Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Presentazione di un libro’ Category

A Casadeipensieri ha avuto luogo la presentazione di un libro che Andrea Cavalieri ha reso azione teatrale , “Il lato imperfetto delle cose” ed. Pendragon Incontro con l’autore Andrea Cavalieri Interventi dell’attrice Valentina Gaggi, Matteo Sansosdio al pianoforte.

Read Full Post »

Errori, bellezze e stranezze del linguaggio giornalistico italiano

  di Fabrizio Binacchi

Mercoledì 15 settembre, ore 18:00

c/o Libreria Ambasciatori di Bologna (via Degli Orefici, 19)

Interviene con l’autore 

Luca Bottura

Tragedia maturata” e “brancolano nel buio”, “pecora nera” e “la vicenda si tinge di giallo”, ma anche “nella misura in cui” e “la riunione si svolge presso”, poi ancora “misura shock”, “stringere la cinghia”, “si sono portati sul posto, pistola alla mano” e poi cascate di parole inglesi come visionmissionknow-howfashionlook, e l’ultimo dilagante “lockdown”.

Sono alcuni tra i tanti  luoghi comuni o frasi fatte che leggiamo sui giornali o ascoltiamo alla radio o in tv. Qualche volta aiutano a capire meglio le notizie, altre volte invece appesantiscono e sviano, rallentano il racconto, portano distrazione, travisano il significato.


Fabrizio Binacchi, giornalista di lungo corso, di carta stampata e televisione, ha raccolto espressioni da luogo comune e parole stereotipate, tic verbali e frasi fatte commentandole con ironia, mettendosi dalla parte del lettore e del telespettatore. Ricorda anche episodi personalissimi, come quella discussione al Tg1 con Paolo Frajese sulla parola “esubero” che il conduttore non voleva pronunciare e quella chiacchierata con Federico Scianò sulla differenza tra “parole croccanti” e “parole flaccide”.

Read Full Post »

 

Bel pomeriggio seguito da una ottima cena prima della limitazione degli orari alla Osteria Vini d’Italia in Via Emilia Levante a Bologna. Emanuele Greco ha presentato il suo eccellente libro “L’origine dei nomi di 1000 vini italiani” che è piaciuto molto a un certo Francesco Guccini. Una ricerca durata molto tempo ha portato Emanuele a decidere di pubblicare questo prezioso libro. Leggendolo si capisce l’origine dei nomi di 1000 vini italiani che a volte sono davvero strani e quasi incomprensibili. Ci sono interessanti ed inediti particolari storici legati ai territori dai quali i vini provengono. Il sottoscritto ha parlato dei vini autoctoni della tradizione Petroniana andati perduti. Notevole l’importanza della Consorteria dei Brentatori di Bononia che sono stati i primi sommeliers e che all’occorrenza diventavano pompieri. E poi l’evoluzione del Pignoletto il vino simbolo dei Colli Bolognesi nel corso dei secoli che quest’anno festeggia i 10 anni della DOCG.

La cultura e la storia del vino sono una parte molto importante della storia del mondo. Alla fine della conversazione e dopo alcune interessanti domande aperitivo con Pignoletto Frizzante e Baldo Chardonnay della Cantina Rivabella di Calderino nel comprensorio dei Colli Bolognesi.

Il menù della cena 100 % Bolognese ha visto arrivare in tavola Fritto Misto alla Bolognese con i Tortellini Fritti abbinati al Pignoletto Frizzante molto fruttato e con un bellissimo colore giallo oro. Classica Stretta o Tagliatella al Ragù e Balanzoni a seguire. Sì poteva scegliere tra uno spettacolare Baldo Sauvignon che ha un bellissimo colore giallo dorato e profumi inebrianti di fiori e frutta bianca evoluti, peperoni verdi e menta, e un profumato Chardonnay Spumante portati da Davide Lazzari. Con la superclassica Cotoletta alla Petroniana il Principe dei Rossi Cabernet Sauvignon Riserva. Ottimo equilibrio, sentori di spezie morbide e frutti di bosco, tabacco dolce tipo Virginia. Chiusura con le Raviole di San Giuseppe ripiene di Mostarda Bolognese intinte a piacere nel bicchiere di Principe dei Rossi o del Baldo Sauvignon. I vini portati da Davide Lazzari dalla sua cantina fanno parte della Linea Vigneto Pratogrande.

Umberto Faedi

 

Read Full Post »

Giovedì 27 febbraio, ore 17.30

Presentazione del libro
UNA PANCHINA A MANHATTAN
Nuove geografie dell’arte
di Anna Ottani Cavina
Adelphi

Ne parla con l’autrice Andrea Bacchi

Anche se lo abbiamo quasi dimenticato, c’è stato un tempo in cui le grandi esposizioni internazionali riscrivevano la mappa del mondo dell’arte, rivelando universi visivi fin lì nascosti, scatenando passioni e polemiche, ma alla fine guidando, molto più della critica o dell’accademia, le evoluzioni del gusto. Così in questo libro, che raccoglie le cronache scritte in diretta il giorno della vernice, e a volte da città o sedi improbabili, Anna Ottani Cavina tenta di ricostruire, con la massima fedeltà possibile, non solo il significato e le conseguenze di quelle proposte eterodosse, ma anche il loro effetto collaterale forse più importante e duraturo: l’emozione della scoperta.

Fondazione Federico Zeri
piazzetta Giorgio Morandi 2
40125 Bologna
tel. +39 051 2097 486
fondazionezeri.info@unibo.it
www.fondazionezeri.unibo.it

Read Full Post »

Appuntamento internazionale , organizzato dalla Casadeipensieri , alla Confraternita dell’uva, che oltre ad uno spazio caffè e wine bar organizza delle presentazioni di libri .L’invitato è stato il Cameroun nella persona del docente alla Stony Brook University (N.Y) Patrice Nganang, classe anni ’70, 4 lingue parlate fluentemente, con il suo libro , ha tenuto a precisare che non è un romanzo storico, “La stagione delle prugne”. Nonostante la pioggia flagellante la presentazione è stata molto seguita e le persone erano ad ascoltarlo fin sotto i portici . L’introduzione del letterato, grand prix Yourcenar è stata con una poesia parlata nella sua lingua madre .
Un libro da non perdere per viaggiare senza bagagli e capire la storia “la stagione delle prugne”. Lo ha presentato Alessandro Mari.

Nella foto Patrice Ngang con Lilia Papperini della Casadeipensieri .

Read Full Post »

Older Posts »