Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Enrico Scuro fotografo’

L’11 marzo del 1977 ci lasciava Francesco Lorusso che oggi ricordiamo in Via Mascarella. Una foto dei funerali di Francesco Lorusso di Enrico Scuro

fb_img_1484996825908

Read Full Post »

il comunicato stampa del Comune di Bologna

Il 2 agosto 1980 alle 10,25, nella sala d’aspetto di 2ª classe della stazione di Bologna, esplodeva un ordigno a tempo dando vita ad uno degli atti terroristici più gravi avvenuti in Italia nel secondo dopoguerra.

“In questo trentacinquesimo anniversario – afferma il sindaco Virginio Merola – rinnoviamo l’impegno di proseguire sulla strada che conduce alla completa verità storica e giudiziaria. Un’ostinata volontà di non dimenticare e farne un’occasione di riflessione più generale attraverso le tante iniziative che ogni anni mettiamo in campo, l’esercizio della memoria è fondamentale. Chiediamo inoltre al Governo che rispetti gli impegni presi lo scorso anno con l’Associazione dei familiari delle vittime della strage alla stazione”.

Programma della Giornata in memoria delle vittime di tutte le stragi.

dalle 6,30 alle 8,30, al Parco della Montagnola, Piazza VIII Agosto: arrivo da tutta Italia delle staffette podistiche “Per non dimenticare”;

dalle 8 alle 14 dell’1 e 2 agosto, in Stazione Centrale è presente lo stand Poste Italiane con vendita di oggetti commemorativi e annullo filatelico speciale;

dalle 8,30, in Sala del Consiglio a Palazzo d’Accursio, incontro con l’Associazione dei Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, le Autorità ed i rappresentanti delle città, degli enti e delle associazioni aderenti alla manifestazione. L’incontro sarà trasmesso in streaming video su Iperbole.

alle 9,15, in Piazza Nettuno, concentramento con i Gonfaloni delle città e partenza del corteo lungo via dell’Indipendenza;

alle 10,10, in Piazza Medaglie d’Oro, intervento del presidente dell’Associazione Familiari Vittime della Strage alla Stazione di Bologna, Paolo Bolognesi. Seguiranno un minuto di silenzio in memoria delle vittime e l’intervento del sindaco di Bologna Virginio Merola;

alle 10,50, sul primo binario della Stazione di Bologna, deposizione di corone alla targa che ricorda il sacrificio del ferroviere Silver Sirotti deceduto nella strage del treno Italicus.

alle 11,15, al Piazzale Est, Stazione di Bologna, partenza del treno straordinario per San Benedetto Val di Sambro, deposizione di corone alle lapidi che ricordano le vittime degli attentati ai treni Italicus e 904 Napoli-Milano. Interventi del Sindaco di San Benedetto Val di Sambro Alessandro Santoni, della presidente dell’Associazione Familiari Strage Treno 904 Napoli – Milano Rosaria Manzo e di Massimo Gnudi, consigliere metropolitano con delega alle Politiche per l’Appennino bolognese;

alle 11.15, nella Chiesa di San Benedetto in via dell’Indipendenza 64, Messa celebrata da Monsignor Giovanni Silvagni, Vicario Generale Diocesi di Bologna;

ore 11,30, piazzale Cotabo, via Stalingrado 65/13: deposizione di corone al monumento in ricordo dei tassisti deceduti il 2 agosto 1980;

dalle 16,30, al Centro sportivo Barca di via Raffaello Sanzio 8/2, 11a edizione di “Lo sport ricorda”, triangolare di calcio fra le squadre del Consiglio comunale di Bologna, RFI Bologna, COTABO;

alle 21,15, in piazza Maggiore, Concorso Internazionale di Composizione 2 agosto, XXI edizione, dedicato a partiture per composizioni musicali per film e animazioni eseguite dall’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, direttore Vito Clemente.

Saranno eseguite le composizioni vincitrici: prima classificata: “La città a scacchi” ” di Vahid Jahandari (Iran); seconda classificata: “Mare Monstrum, Verso Luce” di Paolo Cognetti (Italia); terza classificata: “La rossa mela del sole” di Alvand Jalali Jafari (Iran).

“Resistenza” un progetto di Valerio Corzani, Cinzia Venturoli, Fabrizio Festa su commissione del Concorso Internazionale di Composizione “2 Agosto” in occasione del 70° anniversario della Resistenza – musiche di Giovanni Mancini, Elvira Muratori, Roberto Prezioso, Davide Fensi – esecuzione Orchestra Teatro Comunale e MaterElettrica voce recitante Moni Ovadia, Martina Villani, Stefano Paradisi- in collaborazione con la scuola di Musica di Fiesole, il conservatorio di Matera e la scuola di Teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone.

Il concerto sarà trasmesso in diretta da Radio Rai 3 e in differita da Rai 5 il giorno 6 agosto alle ore 21.15.

Al termine proiezione del film “LA LINEA GIALLA – Bologna, 2 agosto” una produzione La Repubblica e Movie Movie, da un’idea di Aldo Balzanelli – soggetto e sceneggiatura Emilio Marrese, regia di Francesco Conversano e Nene Grignaffini, con Valentina Lodovini, Olga Durano, Ivano Marescotti, Bob Messini, Orfeo Orlando, Tommaso Ramenghi, Eraldo Turra, Rolando Ravello, Francesco Brandi, Francesco Mastrorilli e con la partecipazione di Francesco Guccini e Clara Zurlini, fotografia Gian Filippo Corticelli, suono e montaggio Stefano Barnaba, musica Paolo Fresu e Lo Stato Sociale (Italia 2015, durata 70′)

Il 2 agosto nelle foto di Enrico Scuro

2 agosto_enrico Scuro Enrico Scuro_2 agosto funerali di stato strage 2 agosto funerali di stato strage 2 agosto

Read Full Post »

Mario Giacomelli

dal fotografo Enrico Scuro 
SENIGALLIA FOTOGRAFIA INCONTRI 2015: DUE GIORNI DI FULL IMMERSION NEL MONDO DELLA FOTOGRAFIA
Viaggio negli archivi fotografici, workshop di antiche tecniche fotografiche, convegni sull’autoritratto fotografico e sul ruolo della fotografia nella ricerca storica,
economica e sociale. Via vai di grandi fotografi e curatori di musei ed archivi. Senigallia rilancia il suo ruolo storico di Città della fotografia con un evento fotografico di forte richiamo nazionale, programmato a Palazzo del Duca, il 27 e 28 giugno, in concomitanza con il CaterRaduno RAI e articolato su una due giorni di incontri, promossi  dal Centro Italiano per la Fotografia di Torino, dal Museo d’arte moderna di Senigallia e dalla Fondazione Città di Senigallia. Il progetto nasce dalla sinergia progettuale di Lorenza Bravetta, direttrice di Camera a Torino nonchè di Magnum/Europa a Parigi e di Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Musinf di Senigallia.

La full immersion negli incontri di fotografia di Senigallia prende avvio il 27 giugno alle ore 11 al palazzo del Duca con un Viaggio negli Archivi del Musinf, quando Barbara Bergaglio,
responsabile di Camera – Centro Italiano per la Fotografia, Torino, presiederà un incontro dedicato all’illustrazione di archivi e pubblicazioni del Musinf. A parlare dell’Archivio Giacomelli e del Gruppo Misa sarà il prof. Carlo Emanuele Bugatti. Sarà presente il fotografo Riccardo Gambelli che, con Giuseppe Cavalli, Ferruccio Ferroni,
Mario Giacomelli ed altri è stato protagonista della vicenda del Gruppo Misa. Poi il fotografo Paolo Mengucci testimonierà gli storici ed emozionanti momenti di amicizia con Mario Giacomelli che sono illustrati nelle tante fotografie dell’ Archivio “Io e Giacomelli. I ritratti di Mario Giacomelli scattati da Paolo Mengucci sono stati pubblicati sui quotidiani di tutto il mondo in occasione della mostra di Giacomelli alla Biblioteca Nazionale di Parigi, tempio mondiale della fotografia.

Sarà il sindaco Maurizio Mangialardi ad aprire gli Incontri e a salutare i relatori con la notizia della mostra al Museo di Sens delle opere di Mario Giacomelli, programmata nel 2016 su richiesta del Museo di Sens. Seguiranno la testimonianze di Giorgio Pegoli, il fotoreporter senigalliese di fama internazionale, le cui opere sono conservate oltre che al Musinf anche
nell’Archivio di Charles Henri Favrod a Losanna e nel Museo delle culture euopee di Berlino e quella del fotografo Enrico Scuro, che per l’occasione annuncerà la donazione al Museo di Senigallia di un’importante serie di fotografie da lui scattate al Parco Lambro, rappresentative della cultura e della rivolta giovanile del secondo Novecento.

Il fotografo romano Ruggero Passeri illustrerà l’Archivio dedicato ai suoi ritratti di artisti del 900, conservati al Musinf di Senigallia. Il regista e fotografo Antonio D’Agostino parlerà della sua esperienza, documentata nell’Archivio Fluxus, con scatti storici di Yoko Ono e delle altre protagoniste e degli altri protagonisti di Fluxus.
Scatti oggi conservati al Musinf ed esposti in varie mostre europee curate da Achille Bonito Oliva. Del nuovissimo Archivio Musinf degli ambasciatori Pentax sarà relatore Enea Discepoli con un excursus nei siti internet di Musinf e Fowa Pentax. Avendo per relatore il fotografo Gioacchino Castellani verrà presentato il catalogo della mostra, tenuta a Senigallia dall’ “Accademia Sali d’argento”, antologia significativa degli autori marchigiani fedeli alla tradizione della fotografia in camera oscura, che sono: Domenico Taddioli, Raffaella Baldoni, Stefano Coacci,
Fabio Corinaldesi, Walter Ferro, Patrizia Lo Conte, Marco Mandolini, Anna Mencaroni, Alfonso Napolitano, Daniele Papa, Giorgio Pegoli, Alberto Raffaeli, Paolo Roscini, Paolo
Mengucci, e lo stesso Gioacchino Castellani. L’ormai vastissimo Archivio Musinf della Fotografia Stenopeica avrà per relatore il fotografo Massimo Marchini, che terrà anche un laboratorio di fotografia al collodio umido con macchine d’epoca e presenterà il suo nuovo manuale di antiche tecniche fotografiche. Salvato nelle fasi della drammatica
alluvione di Senigallia l’Archivio storico Cingolani sarà raccontato dai fotografi Alfonso Napolitano e Patrizia Lo Conte, che parleranno anche dell’esperienza della catalogazione e restauro delle centinaia di negativi su vetro che compongono la raccolta Cingolani al Musinf, dove è stato allestito anche un laboratorio di restauro. Anna Mencaroni presenterà la slide Sulle Tracce di Mario Giacomelli, documentative del viaggio a Scanno degli allievi e docenti del Musinf con Renzo Tortelli, che aveva  accompagnato a Scanno Mario Giacomelli in occasione degli scatti ormai storici del grande maestro della fotografia senigalliese. Naturalmente è prevista la presenza di Renzo  Tortelli. Il fotografo Adriano Gamberini, infine parlerà della sua raccolta di foto donate al Musinf e di un suo libro fotografico presentato da Dario Fo. L’intero fittissimo
programma delle due giornate di incontri di Senigallia è sui siti del Centro Italiano della Fotografia di Torino e del Musinf di Senigallia. Verrà illustrato alla stampa azionale nei prossimi giorni.

Read Full Post »

Poche occasioni come la fotografia europea di Reggio Emilia trasformano la città in un contest a cielo aperto dove la fotografia ha il dominio, gli eventi, più di 300 ruotano attorno all’argomento dell’Expò 2015  sulla Terra, ma anche un fitto corredo di eventi off  per offrire alla fotografia un nuovo paesaggio e insegna a parlare per immagini…

Ho avuto l’occasione di parlare di un’epoca con il lavoro del fotografo Enrico Scuro e delle sue immagini di storia riguardanti la storia del costume degli anni ’70 , non solo una elaborazione  fotografica sul come eravamo, ma un lavoro con una forte vocazione storica, fotografie  da non perdere, immagini uniche che hanno creato disagio da parte degli osservatori e da parte, forse, degli osservati ,e che hanno segnato un’epoca . La naturalezza del fotografo Scuro che si aggirava fra le persone che lo sentivano parte integrante del loro gruppo ha fatto sì che le immagini restituiscono naturalezza e freschezza all’osservatore. Enrico Scuro che propone la visione delle sue immagini sui social media ha subito la censura che ha voluto evidenziare con una riga . Speriamo che nasca un dibattito e un’analisi sulla censura ai tempi dei social media per differenziare la pornografia dalle immagini di storia e di arte.

http://www.fotografiaeuropea.it/

http://www.fotografiaeuropea.it/off2015/

Il mio contributo alla mostra fotografica di Enrico Scuro

Poster_03 Poster_04 unShareable

Read Full Post »

Enrico Scuro

immagine di Enrico Scuro
L’Italia descritta dalle immagini di Enrico Scuro  viene raccontata con immagini  suggestive di processioni e riti di una cultura antica presente .

Taranto, marzo 1975. Venerdì Santo: Processione dei Misteri.Avete mai notato come l’iconografia cattolica del Dio fatto uomo abbia portato degli standard visivi validi universalmente? Ecco un uomo privato della libertà? (il commento del fotografo)

Read Full Post »

Older Posts »