Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Xilografia (1924-1926) Rimini’

Domenica 19 novembre 2017
alle ore 17,30 alla FAR, Fabbrica Arte Rimini – Piazza Cavour

ALBERTO MINGOTTI terrà una visita guidata alla mostra
XILOGRAFIA (1924 – 1926), UN’UTOPIA GRAFICA.

Alberto Mingotti, scultore, esperto di ceramica, xilografo, studioso e appassionato collezionista di incisioni su legno ha collaborato all’evento con un saggio in catalogo dedicato all’opera xilografica di Arturo Martini e Lorenzo Viani, due tra i più significativi artisti del secolo scorso. Si tratta di un testo determinante per capire i motivi che hanno spinto Martini e Viani a confrontarsi col decorativismo internazionale del loro tempo.

La sala più importante e centrale alla Far della mostra XILOGRAFIA (1924-1926) Un’utopia grafica è infatti quella dedicata all’opera xilografica di Viani, mentre alcuni straordinari e inediti pezzi di Arturo Martini sono esposti all’interno della mostra “La rinascita della xilografia in Italia agli inizi del Novecento”, evento collaterale in corso presso il Museo della Città.

La visita partirà dalla sede della Far alle 17,30 e proseguirà al Museo della città.

La visita guidata è gratuita.

La vasta mostra, che è articolata in diverse sezioni e presenta trecento opere circa, si sviluppa su due sedi, la FAR e il Museo della Città; è a cura di Alessandra Bigi Iotti, ed è dedicata all’incisione su legno di inizio Novecento in Italia. In modo particolare viene esplorata la rivista XILOGRAFIA, fondata da Francesco Nonni, stampata con incisioni originali a Faenza negli anni Venti presso l’editore Fratelli Lega. Le ragioni che sanciscono l’importanza della rivista Xilografia sono molteplici e, tra queste il fatto che con le sue 360 incisioni originali è uno dei gioielli italiani dell’Art Deco.

Read Full Post »

 

Xilografia (1924-1926)

Un’utopia grafica

Rimini, Far

14 ottobre – 10 dicembre 2017

Tra la seconda (2016) e la terza edizione (2018) della Biennale del Disegno di Rimini, l’Assessorato alle Arti del Comune di Rimini e i Musei Comunali propongono un’ampia esposizione di oltre 140 opere su carta: xilografie, ovvero incisioni da matrici in legno originali tratte dalla prestigiosa rivista “Xilografia”, ideata e curata da Francesco Nonni tra il 1924 e il 1926 e simbolo del Liberty e del Déco italiano ed europeo.

La mostra, dal titolo Xilografia (1924-26). Un’utopia grafica, a cura di Alessandra Bigi Iotti, è stata inaugurata   a Rimini, nella sede della Far, Sabato 14 ottobre alle ore 18.

“Xilografia” fu stampata a Faenza in 300 esemplari presso lo Stabilimento Tipografico dei fratelli Lega ed ebbe uscita mensile. Conservate per lo più in archivi pubblici e privati e in biblioteche storiche, le rare serie complete di “Xilografia” sono per lo più inaccessibili e sconosciute al grande pubblico, che in occasione della mostra riminese potrà ammirare le xilografie esposte come vere e proprie singole opere d’arte, grazie alla disponibilità degli eredi Lega, che sfascicolando una intera serie l’hanno generosamente messa a diposizione del pubblico. Sarà inoltre possibile visionare, accanto alle xilografie, alcune matrici lignee originali provenienti dalla Biblioteca manfrediana di Faenza e in origine di proprietà dei Lega.

 

“Xilografia”, ideata e realizzata da Francesco Nonni, uno degli artisti più rappresentativi del Liberty e del Déco italiano, chiude un’epoca: la fase “eroica” della rinascita della xilografia d’invenzione inaugurata a inizio ‘900 con l’opera di Adolfo De Carolis. Un’utopia grafica di rara bellezza e completezza che è oggi considerata il panorama più completo della xilografia italiana del primo Novecento, con le migliori opere di artisti come Adolfo De Carolis, i romagnoli Domenico Baccarini, Gino Barbieri, Antonello Moroni e Francesco Nonni, inventore di alcune delle immagini più suggestive del gusto Dèco. Importanti incisori e illustratori dell’epoca sono inoltre Giannetto Malmerendi e Gino Carlo Sensani. Non mancano i nomi più significativi del cosiddetto bianco e nero: Benvenuto Disertori, Benito Boccolari, Armando Cermignani e Guido Marussig. Fino alle potentissime immagini xilografiche scavate nel legno del viareggino Lorenzo Viani, rappresentante di punta della linea espressionista italiana.

Mostra e catalogo a cura di Alessandra Bigi Iotti

Catalogo

Grafica e impaginazione: NFC edizioni Rimini. Stampa: IBC Regione Emilia Romagna

Comitato scientifico e testi in catalogo

Massimo Pulini, Alessandra Bigi Iotti, Gianignazio Cerasoli, Vittorio Lega, Alberto Mingotti, Antonella Imolesi Pozzi, Umberto Giovannini, Maria Pina Bentivenga

Con il sostegno di: IBC Regione Emilia Romagna

Fabriano Opificio della Rosa RUFA Rome University of Fine Arts e Central Saint Martins

FAR Inaugurazione: ORE 18,00

Orari: 10,00-13,00/16,00-19,00

EVENTI COLLATERALI

LABORATORI DIDATTICI

FAR I° piano

A cura di Veronica Azzinari (Opificio della Rosa, Montefiore Conca)

Sono previsti laboratori didattici sulla tecnica della xilografia per tutte le scuole e laboratori specifici per tutti i visitatori della mostra, solo su prenotazione (info…)

 

Laboratori didattici aperti al pubblico

Domenica 22 ottobre, ore 16,00: “My T-shirt”

Domenica 29 ottobre, ore 16,00: “Dentro l’immagine”

Domenica 12 novembre, ore 16,00: “Memory urbano”

Domenica 26 novembre, ore 16,00: “Se fossi una lettera”

Sabato 9 dicembre, ore 10,00: “Memory urbano”

 

I laboratori domenicali si svolgeranno nella sede della Far

 

MOSTRA: “XILOREPORTAGE”- RIMINI 2017

FAR I° piano

A cura di Opificio della Rosa (Montefiore Conca)

Viaggio xilografico nella capitale del turismo-Rimini 2017 attraverso gli occhi di dieci giovani artisti internazionali (Central Saint Martins, University of the Arts London e RUFA, Rome University of Fine Arts)

 

MOSTRA: LA RINASCITA DELLA XILOGRAFIA IN ITALIA AGLI INIZI DEL NOVECENTO

Museo della città/Sala delle teche

A cura di Alessandra Bigi Iotti/Gianignazio Cerasoli

 

La mostra è stata realizzata grazie al prestito delle opere da parte di: Marco Sangiorgi, Gianignazio Cerasoli, Alberto Mingotti, Vittorio Lega, Damiano Bandini (La Vecchia Stamperia di Faenza)

 

Orari Museo della città:10,00-13,00/16,00-19,00

 

CONFERENZE/VISITE GUIDATE

Sabato 28 ottobre, ore 17,30

GIANIGNAZIO CERASOLI, Tra mercato e passione. Riflessioni a voce alta di un collezionista di xilografie a passeggio nel suo mondo di carta

Domenica 5 novembre, ore 17,30

UMBERTO GIOVANNINI, Barbieri-Banksy. Iconografia militante

Domenica 19 novembre, ore 17.30

ALBERTO MINGOTTI, Visita guidata alla mostra Xilografia (1924-1926). Un’utopia grafica

Domenica 10 dicembre, ore 17.30

ANTONELLA IMOLESI POZZI, Nel segno di Francesco Nonni. Una visita guidata

 

Conferenze e visite guidate prenderanno avvio dalla sede della FAR

 

 

 

L’Ufficio Stampa

Read Full Post »