Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Comune di Rimini’

La storia
Federico Fellini diceva “Un linguaggio diverso è una diversa visione della vita”.

Amarcort Film Festival vuole essere proprio questo: uno spazio dedicato a giovani registi e produzioni indipendenti per raccontare storie, persone, emozioni.

Nato dall’idea di un gruppo di persone unite dalla stessa passione per cinema e cortometraggi, è promosso da SMArt Academy e SMArt Lab e organizzato in collaborazione con il Comune di Rimini e Cineteca di Rimini.
Amarcort Film Festival è il concorso di cortometraggi riminese che dal 2008 ottiene sempre più successo di pubblico e numeri importanti per quanto riguarda le opere pervenute, con cortometraggi di grande qualità, anche con attori noti al grande pubblico, pervenuti da ogni parte del mondo; un aspetto questo che conferma la vitalità e lo spessore culturale di un genere cinematografico ritenuto ingiustamente minore.

Durante i primi anni della manifestazione, un importante appoggio è stato dato dalla Fondazione Fellini, che ha apprezzato e patrocinato l’iniziativa. La partecipazione attiva della fondazione al Festival ha permesso l’assegnazione di menzioni speciali alle opere finaliste; menzione che fino al 2014 veniva assegnata personalmente da Francesca Fellini, nipote del regista.

8-10-2019

Il Giro del Mondo in 80 Corti 2019: ottavo finalista

Con la tappa di mercoledì scorso si è conclusa la rosa dei finalisti dell’edizione 2019 del Giro del Mondo in 80 Corti. L’ultimo dei finalisti, che si sfideranno nella finale del 20 Dicembre, è Parru pi tia di Giuseppe Carleo.
Il secondo più votato è In zona Cesarini di Simona Cocozza, per cui viene ripescato come finalista nella sezione Amarcort di Amarcort Film Festival 2019.


05-10-2019

8a tappa de Il Giro del Mondo in 80 Corti

Con l’ottava tappa del giro si entra nel vivo della 12a edizione di Amarcort Film Festival: la selezione dei corti, tutta “Made in Italy”, è formata da opere in concorso all’edizione 2019 di AFF che per poco non sono entrate nella “selezione ufficiale” ma che meritatamente si sono guadagnate una seconda possibilità: “Il voto del pubblico”.
Durante la serata, i “viaggiatori” presenti in sala dovranno scegliere ben 2 vincitori!
Appuntamento: mercoledì 16 ottobre, ore 21.15, Cinema Tiberio.
Scopri di più


20-09-2019

Il Giro del Mondo in 80 Corti 2019: settimo finalista

Il più votato nella 7a tappa è stato Chucotage di Barnabás Tóth.


12-09-2019

7a tappa de Il Giro del Mondo in 80 Corti

Per il nostro settimo appuntamento ritorneremo nel centro di Rimini, alla Cineteca in via Gambalunga.
Come sempre proporremo una selezione dei migliori cortometraggi internazionali.
Appuntamento: martedì 17 settembre, ore 21.15, Cineteca di Rimini.
Questa è la playlist della serata


31-08-2019

Il Giro del Mondo in 80 Corti 2019: sesto finalista

Il più votato nella 6a tappa è stato Tweet-Tweet di Zhanna Bekmambetova.


17-08-2019

6a tappa de Il Giro del Mondo in 80 Corti

Seconda data consecutiva alla Colonia Bolognese di Rimini. Dopo il grandissimo successo della tappa di luglio torniamo ospiti dell’associazione Il Palloncino Rosso e partecipanti del progetto “Riutilizzasi – Colonia Bolognese”. Anche in questo caso proietteremo una selezione di film brevi in collaborazione con i nostri amici di Ennesimo Film Festival.
Appuntamento: martedì 27 agosto, ore 21.15, Colonia Bolognese a Miramare di Rimini.
Questa è la playlist della serata


16-08-2019

Proroga della scadenza concorso Fellini 100

La scadenza dell bando per la video sigla di apertura di alcuni eventi legati alle celebrazioni del centenario della nascita di Fellini del 2020 è stata prorogata al 31 gennaio 2020.
Come partecipare


28-07-2019

Torna “Paparazzo”, il concorso fotografico di Amarcort Film Festival

Dopo qualche anno di riposo torna, per la sua settima edizione, il concorso fotografico “Paparazzo”.
Scarica il bando di concorso.
Iscrivi le tue fotografie.


26-07-2019

Il Giro del Mondo in 80 Corti 2019: quinto finalista

Di pochissimi punti supera “The vase” e “Artem Silendi” e vince Parting shot di Özgür Cem Aksoy.


13-07-2019

5a tappa de Il Giro del Mondo in 80 Corti

Il prossimo 23 luglio, per il progetto “Riutilizzasi – Colonia Bolognese”, saremo ospiti dell’associazione Il Palloncino Rosso e proietteremo i nostri corti sotto le stelle a due passi dal mare. Sarà una selezione all’insegna del divertimento realizzata anche grazie alla collaborazione con i nostri amici di Ennesimo Film Festival.
A breve la playlist della serata


01-07-2019

Il Giro del Mondo in 80 Corti 2019: quarto finalista

Dopo un testa testa emozionante, per un solo punto vince Cups & Robbers di Jim Simone. Secondo posto meritatissimo per Ainhoa.


22-06-2019

4a tappa de Il Giro del Mondo in 80 Corti

Il 4° appuntamento del nostro “cammino cinematografico” riparte dal Cinema Tiberio, mercoledì 26 giugno alle ore 21.15.
Questa è la playlist della serata


31-05-2019

Il Giro del Mondo in 80 Corti 2019: terzo finalista

Ha ottenuto grandissimo consenso ed è diventato il 3° finalista: The Silent Child di Chris Overton.


21-05-2019

3a tappa de Il Giro del Mondo in 80 Corti

Si ritorna a Santarcangelo per il 3° appuntamento del nostro viaggio; Supercinema giovedì 30 maggio alle ore 21.15.
Questa è la playlist della serata


02-05-2019

Il Giro del Mondo in 80 Corti 2019: secondo finalista

Un Cinema Tiberio strapieno ha scelto il migliore della serata: Are you volleyball?! di Mohammad Bakhshi.


18-04-2019

2a tappa de Il Giro del Mondo in 80 Corti

Per il 2° appuntamento del 2019, il nostro “cammino” riparte dal Cinema Tiberio lunedì 29 aprile alle ore 21.15.
Questa è la playlist della serata


09-04-2019

Bando di concorso 2019

Da oggi è possibile iscriversi e partecipare all’edizione 2019 di Amarcort.
Grandissima opportunità e novità unica: “Fellini 100, il film che avrei girato”; il bando per la video sigla di apertura di alcuni eventi legati alle celebrazioni del centenario della nascita di Fellini del 2020.
Come partecipare


24-03-2019

Il Giro del Mondo in 80 Corti 2019: il primo finalista

Il pubblico ha scelto il primo finalista dell’anno: Peggie di Rosario Capozzolo.


11-03-2019

Il Giro del Mondo in 80 Corti riparte “a piedi”

Dopo il successo dell’anno scorso torna anche nel 2019 il tour tutto cinematografico con i migliori cortometraggi internazionali, tutti sottotitolati in italiano.
Per questa nuova avventura armatevi di buone scarpe” perché, zaino in spalla, partiremo tutti insieme per un immaginifico cammino che ci porterà ancora una volta in giro per il mondo.
Chi vuole viaggiare in “prima classe” può richiedere la Fidelity Card 2019.
Questa è la playlist della serata


23-12-2018

Il vincitore dell’edizione 2018 de Il Giro del Mondo in 80 Corti

Dopo un lunghissimo testa a testa degno della MotoGP, possiamo decretare il vincitore dell’edizione 2018 de “Il Giro del Mondo in 80 Corti”.

3° posto con 81 voti: Downside Up di Peter Ghesquière
2° posto con 96 voti: Mindenki di Kristóf Deák
VINCE con 99 voti: The Chop di Lewis Rose.


https://www.amarcort.it/programma.html

Read Full Post »

Alla Biennale del disegno di Rimini che si è  appena conclusa uno spazio  dedicato a Vanessa Beecroft  in un percorso futuro che vede il Comune di Rimini e la Fondazione San Patrignano al lavoro per un progetto comune che coinvolge l’intera città per la creazione di uno spazio artistico dedicato all’arte contemporanea . Il progetto vede coinvolta Vanessa Beecroft che lavorerà assieme alla Fondazione San Patrignano con la cofondatrice Letizia Moratti.
Il supporto materiale anche con le Ceramiche Gatti.
Alla Biennale Beecroft ha esposto le sue opere citando la breve poesia con cui si congeda l’imperatore Adriano “Anima Vagula Blandula” .

“Prosegue il percorso che vede il Comune di Rimini e la Fondazione San Patrignano al lavoro insieme per un progetto internazionale che unisca la valorizzazione dell’identità storica, culturale e architettonica della città allo sguardo per il contemporaneo, per il futuro e per l’innovazione. Un progetto, che grazie alla raccolta artistica donata a San Patrignano in occasione del 40° anno dalla nascita, prevede la creazione di uno spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea nel cuore del centro storico riminese. Spazio che ieri pomeriggio è stato illustrato a una tra le più apprezzate artiste del panorama internazionale contemporaneo, Vanessa Beecroft, accompagnata ieri a Rimini dalla cofondatrice della Fondazione San Patrignano, Letizia Moratti. Proprio Vanessa Beecroft lavorerà a uno speciale progetto espositivo artistico, un’enorme opera inedita site specific creata coinvolgendo i ragazzi della comunità di San Patrignano e realizzata grazie al supporto materiale di Ceramiche Gatti, che sarà collocata negli spazi del nuovo museo d’arte contemporanea, nei Palazzi del Podestà e dell’Arengo.”

da https://www.altarimini.it/News105584-la-celebre-artista-vanessa-beecroft-ha-scelto-il-centro-storico-di-rimini-per-una-nuova-esposizione.php

Read Full Post »

E’ in pubblicazione sul sito e sulle pagine social del Comune di Rimini l’intervento  di Antonio Paolucci dissertazione su “Sigismondo e Agostino di Duccio nel Tempio malatestiano”.

Un momento bellissimo dedicato nel 600mo anniversario della nascita, alla figura di Sigismondo Pandolfo Malatesta, Signore di Rimini e tra gli indiscussi protagonisti del Rinascimento italiano.

Read Full Post »

 

VACANZE ROMANE: incontri e conferenze ma anche laboratori e

momenti di esperienza con visite guidate a tema fra Museo, Domus e Città

 

Sono tante le occasioni che la XIX edizione di Antico/Presente Festival del Mondo Antico “I FERRI DEL MESTIERE. La cultura del prendersi a cuore” offre ai tanti fans dell’antico lnon solo per incontrare grandi personalità della cultura ma anche per conoscere o approfondire la conoscenza della storia di Rimini attraverso i suoi monumenti e i suoi Musei. Un approccio che prevede anche momenti di esperienza con visite guidate a tema fra Museo, Domus e Città, attività laboratoriali rivolte agli adulti e partecipazione a ricostruzioni storiche.

La città romana si svela nel percorso guidato lungo l’asse portante dell’impianto della colonia, il decumano massimo che collega l’Arco di Augusto, il più antico dell’Italia settentrionale, al monumentale ponte in pietra sul Marecchia, voluto da Augusto e terminato da Tiberio. Con una sosta nell’antico foro ove si raccoglie la memoria del passaggio di Cesare dopo aver superato, con le legioni in armi, il Rubicone. Una sorta di “benvenuto” a Rimini che invita ad apprezzare un patrimonio unico, una preziosa eredità del passato arricchitasi, 10 annì orsono, con l’apertura al pubblico della Domus del Chirurgo. L’appuntamento per l’itinerario Benvenuti nella Rimini romana è venerdì 8 dicembre alle ore 10.30 al Museo della Città.

La Domus del Chirurgo e lo straordinario strumentario sono protagonisti del percorso guidato In visita alla Domus (venerdì 8 e sabato 9 dicembre ore 16). Ospiti di Eutyches i visitatori ammireranno le stanze in cui esercitava la sua professione, banchettava, riceveva … per essere affascinati dalla raffinatezza dei mosaici, Quindi, nelle sale del Museo, potranno sorprendersi per la varietà degli strumenti chirurgici e per la ricchezza di vasetti e contenitori per i medicinali, nonché di mortai e bilance per la loro produzione. Quei “ferri del mestiere” che hanno dato il titolo a questa edizione del Festival.

Una visita guidata al sito archeologico di piazza Ferrari (sabato 9 ore 9,30, La Domus del Chirurgo) volta a porre in evidenza le tecniche di costruzione antiche, verrà condotta da M. Luisa Stoppioni nell’ambito del progetto La sostenibilità dal Passato, a cura di DimoraenergiaLab.

La Domus ispira anche il workshop Una bellezza inesplorata. Le decorazioni inedite della Domus del Chirurgo (sabato 9 dicembre ore 16 per ragazzi da 12 anni e adulti), un appuntamento che unisce le generazioni intorno al tema delle pitture parietali oggetto anche della mostra documentaria “Affreschi romani ad Ariminum. Per la riscoperta di un patrimonio” (Museo della Città 7 dicembre 2017-11 febbraio 2018).  Partendo dalla mostra verranno brevemente illustrati materiali mai esposti, provenienti dalla domus del Chirurgo e da altredomus riminesi, nonché la ricerca che ne ha permesso la “riscoperta”. È l’occasione per approfondire la conoscenza di Eutyches, medico eccellente ma anche uomo colto e raffinato.

Scene di vita quotidiana prendono vita nelle ricostruzioni sceniche della Legio XIII Gemina-Rubico (Venerdì 8 dalle ore 10 e Sabato 9 dicembre dalle ore 14,30 alle ore 19). Presso la Domus del Chirurgo, nell’ambito delle due giornate, alle ore 17, sono inoltre previsti Un giorno qualunque nell’antica Rimini (in collaborazione con l’Associazione Culturale SPQR) e Viaggio nella storia della medicina antica, a cura di Giorgio Franchetti. Oltre a ricostruzioni di vita civile i volontari della Legio vestiranno i panni degli antichi militari per animare i luoghi emblematici della città romana e Castel Sismondo.

Il Festival crea anche opportunità di incontri per i giovani coinvolti in prima persona in progetti che guardano alla Domus del Chirurgo con occhi e linguaggi contemporanei.. Come nel caso del PROGETTO FOCUS ON ART a cura di Andrea Montemaggi, una mostra interattiva con zona shooting fotografico ambientato in epoca romana (Venerdi 8 e sabato 9, Museo della Città, dalle ore 15.30)

Attraversano il Festival interessanti e coinvolgenti proposte che le famiglie possono condividere.

Come Il torneo dei latrunculi, antico gioco da tavolo dei Romani (venerdì 8 dicembre ore 10,30) organizzato in Castel Sismondonell’ambito della collaborazione con Matrioška Labstore.

O percorsi sul filo della memoria come MEMORY URBANO (Sabato 9 dicembre, ore 10, presso FAR), un laboratorio di stampa in xilografia e disegno nell’ambito della mostra Xilografia che, attraverso la creatività e la magia della stampa, stimola la memoria collocando nella mente suggestioni, ricordi e storia della città.

O ancora il laboratorio di arteterapia L’Arte di prendersi cura attraverso il patrimonio culturale materiale e immateriale (Venerdì 8 dicembre ore 16, da 18 anni). Ove la tecnica, argilla come forma di creazione/relazione, guarda al mito di Cura e al suo gesto di dar forma all’esistenza umana, nel corpo e nella psiche attraverso la relazione con l’arte, la materia, gli oggetti, i luoghi. Chi partecipa all’incontro può proseguire l’esperienza che rientra in un ciclo di 5 appuntamenti a cura di Sonia Fabbrocino.

Per Memory urbano e L’arte di prendersi cura, sono richiesti prenotazione telefonica (tel 329.2103329- 0541.703851) e pagamento di una quota di partecipazione  (rispettivamente di 4.00 e di 15 euro).

 

L’omaggio del Festival a Sigismondo Malatesta nei seicento anni dalla nascita prevede, fra le altre iniziative, la visita guidata Il Tempio Malatestiano di Rimini gioiello del rinascimento italiano (sabato 9 dicembre alle ore 11.15, a cura di Michela Cesarini). Dopo aver ammirato al Museo della Città le medaglie di Matteo de’ Pasti che ritraggono Sigismondo, l’itinerario prosegue al Tempio, opera di moderni artisti e valenti umanisti, legata al fascino dell’età antica.

Nel pomeriggio di venerdì, alle ore 17, la visita animata e sensoriale Belli si nasce o si diventa? La bellezza e la cura di sé nel Rinascimento, a cura di Laura Salvati, conduce alla scoperta dei canoni del bello attraverso le vesti e gli accessori in voga nel rinascimento riminese, le acconciature più originali, le stoffe più pregiate, i gioielli più preziosi e i segreti di bellezza tramandati da antichi ricettari

Sempre venerdì, ma alle ore 18.30 La “cultura del prendersi a cuore” ispira l’incontro Com-Prendiamoci cura organizzato dal filosofo e counselor Loris Falcioni, dell’Associazione Dispaccio filosofico. L’iniziativa è fondata sul dialogo e sulla condivisione tra i partecipanti, ove ciascuno potrà prendere la parola e contribuire, attraverso domande e riflessioni, a fare luce sul tema centrale di questa edizione del Festival. L’appuntamento è al Rosè Cafè, via Quintino Sella 17.

 

E inoltre sabato 9 dicembre alle ore 15 presso il Museo Archeologico di Verucchio, ragazzi e adulti possono partecipare a una visita guidata tattile alla ricostruzione tattile della tomba Lippi 40 e 40bis, dal titolo Punti di vista. Il doppio senso dell’archeologia. Scavare per ricostruire.

 

Le attività, ove non diversamente segnalato, si svolgono al Museo della Città (via L. Tonini, 1) e sono gratuite.

Info: 329.2103329 –  0541.703851

http://antico.comune.rimini.it

 

Read Full Post »

 

 

Riapertura del cinema Fulgor : comunicazione del Sindaco di Rimini Andrea Gnassi 

ll cinema Fulgor è uno dei pilastri su cui poggia il progetto del Museo Fellini, che coinvolge anche Castel Sismondo e la piazza antistante. Il cuore sarà la sala cinematografica, allestita in stile anni Trenta dal premio Oscar Dante Ferretti. Alla Rimini felliniana e al tema delle origini sarà dedicato l’intero secondo piano della Casa del cinema; mentre all’ultimo piano sarà evocata l’intensa attività onirica di Fellini; ne saranno proiettati i film in una sequenza magica di schermi.

I lavori di ricostruzione di Palazzo Valloni sono stati interamente finanziati dall’ASP Valloni per un importo complessivo di euro 8.470.000 euro. I lavori sono stati suddivisi in due distinti progetti e altrettante gare di appalto:

– ristrutturazione di Palazzo Valloni;

– allestimento scenografico del Cinema Fulgor.

Il primo intervento progettato dal gruppo di professionisti composto dall’arch. Annio Maria Matteini e dagli ingg. Cicchetti Renato e Massimo è stato ultimato. I lavori sono stati svolti dall’ATI composta da Cons Coop società cooperativa di Forlì (mandataria) e F.lli Franchini di Rimini (mandante) Il piano terra, il primo e secondo piano sono stati completati, così come il terzo piano, ricavato dall’originario sottotetto.

Nella sala principale e nell’atrio, come anche al piano galleria, è stato completato il secondo intervento, con il montaggio degli apparati scenografici che il tre volte premio Oscar Dante Ferretti ha progettato appositamente per queste sale, ispirandosi alle atmosfere dei cinema degli anni Trenta. I lavori sono stati aggiudicati alla ditta Desideri di Desideri Giuseppe S.n.c. di Ascoli, che per l’esecuzione dell’apparato scenografico si è servita della stessa ditta che sta realizzando gli apparati decorativi del Teatro Galli, la ditta Forme snc di Rita Rivelli di Roma.

Terminata questa fase di interventi, ora tocca al concessionario, la società Khairos di Rimini, completare le opere necessarie all’avvio e allo svolgimento della gestione.

 

Read Full Post »

Older Posts »