Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2010

         

Da Aldo Zappalà di Village film di Roma

Ti sarei grato se potessi segnalare questa iniziativa che si tiene il 30 novembre a Napoli: la presentazione del mio documentario STORIA CRIMINALE camorra e bande criminali a Napoli, Vittime innocenti. Andrà in onda poi il 2 dicembre in Rai

   

     

 

 

Read Full Post »

Una sindrome cinese

In tema di festività e luci il prof. Franco Naccarella (http://qualemedicina2000.bologna.it/ ) ci ha

inviato questo contributo da Shangai

She Shan Cathedral a Shangai

She Shan

I think that you would like to read something about  the Basilica of Our Lady of Sheshan.
Cristina
She Shan Cathedral

Close-up of the cathedral
The She Shan Basilica (officially: Basilica of Our Lady of She Shan, simplified Chinese) is a Catholic church in Shanghai, China. The name comes from its location on the western peak of She Shan Hill, located in Songjiang District, to the west of Shanghai’s metropolitan area.[Need quotation to verify] and was at one time the destination of pilgrims from across Asia.
a.. 1 History
b.. 2 Layout
c.. 3 Other features
d.. 4 Pilgrimage
e.. 5 See also
f.. 6 References
g.. 7 External links

History
The official name of the church is the Church of the Holy Mother in China. The first church on She Shan hill was built in 1863. During the Taiping Rebellion, Jesuit missionaries bought a plot of land on the southern slopes of the hill. A derelict Buddhist monastery had stood on the site. The remaining buildings were demolished, and a small building was constructed as living quarters for missionaries, and a small chapel. At the peak of the hill (where the Maitreya hall had stood), a small pavilion was built in which was placed a statue of the Madonna.
In June 1870, unrest in Tianjin led to the burning of churches there. The Shanghai Jesuits prayed at the statue of the Madonna and pledged to build a church to her honour in return for her protection. Subsequently, construction of the church began. Wood was shipped in from Shanghai, and stone bought from Fujian. All material had to be ported to the peak by hand. The church was completed two years later. This first church was in the form of a cross, and incorporated features of both Chinese and Western architectural features. A veranda was placed outside the door, with ten columns. Eight stone lions were placed before the church. In 1894, several ancillary buildings were added. These included a chapel half-way down the hill, a shrine to the Sacred Heart, the Virgin Mary, and St. Joseph. Fourteen Stations of the Cross were constructed along the path to the church.
In 1925, the existing church was found to be inadequate, and it lagged far behind other churches in Shanghai in terms of size and ornamentation. The church was demolished and rebuilt. Because the Portuguese priest and architect (???) was very stringent about the quality of construction, the whole project took ten years to finish, and the church was completed in 1935.
In 1942, Pope Pius XII ordained the She Shan Cathedral a minor Basilica. In 1946, the Holy See crowned the statue of Our Lady of Zose (Zose being the Shanghainese pronunciation of She Shan) at the apex of the tower.
After the Communist takeover in 1949, She Shan Cathedral was heavily damaged during the Cultural Revolution. The stained glass windows of the church, carvings along the Via Dolorosa, the statue atop the bell tower, and various other works of iconography were destroyed.
In the 1950s, Ignatius Kung Pin-Mei the Roman Catholic bishop of Shanghai was arrested and imprisoned for over 30 years and the Chinese government put the basilica under the control of the Chinese Patriotic Catholic Association and Chinese bishops not recognized by the Vatican, and condemned by the papal encyclical Ad Apostolorum Principis.[1]
After the Cultural Revolution ended, the damage was gradually repaired. The statue was initially replaced with a simple iron cross, and a replacement statue was installed in 2000.
On May 24, 2008 Pope Benedict XVI announced that he had composed a special prayer for Our Lady of Sheshan.[2]
Layout
The church occupies an area of 1 hectare and is about 70 feet (20 m) tall. It is a rectangular Latin cross in shape, and in classical Basilica form. Entrances are placed in the north, west, and south. The main door is in the south-west. The nave is 55.81 m long, 24.68 m wide. The ceiling is 16.46 m high, and the church can seat 3000. The altar is placed at the eastern end, and is built of marble with gold trim and in-laid jade. The exterior is mainly granite, and part of the roof is covered in Chinese-style color-glazed tiles.
The bell tower stands on the south-east corner. It is 38 m tall. At the top of its bell tower stands a 4.8m bronze Madonna and Child statue (“Our Lady of Zose”, Zose being the Shanghainese pronunciation of “She Shan”).

Other features

A series of articles on
Roman Catholic
Mariology
General articles
Overview of Mariology
Veneration of the Blessed Virgin : History of Mariology
Expressions of devotion
Art  Music  Architecture

Specific articles
Apparitions  Saints  Popes Dogmas and Doctrines Movements & Societies

The 14 Stations of the Cross are situated at the end of each zig-zag path up the steep hill leading to the church. At the mid-level in an open square where there are two shrines, one in devotion to the Sacred Heart and the other to the Virgin Mary.
Nearby is the She Shan Station of the Shanghai Astronomical Observatory. This was originally built by the Jesuits.

Pilgrimage
In 1874, Pope Pius IX declared that pilgrims who went to She Shan in May (traditionally a Marian month) would receive a Plenary Indulgence. As a result, pilgrims from all over China began to congregate at She Shan in May, a practice that continues to this day.
Every May, the church becomes the destination for pilgrims who travel far and wide to make their annual pilgrimage at She Shan, praying the Way of the Cross, the Rosary and attending Mass at this holy site. Traditionally, many of the Catholics in the area were fishermen, who would make the pilgrimage by boat. This tradition continues among local Catholics, with the result that the creeks around She Shan are often crowded with boats in May.   Currently, She Shan is the only active pilgrimage site for Roman Catholics in China.

Read Full Post »

Lo sguardo illuminato

Workshop di Fotografia e meditazione

 “Lo sguardo illuminato” Condotto da

Ogni foto è illuminata

 

 

Robert Marnika, Simonetta Togliani, Rita Chessa –

ALL’INTERNO DELLA RASSEGNA- PHOTO CAFè

Sabato 11 dicembre alle 15,30

Auditorium Fondazione Banca del Monte di Lucca
Piazza San Martino, n° 7

 Per tutte le informazioni a riguardo potete consultare il sito ufficiale del festival: http://www.ldpf.it  sotto la voce photo cafèoppure il sito www.robertmarnika.com

ROBERT MARNIKA – Photographer

Bologna-Italia = Zadar-Croatia

www.robertmarnika.com

http://robert-marnika.blogspot.com/

skype: robimarni facebook: robert marnika +39-339 48 20 219

 

Read Full Post »

foto di Roberta Ricci (La mia strada)

Da Rosanna Manfredi Coniglio
Piccole cose di antiquariato a San Domenico dal 26 al 28 novembre

Dal 26 al 28 novembre presso la Cappella Ghisilardi in piazza San Domenico, 12 mostra mercato di piccolo antiquariato. Orari : dalle 9,30 alle 12,30 dalle 16 alle 18,30.

Da Marie Luise Wandurskza : un invito ala rilettura di Ingerborg Bachman

Il 25 novembre alle 18,30 alla Sala Biagi in Via Ugo Bassi, 13 (Sala Borsa)

La conferenza : Mio incantato signore, mio amato Hans : Ingerborg Bachman ed i suoi carteggi con Paul Celan e Hans Werner .

La conferenza tenuta da Marie Luise Wandurskza e Paul Celan è organizzata dall’Associazione Italia Austria.

Ingerborg Bachman

 

 

 

 

 

 

Da Serenella Gatti Linares

Dal 20 al 28 novembre alla sala del Silentium in Vicolo Bolognetti, 2

Otto per Otto a cura del gruppo ’98 Poesia

Poesia e società

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dedicato a Stefania Magri  

Venerdì 26 novembre 2010 alle 17.00

Sala Silentium  vicolo Bolognetti, 2  Bologna

Progetto 8×8 evento artistico itinerante

nella ssettimana contro la violenza alle donne

 Paola Cimatti – Maria Grazia De Palo – Leila Falà – Zara Finzi  Serenella Gatti Linares – Loredana Magazzeni – Graziella Poluzzi  Paola Tosi- Alessandra Vignoli – Vannia Virgili – Anna Zoli

con    “Corporea”   Edizione Le Voci della Luna –  Poesia 2009

Antologia di Poesia Femminile Contemporanea di lingua inglese – con testo a fronte traduzione e cura di :

Loredana Magazzeni- Fiorenza Mormile – Brenda Poster – Anna Maria Robustelli

Finalmente il corpo femminile descritto in modo nuovo, originale, usando proprio le parole che ci vogliono, da parte delle Donne che quel corpo ce l’hanno!

a cura di  Anna Zoli

interventi musicali alla chitarra di Pablo Cialella. 

(altro…)

Read Full Post »

Land Art di Dario Gambarin

Land Art di Dario Gambarin

Titolo dell’intervento : L’urlo di Dario Gambarin

“L’urlo” di Dario Gambarin è tracciato su un terreno di

50.000 metri quadrati a Castagnaro in Provincia di Verona.

Dario Gambarin, pittore veronese trapiantato a Bologna,

che alterna ai pennelli e alle tele l’aratro e superifici di

decine di ettari, ha lanciato il suo personale “urlo”,

ispirandosi al capolavoro di Munch. Gambarin, certamente
il numero uno al mondo per quanto riguarda la Land Art

(lui dipinge usando trattore e aratro a mano libera ed è

l’unico a farlo), è molto legato alla terra che considera

“fonte di ogni ricchezza e origine dell’arte”. Le sue
opere >si sono realizzate fino ad ora in Veneto e in Veneto,

ora martoriato, ha realizzato il suo “Urlo”: “Non si può

tradire la terra – afferma – è come tradire noi stessi e la

nostra vita, ogni forma di vita.
 Il territorio va protetto, difeso, pensando al futuro, alle

generazioni che verranno. Per manifestare il mio allarme

mi sono ispirato – una scelta del tutto naturale – a Munch,

che considero il fratello di Van Gogh, quanto ad intensità e

forza creativa. Il mio è un grido non solo di angoscia, come

era quello del pittore norvegese, ma anche di allarme:

salviamoci, fino a che siamo in tempo”.

 

Read Full Post »

Da Giulio Pizzirani: Il caso dell’uomo dei lupi

11 novembre 2010 – ore 21

Teatro Dehon, via Libia 59, Bologna Scritto da Claudio Beghelli con Giulio Pizzirani e Nicola Bortolotti  Regia: Giulio Pizzirani : “Il caso dell’uomo dei lupi ” Dramma psicanalitico liberamente ispirato all’omonimo referto clinico di Sigmund Freud. Scenografie di Lolita Timofeeva.


Da Fausto Carpani

“…da vîc’ cum la mitaggna?” (…da vecchi come la  mettiamo?), ecco un’occasione da non perdere, e questo per vari motivi:
1 – andremo in scena nell’Oratorio di San Filippo Neri, via Manzoni 5 a Bologna, uno degli spazi più prestigiosi della città;

2 – l’ingresso è gratuito, senza prenotazione. L’accesso al pubblico sarà consentito circa mezz’ora prima dell’inizio degli spettacoli. (per ragioni di sicurezza, una volta occupate tutte le poltrone della platea l’accesso
sarà vietato a chiunque).

Date e orari di inizio:
Venerdì 12 novembre, ore 21
Sabato 13 novembre, ore 21
Domenica 14 novembre , ore 16,30

19 novembre a Villa Torchi con  Fausto Carpani

Venerdì 19 novembre, con inizio alle 21, sarò a Villa Torchi (via Colombarola 40, a Corticella) per una serata musical dialettale. Con me vi saranno gli artisti che da sempre mi onorano della loro collaborazione edella loro amicizia. La serata, come spesso ci succede, ha uno scopo umanitario:
aiutare una benemerita associazione che si occupa di soccorrere chi ha bisogno, intendendo con ciò le primarie esigenze: il cibo, un tetto sulla testa ma anche un sorriso e una carezza.

Dall’ufficio stampa del prof.Giorgio Celli

venerdì 12, alle ore 21, presso il  nostro spazio teatrale, il teatrino Fantomas in Vicolo Vinazzetti 1 in zona universitaria,avrà luogo una replica della lettura scenica “il lamento del porco” del drammaturgo Maurizio Garuti, presso il Teatrino di Fantomas, in vicolo Vinazzetti  1, a Bologna
(zona universitaria), allo spettacolo teatrale ” Il lamento del porco : Bestiario emiliano della fame e della sazietà “ di  Maurizio Garuti con Giorgia Fava e Vincenzo Forni.

Vi aspetto numerosi, se volete, anche lunedì prossimo,

15 novembre, alla conferenza del Prof. Stefano Bolognini. Sempre in Vicolo Vinazzetti 1. Sarà una bellissima serata.
Troverete tutte le informazioni sul nostro sito: www. clubdifantomas.it
Banche del tempo : la contaminazione di una risorsa senza prezzo

Sabato 13 Novembre, alle ore 17:00
Galleria Ronzani 7/23, Casalecchio di Reno (BO)

Nasce la Banca del Tempo BRADIPO
Il tempo non si perde, parole e immagini che raccontano il tempo (a cura delle Bradipe). Presentazione del progetto HORA, per una rete di BdT (a cura di Salvatore Panu – coordinatore progetto HORA) come funziona una BdT, presentazione del software regionale (a cura di Giusi Lumare – coordinatrice BdT MOMO). Laboratorio con i bambini : Info e iscrizioni alla BdT Bradipo : sportello il sabato dalle 11 alle 13
tel. 338-3186853, visita il sito http://www.spaziobradipo.it

Contaminazioni :

Banca del Tempo di Faenza

Giovedì 11 Novembre 2010 ore 20:30
Via Cavour, 37  Sede Rione Verde, Contrada di Palio

Salvatore Panu, Coordinatore progetto HORA – Per una rete delle Banche del Tempo Giusi Lumare, Coordinatrice . BdT MOMO di Bologna – Il software regionale, come funziona una Banca del Tempo Giuseppe Emiliani, Presidente BdT di Faenza – L’integrazione tra varie etnie  nelle scuole elementari.

Info : Banca del Tempo di Faenza (RA)
Via Cavour, 37
Tel. 0546-681281, 334-1482850
e-mail : beppe_emiliani@alice.it
Orario sportello : mercoledi ore 15:00?18:00 e venerdi ore  9:30 11:30

Seminario sulle Banche del tempo

Si svolge a Bologna sabato 13 novembre 2010 il consueto seminario regionale sulle Banche del tempo.

Il tempo nel paniere:
Banche del tempo, reti di solidarietà ed Enti Locali 13 novembre 2010  Vicolo Bolognetti 2, Bologna -Sala Silentium dalle ore 9:30 alle ore 14

Visita il sito regionale per scaricare il programma e le  indicazioni per arrivare con il bus dalla stazione di Bologna Centrale. Per informazioni contattare il Centro per le famiglie di Bologna, tel 051 6563311

www.regione.emilia-romagna.it/wcm/banchedeltempo/sezioni_primopiano/in_regione/seminario_2010.htm

Dalla Casa dei Risvegli Luca De Nigris

Sabato 13 novembre alle ore 17.00 nella Sala del Durante (spazio della arti) alla Casa dei Risvegli luca De Nigris via Altura 3 ospedale Bellaria Azienda Usl di Bologna, nell’ambito dell’iniziativa

“Gli orizzonti della letteratura tra emozione e benessere”,  verrà presentato il libro “Sirena senza coda” scritto da Giancarlo Trapanese (giornalista-caporedattore RAI3 Marche) e da Cristina Tonelli (ventenne studentessa del liceo pedagogico, dalla nascita cerebrolesa). L’iniziativa è promossa dal circolo di lettura “Gli Amici di SOFIA

http://circolodilettura.splinder.com in collaborazione con l’associazione Gli amici di Luca (www.amicidiluca.it) ed il Circolo aziendale Ravone.

Saranno presenti gli autori accompagnati dalla musica del gruppo «Stefano Zuffi e l’Alchemic Folk Orchestra».Ingresso libero. Per informazioni: Segreteria del Circolo Ravone 051- 6478495

Da Otello Ciavatti

Invito al concerto di Lieder del 19 novembre alle 18 alla Sala dello Zodiaco in via Zamboni, 13 presso la Provincia.

Essere e città 2010

Comitato Piazza Verdi,        Quartiere San Vitale,Comune di Bologna

Venerdì 19 novembre  ore 18.00 Sala dello Zodiaco Provincia di Bologna Via Zamboni 13

I grandi lieder a cura di

W.A. Mozart

Parto ma tu ben mio * K 621

Der Zauberer

Das Veilchen

Als Luise die Briefe ihres ungetreuen Liebhabers verbrannte

Ridente la calma

J. Brahms

Zwei Gesange * Op. 91

Wie Melodien

H. Wolf

Schweig Einmal Still

Elfenlied

Ich hab in Penna…

R. Strauss

Morgen

F. Schubert

Der Hirt auf dem Felsen

Arianna Rinaldi       Mezzo soprano

Francesco Greco    Pianoforte

Michela Ciavatti       Clarinetto

Patrocinio  della Provincia di Bologna.

Da Antonietta Laterza un invito per il 19 novembre dalle 21

Sauvage di Antonietta Laterza

Performance multimediale con video-proiezione, danza e musica.
Coreografie di Yannika Nanni. Corpo di danza Yankè Dance Studio.
Partitura fisica dell’attore Nicola Fabbri. Canzoni live: Antonietta Laterza.
…Video: “Frame” di Antonietta Laterza – “Pelle di Sirena” di Antonietta Laterza e Gianmarco Rossetti, con la partecipazione di Caterina Cavina, Luigi Bianconi, Ugo Consales, Alice Simoni, Giovanni Firpo, Nicola Fabbri. 

Prenotazioni 051342934

Dal Museo Panini di Modena una ricapitolazione della fotografia attraverso le tecniche tradizionali

Il Fotomuseo Giuseppe Panini, museo dedicato alla storia della fotografia con oltre un milione e mezzo di foto storiche conservate, presenta un corso sul riconoscimento delle antiche tecniche fotografiche e sulla conservazione in archivio.

Le diverse tecniche fotografiche saranno trattate attraverso l’osservazione e la manipolazione diretta di materiali originali conservati presso gli archivi climatizzati del Fotomuseo. Oltre a stampe fotografiche originali come albumine, carte salate, aristotipi, cianotipi, carte al carbone, dagherrotipi, ambrotipi, ferrotipi, autocromie sarà possibile osservare da vicino anche macchine fotografiche d’epoca, visori stereoscopici, torchietti per la stampa e attrezzature antiche del lavoro in camera oscura.

Al complemento delle due giornate saranno previsti laboratori sulle antiche tecniche di stampa.

Il corso si terrà nelle giornate di venerdì 21 e sabato 22 gennaio 2011 presso il Fotomuseo Giuseppe Panini, in via Giardini, 160 a Modena e avrà un tetto massimo di 15 partecipanti. Il costo delle due giornate sarà di 200 euro a partecipante. Si rilascerà regolare attestato di partecipazione.

Sede

Fotomuseo Giuseppe Panini

Via Giardini 160

41124 Modena

Periodo

Venerdì 21 e sabato 22 gennaio 2011

Orari del corso
Dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17

Informazioni
Chiara Reverberi
Tel. +39 059 224418
info@fotomuseo.it
www.fotomuseo.it

Termine iscrizioni

Lunedì 17 gennaio 2011


Come arrivare
Per raggiungere il Fotomuseo dalla stazione FS prendere l’autobus n°11 direzione Zodiaco e n°13 direzione Ospedale Baggiovara fermata via Giardini Villa Fogliani.

Claudia Degli Esposti

Un caro ricordo  pensando a Claudia

 

 

Read Full Post »

Dalla Galleria 18 in via San Felice 18 a  Bologna

Tre personali :

Giuseppe Cavallini, N°3 NATURA

 

 

 

 

 

     

Valerio Maggioni Senza titolo

 

 

 

 

 

 
  

 

dal 5 al 23 novembre 2010

 

 
 
 
 
 
 
 
 

Claudio Secchi, L'immortalità dell'anima

 

Inaugurazione

venerdì 5 novembre 2010, alle 18,30

 
 Il presente vale come invito

 

 

 

 

A Bologna, presso la Galleria  NATURAL CAMERA via Treves 15, mostra fotografica “Rinascita” di Robert Marnika

Inaugurazione 29/10/2010 ore 18.00 .Fino al 15 di Novembre

 
 
 
 
 
 
 
 

Robert Marnika

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rinascita : la sperimentazione 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Workshop di Robert Marnika

Sono in  corso le iscrizioni per un workshop fotografico molto gustoso.

 A Monterenzio, 6 e 7 di Novembre 2010.

Due giorni di full imersion fotografico tra le delizie di un cuoco straordinario. Cucina genuina  secondo ricette tradizionali con prodotti esclusivamente di stagione, e un  set con tanto di riflettori per uno still-life da leccarsi i baffi.
Non perdete questa occasione perchè posti sono limitati. Per  info e iscrizioni rivolgetevi ai seguenti indirizzi, Robert e Rita info@robertmarnika.com

bevetelatte@yahoo.it

http://www.robertmarnika.com/workshop%20cool-inario



 Percorsi paralleli alla Galleria Pivarte dal 6 al 27 novembre

La mostra presenta il lavoro dei tre artisti scelti per rappresentare la galleria ad Arte Padova, dal 11 al 15 novembre: Maurizio Galimberti, celebre fotografo, Ugo Guidi pittore scomparso di area bolognese e Michele Salemi affermato pittore gestuale. Tre percorsi diversi che non s’incontrano mai ma hanno in comune la coerenza e la forza della ricerca, inesauribile, dell’indagine del reale: per raccontarlo (Guidi), dominarlo (Galimberti) e interpretarlo (Salemi).

L’evento inaugurale nasce dalla collaborazione con la Cineteca di Bologna e avviene in concomitanza con la presentazione del documentario Maurizio Galimberti di Giampiero D’Angeli e Alice Maxia, prodotto da Giart e inserito nel progetto Fotografia al Cinema.

Per i visitatori della mostra è a disposizione un pass omaggio per l’ingresso ad Arte Padova e una riduzione sul biglietto d’entrata per la proiezione del film Maurizio Galimberti alle 17.45 al Cinema Lumière.

via Azzo Gardino 8                   
40122 Bologna
+39 051 6494293
 

 Federica Muzzarelli docente, da Rimini Università degli Studi sede università Valgimigli in Via Santa Chiara, 4 a Rimini, dalle 9,30  evento di moda con Elio Fiorucci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Da Civitanova Marche il  contributo di una fotografa : Donatella Mancini

 
 
 
 

Donatella Mancini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Festival Visioni Italiane a Bologna

Il bando scade il 15 novembre 2010       
                                                   
 Sono aperte le iscrizioni alla prossima edizione del               Festival Visioni Italiane, il concorso nazionale per
orto e mediometraggi che si svolgerà a Bologna dal 23
  al 27 febbraio 2011, in collaborazione con Kodak,
Iceberg – Giovani Artisti a Bologna,   Arpa Emilia-Romagna, Fice, Doc-it, Ermitage Cinema.
Disponibili on-line il bando e il modulo di iscrizione
  da compilare in tutte le sue parti entro il 15 novembre
                                            2010                      
                                   www.visionitaliane.it               
                                                                      

Per ogni informazione contattare la direzione:
Tel 051/2194835 / 36 Fax 051/2194821
E-mail visioniitaliane@comune.bologna.it
www.visionitaliane.it o www.cinetecadibologna.it
******************************
Visioni Italiane
Via Riva di Reno, 72
40122 Bologna
tel 0039 051 2194835 – 36
fax 0039 051 2194821
www.cinetecadibologna.it
www.visionitaliane.it

visioni italiane

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dal prof.Giorgio Celli

Spettacolo teatrale “Il lamento del porco ” di   Maurizio Garuti  L’Associazione culturale Club di Fantomas invita pubblico e stampa ad assistere Lunedì 8 Novembre 2010, e, in replica, Venerdì 12 Novembre 2010,  alle ore 21, presso il Teatrino di Fantomas, in vicolo Vinazzetti 1, a Bologna (zona universitaria), allo spettacolo teatrale “Il lamento del porco” Bestiario emiliano della fame e della sazietà di Maurizio Garuti.  Con: Giorgia Fava e Vincenzo Forni. “Il lamento del porco” di Maurizio Garuti è un monologo satirico sul “ruolo” del maiale nella cultura, nell’alimentazione, nel senso comune della gente emiliana (scritto su invito dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna).

Giovedì 11 novembre presso il teatro Dehon in Via Libia 59 a Bologna prevendite e info tel.051-342934 il Club di Fantomas presenta

Il caso dell’uomo dei lupi di Claudio Beghelli regia di Giulio Pizzirani .

 

Studio Botti e Pincelli, La madre del pilota Giuseppe

 

 

 

 

 

Da Modena

 

 

 

 

Sabato 6 novembre 2010 alle ore 11, 00 si terrà l’ultima visita guidata con testimone, a cura di Chiara Reverberi, alla mostra del Fotomuseo Giuseppe Panini “Anni ‘60. Modena e l’Italia del boom” in esposizione all’ex Ospedale Sant’Agostino dal 17 settembre al 14 novembre. La visita sarà gratuita. La visita intende offrire uno spaccato della Modena negli anni Sessanta approfondendo la tematica della “Modena terra di Motori” assieme ad un testimone d’eccezione: Don Sergio Mantovani.

Fotomuseo Giuseppe Panini
via Giardini 160, Modena
059 224418 –
info@fotomuseo.ithttp://www.fotomuseo.it

Da Fausto Carpani un calendario di appuntamenti da mettere in agenda

Il calendario di Fausto Carpani

 

Read Full Post »