Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Spettacolo’ Category

Read Full Post »

locandina-caro-babbo-natale-600x854

Read Full Post »

Domenica 9 ottobre 2016 alle 18 al cinema Lumiere di Bologna (in Via Azzo Gardino, 65)  alle 18 avrà luogo l’anteprima nazionale del film di Teo De Luigi : Wolfango ” una lunga fedeltà”. Scritto e diretto da Teo De Luigi . Collaborazione alla sceneggiatura di Eugenio Riccomini, riprese di Fabio e Michele Barone, musiche di Luca Bergia , montaggio  di Michele  Barone. All’anteprima interverranno : Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna, Eugenio Riccomini, storico dell’arte, Fulvio De Nigris , associazione gli Amici di Luca, onlus.

L’anteprima è gratuita.

“Una lunga fedeltà” di Teo De Luigi è un film viaggio nell’arte di Wolfango Peretti  Poggi, che ha impegnato la sua vita per produrre la più alta qualità possibile, senza farsi condizionare dalle diverse correnti di arte contemporanea . “- Se non faccio così sarebbe come tradire la terra, perchè la pittura entra dentro e parla al mondo, anzi parla il mondo“-.

Su questo assunto filosofico si basa tutta la sua opera, e il film diventa un coro appassionato di chi lo ha conosciuto e apprezzato in questi ultimi trenta anni.

Oggi  alcune sue opere sono riconosciute come veri e propri beni culturali della città di Bologna.

wolfango-una-lunga

teo-de-luigi

un’immagine del regista Teo De Luigi, il secondo a sinistra

evento su fb :https://www.facebook.com/events/554545878064127/

Read Full Post »

L’ Alliance Francaise di Bologna e’ il punto di riferimento per i Cittadini Francesi che vivono a Bologna e dintorni e per tutti coloro che stimano la cultura dei Cugini d’Oltralpe. Un Red Carpet davvero particolare e’ stato allestito nelle sede di Via De’ Marchi 4: la mostra fotografica intitolata “Les Stars sur la passerelle” inaugurata ad invito giovedi’ 7 Settembre ed aperta a tutti da sabato 9 presenta quattordici scatti che mostrano i divi del cinema degli anni cinquanta e sessanta che hanno votato sugli aeroplani della Air France. Gli scatti sono stati quindi accuratamente selezionati tra alcune centinaia che ritraggono le stars ai bordi delle piste, imbarcate sugli aerei o mentre salgono o scendono dalle scalette dei velivoli della compagnia di bandiera. Air France ha organizzato questa esposizione per rinsaldare i rapporti con Bologna, citta’ nella quale e’ atterrata per la prima volta 28 anni fa. Negli anni cinquanta e sessanta era sicuramente un privilegio per pochi viaggiare in aereo e a volte era una vera e propria avventura. Le stars del cinema erano a loro agio in un mondo che era una propaggine dei set e degli studi cinematografici e gli aeroplani pernettevano loro di spostarsi velocemente tra Vecchio e Nuovo Continente. La porta verso Hollywood in Francia era l’Aeroporto di Orly e gia’:dal 1934 un tal Buster Keaton venne fotografato mentre saliva a borgo di un aeromobile Wibault 283 T 12 ad eliche. Air France capisce che i volti delle stars immortalati all’aeroporto possono diventare una ottima réclame per avvicinare le persone diffidenti al mezzo aereo. Affida al fotografo Roland Briens l’incarico di formare una equipe di professionisti che hanno il compito di immortalare i divi del cinema che si spodtano sugli aerei Air France. E’ nato cosi’ un archivio di 1500 immagini. La mostra ottimamente curata in ogni particolare da Donatella Luccarini in felice collaborazione con il direttore di Alliance Francaise Luc Veyri e’ stata inaugurata da un brindisi a base di Champagne al quale ha fatto seguito un gradevolissimo buffet con la presenza frizzante di Perrier.
Umberto Faedi

 

 

 

stars_01 stars_02 stars_03 stars_04 stars_05 stars_06 stars_07

Read Full Post »

l suo nuovo film, “La via lattea” è molto atteso e si vedrà finalmente alla prossima Mostra del cinema di Venezia. Nell’attesa ecco apparire il regista Emir Kusturica a Sogliano sul Rubicone (Forlì), ma non da cineasta bensì nel suo altrettanto amato ruolo di rocker.

Con la sua No Smoking Orchestra inaugura alle 21.30 la Festa dell’Unità di Rontagnano – «una bella festa,una delle più importanti della provincia spiegano i promotori – inserita in un piccolo paese, che ha avuto il coraggio di organizzare questo meraviglioso concerto». (Da Repubblica, 8 agosto 2016) .

Non ha parlato di cinema il regista Emir Kusturica ma si è esibito in una versione da rocker con la sua band trasportando il numerosissimo pubblico con le  musiche balcaniche. Ha fatto eseguire dei brani di alcuni dei suoi film dalle tromba e dai violini della scatenata band. Una serata indimenticabile

Emir Kusturica & The No Smoking Orchestra alla festa dell’Unità di Rontagnano (Forlì)

Read Full Post »

L’ 1 marzo 2012, Montreux,  ci lasciava Lucio Dalla, improvvisamente, uscendo dalla vita nella notte , senza malattia o agonie, in Svizzera. A quattro anni di distanza dalla sua morte la sua musica ha continuato a circolare ed a diffondersi,  la sua era una visione del mondo fatta di musicalità, un dono speciale di un uomo speciale. Girando per Bologna spesso si è avvicinati da qualcuno che chiede : “- Scusi ma dov’è la casa di Lucio Dalla?”- ormai un luogo di culto,  un monumento. Tutta la città vive del suo ricordo lui, da bambino, da ragazzo, quando Nardo Giardina della Dr. Dixie Jazz band se lo segnò sul passaporto per portarlo in turnè col gruppo, oppure quando bisticciò con Pupi Avati perchè quel ragazzino aveva un talento non comune e bruciava ammetterlo al più grande Pupi.

Nel quarto anniversario della sua morte  un artista siciliano, Carmine Sisinni, ha realizzato una panchina con un Lucio Dalla di bronzo, l’opera che ha partecipato ad Expò 2015 , presentata da Vittorio Sgarbi, è esposta fino al 31 marzo in piazza Dei Celestini non solo sede dell’archivio di Stato ma ora piazzetta trafficata dove i pellegrini in cerca di Lucio guardano con il naso all’insù.

Si ha sempre più la percezione che un luogo come le panchine possano essere un luogo d’arte che si manifesta nell’incontro,
c’è chi le realizza a libro aperto, a forma evoluta, la panchina londinese con Winston Churchill e Franklin D. Roosvelt.
Quest’anno per ricordare Lucio Dalla, il 4 marzo la panchina è stata esposta in piazza Celestini, non solo la sede dell’archivio di Stato di Bologna ma anche casa e al contempo studio di Lucio Dalla. L’opera che riproduce le sembianze di Dalla interagisce  con l’osservatore per l’aspetto del viso che riproduce le espressioni e quell’empatia  che si traeva incontrandolo. Questa opera ha un primato quella di essere stata l’opera più oggetto di selfie di Expò 2015.

L’inaugurazione, avvenuta il 4 marzo dalle 17,30 ha visto la partecipazione di Giorgio Comaschi, che ha presentato l’evento, Andrea Mingardi, ha partecipato p. Bernardo Boschi OP, direttore spirituale di Lucio Dalla , i parenti , Paolo Mengoli.

20160304_172306 20160304_172319 20160304_172503 20160304_172553 20160304_172556 20160304_172848 20160304_173305 20160304_173311 20160304_173355 20160304_173630 20160304_173631 20160304_173814 20160304_174746 20160304_175236 PF_0606_DallaCalcio

la foto in b/n è di Paolo Ferrari

 

 

Read Full Post »

Per il compimento del suo settantesimo compleanno  la Festa nazionale dell’Unità è tornata al Parco della Montagnola, da dove era partita originariamente, un luogo ameno  che i bolognesi chiamano il Pincio . Le iniziative che hanno avuto luogo sono state molteplici, in particolare la Casadeipensieri , che condivideva lo stesso spazio  della  Biblioteca, ha organizzato incontri e discussioni. Cinema e democrazia : anteprima del Premio Gino Agostini .
Interventi di Giorgio Diritti, Gianluca Farinelli, Associazione culturale Kinodromo, presiede Cristina Bragaglia
Promosso con Fondazione Duemila a cura di Davide Ferrari direttore artistico della Casadeipensieri.

Read Full Post »

Older Posts »