Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Fabrizio De Andrè’

 

Ha avuto luogo, nei giorni scorsi, alla Casadeipensieri Festa dell’Unità di Bologna, un ricordo a Fabrizio De Andrè a vent’anni dalla sua scomparsa il tema : “De Andrè-Pivano : trionfa sulla vita chi è capace di amore ” con Daniela Bonanni di Pavia, che assieme all’Associazione culturale “Leggere Pavia ” ha organizzato eventi musicali su Faber a Pavia, per Lanciano ha partecipato Teresa Caporale, che ha suonato brani di De Andrè citati dall’album “Non al denaro non all’amore nè al cielo” , Stefano Jacoviello ha parlato di un saggio su Fabrizio De Andrè e la esperienza archivistica  di Siena in cui ci sono  le carte di De Andrè , per Bologna Marco Trotta ha rivelato alcuni stimolanti aspetti di De Andrè.

Daniela Bonanni ha scritto la sua esperienza  relativa a PAVIA – settembre 2015 – aprile 2016.

“ … e con la vita avrebbe ancora giocato”

viaggio nell’universo poetico di Fabrizio De Andrè (Non al denaro non all’amore nè al cielo ) ed Edgar Lee Masters ( Antologia di Spoon River )

Introduzione

A 100 anni esatti (era il 1915) dall’uscita dell’Antologia di Spoon River – il libro di poesia più venduto del ‘900 – Pavia ripropone il progetto che 15 anni fa aveva coinvolto ed appassionato studenti (più di 700) ed insegnanti degli Istituti Superiori e 300 bambini delle elementari, catturati dalla visionarietà dell’Ottico “ mercante di luce”.

Indimenticabile il concerto finale al teatro Fraschini – Dori Ghezzi e Fernanda Pivano in prima fila – con i compagni di viaggio di Fabrizio de Andrè: Mauro Pagani, Ellade Bandini, Vittorio de Scalzi, Giorgio Cordini …

Quindici anni dopo il viaggio riparte, a grande richiesta di chi allora c’era e di chi non c’era ma ne ha sentito parlare a lungo e con parole piene di passione.

IL PROGETTO

Il Progetto rappresenta il filone identificativo di Pavia in poesia 2016, manifestazione giunta alla sua 4^ edizione, ideata da Leggere.Pavia per favorire l’incontro tra la città e la poesia.

Vedrà coinvolti, a partire dalle scuole e dall’Università – con tempi e modalità in via di definizione – l’intera città: librerie, biblioteche, teatri ma anche uffici, negozi, bar … strade e piazze …

L’obbiettivo è far conoscere ed amare Fabrizio De Andrè ed Edgar Lee Masters, due autori patrimonio dell’umanità, che hanno segnato la vita e la storia di intere generazioni.

Il “piccolo mondo” di Spoon River e le vite anomale degli “sconfitti” di De Andrè, le canzoni e la poesia, il villaggio e la frontiera, la rassegnazione e l’utopia …

Licei, Istituti tecnici, Istituti professionali: ogni scuola studierà un itinerario specifico, con la massima libertà ideativa. Percorsi letterari, storici, musicali, artistici. In italiano e in inglese e anche in latino e in greco antico…

Le scuole materne ed elementari, a partire dall’Ottico, costruiranno lenti speciali, scriveranno filastrocche, disegneranno mondi … a scuola e anche a casa, con i genitori.

Sono previste, all’interno delle scuole e in altri spazi cittadini: lezioni-concerto, piccoli concerti, reading, performances teatrali, laboratori di musica e di poesia…

Nelle suggestive piazze di Pavia una giornata / serata speciale: “Si canta De Andrè” , come si faceva una volta, armati di chitarra, in spiaggia e nelle osterie ….

Dori Ghezzi e la Fondazione De Andrè, come 15 anni fa, hanno confermato appoggio e piena collaborazione.

Daniela Bonanni, presidente dell’Associazione Leggere.Pavia

alcuni filmati raccolti

http://www.youtube.com/watch?v=3XNqfyDPbc8

 

Read Full Post »

E’ in corso, a Savignano sul Rubicone “Sifest” una manifestazione fotografica che coinvolge tutta la città , con letture portfolio, mostre, focus, eventi. Le mostre dureranno fino a fine settembre , in particolare la mostra di Guido Harari “Sguardi randagi”.

A vent’anni dalla scomparsa di Faber si son organizzati eventi in suo ricordo .

Anche Francesco Guccini, in occasione della presentazione del suo ultimo libro :  “Tralummescuro…” ha riconosciuto a Spoon River di E.Lee Masters la sua ispirazione, quella che descrive i personaggi, la cui vita potrebbe apparire anonima, in una piccola città.
E così a 20 anni dalla scomparsa di Fabrizio De Andrè si è ricordata la sua interpretazione di Spoon River, “Non al denaro non all’amore né al cielo” il suo album.
Casadeipensieri ha organizzatori nei giorni scorsi, un confronto di studio fra varie città d’Italia.
In contemporanea anche il Sifest di Savignano sul Rubicone , ha dedicato una mostra fotografica interessante di Guido Harari a Faber , le foto lo riportano in vita con la sua spontaneità .
Fino al 30 settembre la mostra al Sifest .
Fabrizio De Andrè : Sguardi randagi.

Read Full Post »