Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Franca Rame’

Dario Fo ha raggiunto Franca. Il Grande Giullare ha lasciato orfani tutti coloro che sono un poco al margine e discosti ma che ragionano e non hanno portato il cervello all’ammasso come diceva il grande Giovannino Guareschi, altro intellettuale scomodo schierato contro ogni potere. Se ne e’ andato proprio il giorno della proclamazione del nuovo Nobel per la letteratura. Ha fatto coppia fissa con Franca Rame per tanti anni ed assieme hanno deriso e combattuto il potere ottuso ed ignorante. Comincio’ agli albori della tivu’ italica facendosi buttare fuori dal palinsesto col bellissimo programma “Un, due tre” assieme a Franca Rame e Ugo Tognazzi per aver preso in giro l’allora grigio democristo presidente della nostra grigia repubblica Giovanni Gronchi. Artista sommo e poliedrico scriveva canzoni e con “Ho visto un Re” venne cacciato da Canzonissima nel 1968. Pittore, autore teatrale, regista, scrittore, sceneggiatore, cantante, attore, poeta  e vincitore del premio Nobel per la letteratura, uno dei pochissimi italiani. Inventore del gramelot, lingua volgare che adoperava nei suoi monologhi in teatro aveva fondato in Umbria con il figlio Jacopo e Franca la Libera Universita di Alcatraz. A Milano un teatro Lui e Franca dovettero comprarselo perche’ nessuna amministrazione assegnava a loro uno spazio. Nacque cosi’ il teatro libero della Palazzina Liberty. Ed e’ li’ che vi ho conosciuto, Tu e Franca, attratto a Milano dalle vostre proposte culturali e da un amore, non dalla Milano da bere. Ogni tanto venivate a Bologna e al contrario di tanti altri spocchiosi colleghi (?) non scendevate al Baglioni o al Carlton bensi’ in un albergo ristorante di Idice, chiuso da tempo, e li’ ci trovavamo per giocare a carte, fumare e bere vino rosso. Discreto quasi quanto la sua esuberanza faceva qualche discreto passaggio alla Trattoria Vito, magari sul tardi quando rimanevano i soliti tra i quali il Maestrione Francesco Guccini e spesso Lucio Dalla. Un graffiante spettacolo Tuo e di Franca chiuse alla Montagnola il convegno di Bologna del Settembre 1977 ed io ero con Voi ben felice di custodirvi e coccolarvi. Decine di migliaia di persone assistettero all’evento unico ed irripetibile e credo che tante persone cosi’ non hanno mai assistito ad un vostro spettacolo. E Voi non chiedeste una lira di rimborso. Quando Franca e’ stata senatrice versava il suo stipendio da parlamentare ad associazioni che si occupano di violenza sulle donne, che lei stessa nel 1973 aveva subito. E Tu hai devoluto l’importo del Premio Nobel a situazioni bisognose di aiuto concreto e non solo delle solite trite e ritrite vuote parole. Non sono uso a facili ed inutili commozioni: ho pianto poche volte in vita mia. Oggi la notizia mi ha colpito duramente. Senza retorica Ti saluto. Ciao Nobile Menestrello degnissimo erede della grande tradizione dei trovieri. Ho visto un Re. Chi era? Dario Fo!
Umberto Faedi

Read Full Post »

Franca Rame...Quel Nobel era metà tuo

Ciao Franca !

Read Full Post »