Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Targa Paolo Volponi 2020’ Category

La prestigiosa Targa Paolo Volponi verrà consegnata  Franco Cerri (Milano, 29 gennaio 1926) è un chitarrista e docente italiano, considerato tra i più grandi e autorevoli chitarristi italiani nel campo del jazz (Fonte wikipedia) ne parla Checco Coniglio Presidente Onorario del Bologna Jazz Festival , autore del libro “Jazz Band ” Minerva editore 2019

Franco Cerri

Negli anni ’70 fu ricostituito il Jazz Club Bologna su iniziativa di Renzo Pagni, Mario Marzocchi, Pepè Spallino, Gori Spallino io stesso e altri appassionati.

La finalità principale era quella di organizzare presso il Ristorante Sampieri l’apertura di un locale nella sua tavernetta, dove fare esibire i musicisti che Alberto Alberti, Patron del Festival Internazionale del Jazz di Bologna, avrebbe procurato. In sostanza questo locale doveva servire per far svolgere ai musicisti che si esibivano nel Festival, le Jam Sessions che in quel periodo erano molto di moda.

Fu scelta la cosiddetta House Band, composta da Sergio Mandini alla chitarra, Gino Laterrania al contrabbasso e Vittorio Volpe alla batteria e, gradualmente, cominciarono i concerti. Ovviamente non mi ricordo tutti quelli che hanno suonato, però posso tentare di fare un elenco non completo che comprende  gruppi stranieri e italiani.

Comincio da Elvin Jones col suo gruppo: bevvero talmente tanto wisky che il giorno dopo persero l’aereo che doveva portarli a Colonia; poi Dexter Gordon: anche lui bevve moltissimo, però il giorno dopo riuscì ugualmente a partire; il giovane e molto talentuoso Bobby Hutcherson che ci ha stregati con il suo vibrafono; Chet Baker, che con la dentiera faceva una fatica terribile a suonare la tromba; il bravo Woody Shaw, scoppiettante con il suo strumento; Kay Winding, per la mia gioia di trombonista allora in erba e tanti altri …

Veniamo agli Italiani: Piergiorgio Farina col suo violino, Dino Piana al trombone a pistoni, Basso e Valdambrini, Checco Coniglio, la Doctor Dixie Jazz Band, e, infine: Sergio Fanni alla tromba e Franco Cerri alla chitarra.

Quest’ultimo gruppo mi è rimasto molto impresso, innanzitutto perché suonavano benissimo e poi perché, non ricordo come avvenne, fui invitato a suonare con loro. Naturalmente, mi sono impegnato al massimo, anche perchè Cerri mi incoraggiava con un garbo e una gentilezza che ricordo ancora benissimo.

Il massimo della soddisfazione è stato alla fine del concerto, quando sia Fanni che Cerri, si sono complimentati per il mio modo di fraseggiare, il chè mi ha fatto molto piacere.

Ho incontrato Franco Cerri altre volte, ma non abbiamo più suonato insieme.

Checco Coniglio 

FrancoCerri

Franco Cerri fu impiegato in una campagna pubblicitaria

Foto tratte dal web

Di più sul programma :

https://casadeipensieri2000.blogspot.com/

Read Full Post »