Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Casa Museo Pietro Ghizzardi’ Category

Grazie ad una presentazione estemporanea di un libro dal titolo “Mi richordo anchora” premio Campiello 1977 , un Rabelais padano, così definito dal poeta scrittore e docente Alberto Bertoni, e un continuatore dell’Art Brut si tratta di Pietro Ghizzardi , le cui pronipoti stanno continuando l’attività per farlo conoscere, in particolare la bravissima Giulia Morelli , l’opera si potrà vedere durante le visite guidate della Casa Museo Pietro Ghizzardi, proseguiranno per tutti i fine settimana di giugno e luglio, come sempre esclusivamente su prenotazione al numero 3405072384 o via mail scrivendo a info@pietroghizzardi.com.Gli orari di visita sono i seguenti:sabato + domenica mattina: 10:00 – 12:30sabato + domenica pomeriggio: 15:30 – 18:30

L’estate imminente si apre con qualche giorno giorno d’anticipo per la Casa Museo Pietro Ghizzardi con una bellissima notizia che ci riempie di orgoglio: sull’ultimo numero di Raw Vision, la più importante rivista internazionale di Outsider Art, in uscita a metà giugno, è contenuto un lungo articolo dal titolo The Voice which Tells Him He is Alive (La voce che gli dice che egli è vivo, n.d.r.), che offre una panoramica completa sulla produzione e la biografia di Pietro Ghizzardi, firmato da Giulia Morelli, curatrice del museo.
Il fatto che il “Rolling Stone dell’Outsider Art”, come viene definito il magazine britannico dalla storia ormai più che trentennale, abbia deciso di dedicare spazio all’artista conferma ancora una volta il riconoscimento e l’apprezzamento di cui beneficia a livello internazionale.
Pietro Ghizzardi, “one of Italy’s classic outsider artists”, e la sua opera sono, infatti, oggetto di attenzione e divulgazione su scala mondiale e il fatto che questa uscita editoriale – che avviene a ridosso della chiusura, domenica 6 giugno, della mostra “PHOTO | BRUT” all’American Folk Art Museum di New York, in cui erano presenti sei collage dell’autore – arrivi dopo un anno complesso e drammatico come il 2020 ci dà nuova speranza e spinta per proseguire nel lavoro di promozione dell’opera di Ghizzardi.
Questa ulteriore tappa della bibliografia ghizzardiana rimarca anche la rilevanza dell’azione di catalogazione dell’opera dell’autore – che si configura ormai indispensabile alla sua storicizzazione e dunque valorizzazione tanto per i collezionisti quanto per l’Archivio Storico – in vista della pubblicazione del catalogo generale ufficiale, che, pandemia permettendo, vorremmo pubblicare entro il 2022, per celebrare il 30° della fondazione della Casa Museo Pietro Ghizzardi.
Il numero 107 di Raw Vision – in cui sono contenuti anche approfondimenti dedicati a Charles Wince, Kohler, Dubuffet, Madge Gill, Barbus Muller e Rocha –  può essere acquistato sul sito web della rivista a questo link.
Buona lettura!
Le novità editoriali internazionali non sono finite: Pietro Ghizzardi e la Casa Museo hanno trovato spazio anche sulla rivista digitale multilingue di Outisder Art Bric-à-brac, diretta da Giada Carraro.
All’interno del n. 4/2021, il contributo dedicato a Ghizzardi e al luogo che ospita la collezione e l’Archivio Storico dell’artista si inserisce all’interno di una rassegna dedicata ad artisti autodidatti e outsider e ai musei e archivi che ospitano le loro opere e i loro lasciti tra Italia e Spagna.
L’articolo che riguarda la Casa Museo si sofferma in particolare sul valore degli archivi “minori” e sulla loro missione di conservazione e tutela di storie e patrimoni sicuramente non mainstream ma non per questo meno importanti per la collettività e per l’azione culturale e sociale inscritta nei processi di trasferimento della memoria, sia dal punto di vista storico che artistico.
Il numero di Bric-à-brac è scaricabile gratuitamente a questo link.
Il mese scorso abbiamo ripreso le visite guidate della Casa Museo Pietro Ghizzardi, che proseguiranno per tutti i fine settimana di giugno e luglio, come sempre esclusivamente su prenotazione al numero 3405072384 o via mail scrivendo a info@pietroghizzardi.com.Gli orari di visita sono i seguenti:
sabato + domenica mattina: 10:00 – 12:30
sabato + domenica pomeriggio: 15:30 – 18:30Per ragioni legate alla gestione del personale in questo momento complesso, in questa prima fase di riapertura tenderemo a limitare le visite individuali e a preferire quelle di piccoli gruppi (max. 5-7 persone).
 A maggio è ripartita anche l’attività di catalogazione delle opere di Pietro Ghizzardi.La procedura è disponibile a questo link e i possessori di opere attribuite all’artista che intendano intraprendere l’iter di catalogazione saranno ricevuti alla Casa Museo nei giorni ferialiesclusivamente su appuntamento da concordare al numero 3405072384 o via mail scrivendo all’indirizzo archivio@pietroghizzardi.com.Si ricorda che non si effettuano in alcun modo valutazioni né si forniscono pareri sulla base di fotografie delle opere inviate via mail o tramite altri canali  – digitali e non – che non contemplino l’analisi dal vivo dell’opera.
Piccole cose belle che ci tengono impegnati
Mentre il mondo piano piano riparte, ci stiamo rimettendo in moto con alcune piccole attività che per noi sono molto importanti e che ci fa piacere condividere:

– il 18 maggio si è celebrata la Giornata Mondiale dei Musei: Radio Rai 3 ha lanciato l’hashtag #Tiraccontounmuseo, invitando gli ascoltatori a raccontare i piccoli musei che amano, e una visitatrice – la blogger Emiliana per passione –  ha dedicato bellissime parole alla Casa Museo Pietro Ghizzardi che potete ascoltare qui (da 00:09 circa in avanti).

– il 26 maggio Giulia Morelli, curatrice della Casa Museo, è stata ospite di Chiara Rossi, autrice del blog Small but gold, in una diretta Instagram su Pietro Ghizzardi e la Casa Museo: potete rivedere la piacevole chiacchierata a questo link.

– stiamo realizzando nuovi episodi di Dipinti a voce, la rubrica video nata durante i mesi passati per consentire ai visitatori “da remoto” di scoprire più da vicino le opere della collezione della Casa Museo Pietro Ghizzardi: qui una piccola anticipazione delle “pillole” che prossimamente vi proporremo sul canale Youtube.

– Avete già ascoltato la puntata speciale del podcast Mis(S)conosciute realizzata per Pillow Talk e dedicata agli scrittori spontanei Clelia Marchi e Pietro Ghizzardi? Se la risposta è no, potete rimediare qui.

Read Full Post »