma2020.it/it/ per monitorare gli eventi

a Palazzo della Pillotta la mostra su Fornasetti teatrum Mundi  a Palazzo della Pillotta

Nel 1952 Piero Fornasetti comincia a lavorare su quella che poi diventerà la sua serie più famosa e iconica: “Tema e Variazioni”. Partendo da un ritratto di donna, inizia una ricerca rappresentativa che lo accompagna durante tutta la vita e a cui anche Alberto Moravia dedica un testo. Quel volto senza tempo è di Lina Cavalieri, cantante lirica vissuta a cavallo tra ‘800 e ‘900, nota all’epoca come “la donna più bella del mondo”: un vero e proprio archetipo di bellezza classica ed enigmatica. Quest’opera, che anche Henry Miller, affascinato, la sceglie come copertina della sua autobiografia “My Life and Times”, continua a essere riprodotta oggi da suo figlio Barnaba Fornasetti su una serie di oggetti d’uso quotidiano, non solo porcellane, ma anche mobili e accessori, in sempre nuove declinazioni.
Delizia per gli occhi :

https://www.fornasetti.com/

di più :

https://www.panorama.it/lifestyle/cultura/theatrum-mundi-la-pilotta-di-parma-riparte-con-fornasetti?rebelltitem=6#rebelltitem6

L’arte allo specchio (illustrazione  in alto)

Grazie a Parma capitale europea della cultura 2021 , città di nascita di Francesco Mazzola, noto con il nome Parmigianino, un pittore del Cinquecento, esponente di spicco del manierismo. Il Parmigianino è un artista dallo stile molto eccentrico, bizzarro ma anche molto ricercato.
Le sue figure sono sempre molto allungate. Fa studi alchemici e si interessa di magia.
Muore in circostanze misteriose, la sua precoce morte sembra causata dal mercurio da lui usato per i suoi esperimenti alchemici che gli causarono non pochi problemi dal punto di vista della Chiesa dell’epoca.
il celebre Autoritratto allo specchio convesso, in cui secondo il Vasari l’artista si sarebbe ritratto guardandosi in uno specchio da barbiere.

 

 

 

 

Read Full Post »