Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Natività di Guido Reni’

Maurizio_Osti

Da Maurizio Osti

Dall’Associazione Il Ponte della Bionda 

Auguri di Fausto Carpani

Da Fausto Carpani

Dall’Associazione Vicolo D’Oro 

Alberi di Natale in piazza Maggiore

Alberi di Natale in Piazza Maggiore : Cortile di Palazzo D’Accursio

Dall’Associazione Mistic Media : una Natività di Guido Reni (1575-1642)

Natività di Guido Reni

Così, in prossimità del Natale vorrei proporre la visione di un pittore bolognese, Guido Reni (1575-1642) le cui spoglie sono nella Basilica di San Domenico, nella cappella della Madonna del Rosario di cui egli fece una stazione di Rosario assieme agli artisti Incamminati che facevano capo all’accademia dei Carracci
un approfondimento http://it.wikipedia.org/wiki/Guido_Reni

Mistic Media nacque anche grazie al prof. D.S Pepper, uno dei massimi esperti mondiali di Guido Reni che dalla Virginia aveva incominciato ad amare, fin da studente universitario, il divino Guido, amore che lo aveva condotto ad essere un esperto della sua pittura per Christie’s e a girare il mondo per cercare il suo spirito. Quando era in Italia ci si vedeva in osteria e con la conoscenza di P. Bertuzzi ci fu una messa in comune di arte e filosofia e si formò una cerchia di amici…

La nascita di Mistic Media : fra filosofia e arte la Ouverture 

Gli auguri di Umberto Faedi” il Moschetto”

Auguri di Umberto Faedi

Gli auguri del fotografo  Carlo Vannini con una massima di Einstein 

Carlo Vannini

La citazione, anche se molto conosciuta, di un grande uomo e in sintonia con i tempi che stiamo percorrendo sia di buon auspicio e ridoni fiducia nell’impegno sociale, nel lavoro, nell’onestà e nella solidarietà.

                         Auguro un Buon Natale e un Felice Anno Nuovo.

“Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.
La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi
porta progressi.
La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura.
È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie.
Chi supera la crisi supera se stesso senza essere “Superato”.
Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e da più valore ai problemi che alle soluzioni.
La vera crisi, è la crisi delle  incompetenza.
L’inconveniente delle persone e delle Nazioni è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie d’uscita.
Senza la crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c’è merito.
È nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lieve brezze.
Parlare di crisi significa incrementarla e tacere nella crisi è esaltare il conformismo, invece, lavoriamo duro.
Finiamola una volta per tutte con l’unica crisi pericolosa,
che è la tragedia di non voler lottare per superarla”.
– Albert Einstein –
__________________________
CARLO VANNINI fotografo
Fotografie di Opere d’Arte,Architettura,Arredamento
Via Mentana , 9 42100 Reggio Emilia
+39 0522/435194 335/6912096
http://www.carlovannini.it carlovannini@carlovannini.it carlovannini@gmail.com

                           VOGLIAMO RIPARTIRE! 

Gli auguri del fotoreporter Paolo Ferrari

In occasione della presentazione del libro :  “Bologna e gli anni delle stragi” 

http://www.camerachiaraedizioni.com/index.php?option=com_content&view=article&id=46

chiesi al fotoreporter Paolo Ferrari come avesse fatto ad aggirarsi fra macerie fumanti e corpi mentre fotografava la strage alla Stazione di Bologna. Lui mi disse che, quando aveva un obbiettivo fra sè e il mondo si stabiliva un contatto  tramite il mezzo fotografico ed era in quello che faceva, portatore di Storia.

In questi ultimi tempi (di cronaca nera) si è assistito ad un voyeurismo inquietante, la gente si recava  in gita accanto alla Costa Concordia per riprendersi intanto che la nave si inabbissava , oppure il paese di Sara Scazzi era preso d’assalto nelle gite domenicali per fotografare la villetta degli orrori.

Quando c’è stato il terremoto in Emilia e sentite le dichiarazioni dei cittadini che chiedevano di astenersi dal fotografare le loro città crollate dal scisma ho avuto la fortuna di disporre di alcune foto  di un fotoreporter, giornalista professionista Paolo Ferrari che mi ha aiutata ad uscire da questo empasse : dovendo riprendere la realtà per necessità di documentazione giornalistica.

Oggi, vista la situazione politica italiana  attuale mi sento di generalizzare quel grido della gente e dei loro amministratori dell’Emilia terremotata :

vogliamo ripartire !

Vorrei tradurre in immagini questa volontà,  quelle che  Paolo Ferrari  gentilmente mi ha concesso di usare come biglietto d’auguri per la speranza, fatte nei Comuni delle zone terremotate dell’Emilia

33 (1)

Vogliamo ripartire

Read Full Post »