Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Maria Luigia Casalengo’

 

 

Il calendario si trova alla  Libreria SEAB  in Via De’ Gombruti 9/B Bologna.

 

 

 

Read Full Post »

Al Festival della fotografia europea di Reggio Emilia di qualche anno fa, Fabio Boni fotografava il personale di soccorso nelle ambulanze,  https://misticmedia.wordpress.com/2016/06/15/fabio-boni-vicino-a-noi/
la mostra Uniform al MAST ha sviluppato l’argomento nella sua estensione, catturando le persone nella loro uniforme e sui luoghi di lavoro con Maestri di fotografia internazionale .
Oggi, dopo il doveroso omaggio al personale sanitario, Maria Luigia Casalengo presidente della neonata associazione Inner Wheel Valsamoggia , Inner Wheel è un’associazione internazionale ed ha 8 rappresentati ONU, ha proposto di fotografare le Donne in divisa che difendono altre donne per la tutela della violenza domestica, e proponendo un percorso comune con le forze dell’ordine in continuità con la difesa delle donne. La proposta ha trovasto d’accordo il Comune di Monteveglio e, in particolare l’Assessore Angela Paola Di Pilato (la prima e l’ultima delle immagini ) oltre alle rappresentanti delle Istituzioni del Municipio. 
Il fotografo Roberto Cerè, attivo su tematiche della città metropolitana , specie la valorizzazione dell’ambiente ,con un suo giornale , ha fotografato le donne in divisa . Speriamo che la mostra si concretizzi in un calendario , per ora sarà visibile online.
L’intervista a Roberto Cerè

 

 

Read Full Post »

Nei mesi scorsi, al MAST , è stata ospitata una mostra sulle uniformi ,”nate per distinguere chi le indossa, le uniformi da un lato mostrano l’appartenenza a una categoria, a un ordinamento o a un corpo, senza distinzioni di classe e di censo, dall’altro possono evidenziare una separazione dalla collettività. Le parole italiane “uniforme” e “divisa” evocano, allo stesso tempo, inclusione ed esclusione.” questa è la prefazione sul catalogo della mostra, ed oggi, in sintonia con quella domanda del Comune di Valsamoggia Inner Wheel Valli Del Samoggia e altre associazioni hanno organizzato una mostra sulle poliziotte, le donne in divisa che accorrono, proteggono e aiutano le donne in momenti difficili del loro percorso .
Il 27 l’inaugurazione parte da Piazza della Libertà in Valsamoggia per poi seguire un percorso itinerante . Le fotografie sono di Roberto Cerè, mentre ad una giovane donna, Sofia, è stato chiesto di disegnare il manifesto

Read Full Post »

(DIRE) Bologna, 8 ott. – Insegnare ai ragazzi a essere mediatori in classe per i propri compagni, per prevenire e contrastare casi di bullismo e cyberbullismo. E’ l’obiettivo dell’accordo firmato oggi, nella sede dell’Ascom di Bologna, tra il dipartimento di Scienze giuridiche dell’Alma Mater, la Questura e gli istituti tecnici Aldrovandi-Rubbiani e Serpieri, insieme a diverse associazioni di promozione sociale.

Per i ragazzi delle prime classi delle superiori saranno organizzati corsi di formazione per diventare appunto mediatori, in grado di gestire i conflitti in classe e prevenire fenomeni di bullismo. “Speriamo che questo possa dare un contributo fattivo alla gestione di eventi cosi’ difficili per i ragazzi”, afferma Elena Zucconi Galli Fonseca, docente di diritto processuale civile dell’Ateneo di Bologna e promotrice dell’intesa.

La prima scuola a partire sara’ l’istituto Aldrovandi-Rubbiani, tra novembre e dicembre, con i ragazzi di terza superiore. Visto anche l’andamento dei contagi, la modalita’ dei corsi sara’ con ogni probabilita’ online. Al progetto ha aderito anche il Serpieri, ma l’accordo “e’ aperto a tutte le scuole di ogni ordine e grado che vogliono partecipare- precisa Zucconi- all’estero ci sono esperienze molto avanzate in questo senso, addirittura gia’ alle elementari. Noi abbiamo pensato di iniziare dagli adolescenti, per le difficili relazioni che si pongono a questa eta’ e i fenomeni che sono sotto gli occhi di tutti. Ma un domani sarebbe importante allargare ad altre scuole e anche ai docenti”.

Del resto, sottolinea il vicequestore Elena Jolanda Ceria, “col passare degli anni abbiamo visto un abbassamento dell’eta’ del fenomeno”. La dirigente della Polizia ci tiene anche a rilevare un altro aspetto. “Sempre piu’ spesso incontriamo situazioni in cui i genitori o gli insegnanti ci chiedono aiuto per ragazzi esasperati e in crisi a causa del

bullismo, a volte sull’orlo del suicidio”, racconta Ceria. Il piu’ delle volte, pero’, gli adulti vengono a conoscenza di queste situazioni “troppo tardi”, mentre i compagni di scuola ne sono al corrente “da molto piu’ tempo” e sono anche in grado di fornire gli elementi necessari per ricostruire la vicenda, sottolinea il vicequestore.    Questo progetto, quindi, “e’ molto utile per arrivare prima ad arginare il fenomeno e far si’ che siano gli stessi ragazzi a mettere uno stop a queste situazioni. E’ bene responsabilizzarli di piu’- afferma Ceria- spesso sono piu’ svegli e presenti di quello che pensiamo: sono in grado di proteggere gli studenti piu’ deboli e di unirsi contro i bulli”. Per quanto riguarda il bullismo e il cyberbullismo, aggiunge il vicequestore, “Bologna non e’ diversa da altre realta’. Ma qui le Istituzioni sono piu’ sensibili, ci sono molti sportelli di ascolto e molte associazioni impegnate nel sociale. Quindi anche i cittadini sono spinti a denunciare di piu'”, afferma Ceria.

(San/ Dire)

Read Full Post »

Bianca Tortato, Giulia Brunetto, Lorenzo Corsini ex aequo Francesco Bergonzini e Serena Zauli sono i vincitori rispettivamente per le sezioni, video, racconto-cronaca, fotografia e fumetto del premio nazionale “Connessi con Voi- Insieme da amici contro il cyberbullismo” organizzato in occasione dell’apertura dello sportello sociale gratuito dall’associazione di promozione sociale DipiuDi, realizzato in collaborazione con Inner Wheel di Bologna e Gruppo Petroniano Rotaract, in sinergia con l’Ufficio scolastico provinciale di Bologna (Ufficio V USR-ER) e la Polizia di Stato, col patrocinio della Confcommercio Ascom Bologna e della Federazione Nazionale Cartolai, dell’Ordine dei Giornalisti dell’Emilia. Romagna e dell’Associazione La Caramella Buona onlus, dei Pubblicisti Uniti per l’Europa e con la partecipazione dell’Istituto professionale statale Aldrovandi Rubbiani e il sostegno dell’EmilBanca, Villa Giulia e Grand Hotel PianetaMaratea Resort.

Il Premio è stato ideato per informare, prevenire e intervenire, curato in partnership con Enti ed Associazioni, con strumenti adeguati e altrettanto adeguate professionalità per affrontare le attuali emergenze che interessano non solo il mondo scolastico ma l’intera società. I risultati raggiunti con questo Premio sono andati al di là delle nostre aspettative- ha affermato il Presidente Medardo Montaguti- ideato per meglio sensibilizzare i ragazzi e far loro comprendere che occorre rompere il silenzio su un fenomeno che, come il bullismo e attualmente il cyberbullismo, rovina la vita, ci ha permesso di constatare una volta ancora la disponibilità e sensibilità dei ragazzi nell’ approccio ad un problema attuale e grave come il cyberbullismo,purtroppo presente nell’ambito scolastico e non solo. Con frequenza e con superficialità si parla dell’indifferenza dei giovani, la partecipazione a questo premio, il primo, evidenzia la volontà e capacità di assumere un atteggiamento critico e fattivo nei confronti di tale problema.
Ciascuna prova presentata, come ha rilevato la Giuria, ha evidenziato elementi originali e
stimolanti- ha aggiunto Maria Luigia Casalengo- per questo come Associazione di promozione sociale stiamo organizzando per tutti i giovani partecipanti, naturalmente se vorranno dare un seguito a questa iniziativa, anche un corso gratuito di mediazione giovanile tra coetanei, studiato appositamente dall’Associazione Equilibrio &R.C. e che si svolgerà dopo la ripresa dell’anno scolastico in collaborazione con l’Università degli Studi di Bologna, per formare un primo gruppo di Teen Mediators , uno spazio dove incontrare altri coetanei, imparare tecniche di comunicazione, gestione dei conflitti e mediazione per poter metterli in pratica. È proprio questo il filo conduttore- ha concluso la presidente- l’invito per i giovani che sono il nostro presente e il nostro futuro, ad
essere protagonisti già in famiglia e poi a scuola e fra gli amici, ad avere il rispetto della persona, unica ed irripetibile, con il coraggio delle proprie idee e delle motivazioni personali, assieme alla ricerca di un dialogo sereno e franco, spendendosi per gli altri e donando il proprio tempo , considerato oggi una scelta controcorrente, invece di
una ricchezza che si acquista mettendosi in gioco tra le tante realtà tra cui scegliere; basta solo cominciare.

Col patrocinio
Loghi Confcommercio Collegio di Spagna Federazione Cartolai Villa Giulia
Comitato d’onore
prof. Juan José Gutiérrez Alonso Rettore  Reale Collegio di Spagna
Enrico Postacchini Presidente Confcommercio- Imprese per l’Italia di Bologna e dell’Emilia- Romagna
Medardo Montaguti Presidente nazionale Federazione Cartolai
Giovanni Rossi Presidente Ordine dei Giornalisti dell’Emilia- Romagna
dott. Elena Jolanda Ceria vice Questore Bologna
gen. Carlo Felice Corsetti Presidente PIUE Pubblicisti Italiani Uniti per l’Europa
dott. Roberto Mirabile  Presidente La Caramella Buona  Onlus contro la pedofilia
prof. Elena Zucconi  Galli Fonseca Ordinario Dipartimento Scienze Giuridiche  Università di Bologna
dott. Lucia Gazzotti Presidente Centergross Bologna
dott. Gaetana De Angelis Ufficio Scolastico Provinciale di Bologna (Ufficio V USR-ER)
dr. Marisa Gamberini Mirti psicologo, mediatore familiare
dott. Ivonne Capelli Manfredi Presidente Comitato Soci Emil Banca e Villa Giulia
prof. Maria Angiola Formica Piersanti Presidente Inner Wheel Bologna
prof. Anna Alfano consigliera Inner Wheel Bologna
dott. Carlotta Rubbi Delegata di Zona  del Gruppo Petroniano Distretto 2072 Rotaract
dott. Arnalda Guja Forni Socio ALAI – LILA
avv. Ana Uzqueda responsabile scientifico Formazione Mediatori Associazione Equilibrio
avv. Stefano Borsari Studio Masi Borsari Girani Quercioli
In collaborazione con l’Associazione Amici don Mauro Fornasari

Read Full Post »

Older Posts »