Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Fulvio De Nigris’

 

Scompariva quattro anni fa il grande pittore bolognese Wolfango , alla Casa dei Risvegli Luca De Nigris dipinse un affresco sul coma per la Casa dei Risvegli che è oggetto di visite ed elaborazioni ancora oggi per l’esecutività di un tema come il coma in cui il Maestro ha elaborato le visioni di quello stato. C’è un catalogo che spiega i vari passaggi e i vari strati della elaborazione pittorica.
Ne parla il prof. Eugenio Riccomini.

Read Full Post »

Ha avuto luogo una intervista curata dal giornalista Fulvio De Nigris a Marco Bellocchio, nel corso del Festival dell’Unità 2020 . Un anno importante per il regista Marco Bellocchio che ha vinto molti premi con il suo film “Il traditore ” (Tommaso Buscetta).

La clausura non potrà non incidere sull’ispirazione degli artisti, la sua ha seguito il percorso della vita: “La fantasia si modifica sulla realtà, sulla storia, come le emozioni. Tutto quello che mi è accaduto in questi anni è entrato nel mio cinema”

Read Full Post »

E’ in corso a Bologna : Burattini a Bologna con Wolfango’ fa parte di Bologna Estate 2019, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Destinazione Turistica.

Padrino ufficiale dell’evento il cantautore Andrea Mingardi.

Corte d’Onore di Palazzo d’Accursio. Dal 20 Giugno al 3 Settembre: spettacoli, incontri, performances, conferenze e piccoli laboratori per i più piccini.

Direzione artistica di Riccardo Pazzzaglia, Burattini di Ricca

Con l’Estate torna ‘Burattini a Bologna’, la rassegna che riporta al centro i burattini tipici della nostra città. Il programma è a dir poco unico!

Oltre al meglio del repertorio, che spazia tra commedie, rievocazioni storiche, drammi e favole… non mancheranno le ‘chicche’, come ad esempio: “Il Barbiere di Siviglia” con la partecipazione del Gruppo Ocarinistico Budriese, “E partì la fiumana”, testo e regia di Romano Danielli che affronta la vita del pittore Pellizza da Volpedo in una toccante versione per burattini, attori e musica dal vivo.

I BuratTday, quest’anno di domenica, costituiranno divertenti pomeriggi alla scoperta dei burattini rivolti anche ad un pubblico non italiano, poiché i minispettacoli saranno introdotti in varie lingue. Sono previste anche passeggiate turistiche con versione in inglese.
Ringrazio Matteo Lepore, assessore del Comune di Bologna e Andrea Mingardi, padrino ufficiale di questa edizione che sarà presente durante la serata inaugurale.

Riccardo Pazzaglia, Alighiera Peretti Poggi e Fulvio De Nigris.

 

Read Full Post »

Il libro di Willy Masetti : Worldcash è stato recensito dal poeta e scrittore Bruno Brunini sulla rivista  “Gli amici di Luca”

 

Read Full Post »

Il 12 dicembre dalle 18,30 al Golem (cucina e dintorni) in Piazza San Martino , 4 avrà luogo la presentazione del libro di Willy Masetti “Worldcrash ” ed. Albatros.

L’interdisciplinarietà di Willy Masetti sarà curata da Franchino Falsetti e Fulvio De Nigris per la scrittura, mentre Azzurra Immediato ed Anna Rosati evidenzieranno il suo contributo artistico.

L’Invito

L’eclettismo unico e straordinario di Willy Masetti traghetteranno gli ospiti ed i lettori in un brindisi natalizio sotto il segno della letteratura, della fantapolitica e dell’arte.
In occasione della pubblicazione dell’ultimo romanzo di Masetti, “Worldcrash” edito da Albatros, il 12 dicembre, alle 18.30, la critica d’arte Azzurra Immediato insieme con la fotografa e grafica Anna Rosati, creatrice della copertina del libro, approfondiranno gli aspetti artistici ed estetici di ‘Worldcrash’, in un interessante dialogo con Willy Masetti e Roberta Ricci.
Sarà bello vedersi, brindare assieme, chissà che non arrivi anche Babbo Natale… Per ora non possiamo svelare altro…
Non mancate! Vi aspettiamo al Golem, in P.zza San Martino 3, a Bologna.

 

 

 

Azzurra Immediato

Storica e critica d’arte, nasce a Benevento e vive a Bologna dove ha studiato Arte al DAMS e successivamente Storia dell’Arte Medievale e Moderna, presso l’Alma Mater Studiorum. Approda al contemporaneo dopo anni di lavoro nelle HR, collaborando con giovani riviste online, scrivendo di arte, design, teatro e cinema. Ha seguito e segue diversi artisti emergenti e non, da diversi anni coopera con alcune gallerie in veste di critico, in particolare nel lavoro di ideazione, scrittura e redazione di cataloghi e libri d’arte, curatela per mostre monografiche e collettive; lavora, inoltre, ad allestimenti e progetti artistici d’altra natura. La sua passione per la fotografia le permette di tendere verso la ricerca di nuovi linguaggi e negli ultimi anni, oltre alla propria affezione, ha curato e diretto alcune mostre in collaborazione con fotografi italiani e stranieri, in musei nazionali o festival, insieme con progetti di beneficenza e arte terapia dal patrocinio universitario. Il 2018 è stato segnato da alcune mostre personali di rilievo nel Sud Italia ed altre in Emilia Romagna, insieme con un importante workshop tenuto con il fotografo Paolo Verzone, al Photolux di Lucca, sull’estetica dell’immagine. Gii ultimi mesi hanno riguardato anche la videoarte e la teoria dei linguaggi multimediali. Assegna alla cultura un ruolo centrale nell’esistenza umana e alla curiosità per il mondo un valore da non dimenticare mai.

 

Anna Rosati

Nata a Bologna, dove vive e lavora, è fotografa, graphic designer e artista.Laureata in cinema, DAMS – UNIBO, in seguito consegue sempre a Bologna due titoli Accademici di Alta Formazione: ‘Docente e carcere’ – ‘Educazione estetica per la fruizione delle Arti e del  ‘Museo’. Professionista dal 1979, collaboratrice per alcuni anni di Fulvio Roiter, si dedica a reportage, successivamente documenta progetti per Onlus presenti in vari Paesi a cui faranno seguito pubblicazioni in riviste di eccellenza e mostre prestigiose in Italia e all’estero. È stata, inoltre, finalista in importanti concorsi fotografici internazionali. Negli anni seguenti sviluppa sempre più una ricerca attenta e appassionata, sia nei temi antropologici, sociali, concettuali che nelle opportunità offerte dai nuovi dispositivi fotografici, tra cui iPhone.

Nel 2012 dà vita a ‘Ri-prendere, progetti di arte e fotografia ©’, laboratori di fotografia in cui attraverso l’arte si coniugano fragilità e creatività per sviluppare opportunità di inclusione sociale. In questi anni sono stati condotti in sedi differenti: nel 2012 Carcere minorile “P. Siciliani” di Bologna con mostra finale presso Salaborsa, nel 2016, presso Montecatone Rehabilitation Institute di Imola (Bo), quest’ultimo con edizione finale di un pregevole volume d’arte patrocinato dall’Università di Bologna e presentato ad ArteFiera 2018 (Bologna).

Nella sua attività di docente si sofferma sulla multidisciplinarietà; dall’iPhonography e mobile photo alla realizzazione di portfolios e progetti di grafica, dalla storia dell’arte al legame tra filosofia, psicologia e fotografia. Si occupa di letture portfolio, laboratori di fotografia ed editoria.

È membro AIRF [Associazione Italiana Reporters Fotografi] È tra le socie fondatrici dell’Associazione Italiana Donne Fotografe – Italian Women Photographers’ Association, nata a Bologna nel 2017. È presente nel volume ‘Le donne fotografe dalla nascita della fotografia ad oggi’, a cura di P. Pulga, Ed. Pendragon, Bologna 2017.

Nel 2017, la mostra ‘Km 0 Bologna/Londra’, inaugura le esposizioni di ARCOS – Museo di ArteContemporanea Sannio a Benevento, una ricerca antropologica su due città, su due quartieri, realizzata esclusivamente tramite iPhone, prima tappa di una esposizione itinerante, mentre ulteriori progetti sfociano in altrettante mostre personali, come ‘AUTOIMMOBILE Reloaded One’ e ‘JOURNEY – Point in time’ (mostra selezionata per ART CITY 2018)

Read Full Post »

Older Posts »