Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Arte e Cultura’ Category

VIAGGIO PRIMO: AUGEO LEGGE PINOCCHIO
Augeo Art Space legge Pinocchio dal 5 al 13 gennaio 2019
Arte, cultura, musica cinema e teatro nella grande “prima” dedicata a Pinocchio
Rimini – C’era una volta Pinocchio. Il miracolo letterario tra satira e paradossi, allegoria della società moderna che ha come protagonista il burattino più celebre del pianeta, si materializza in un grande evento scritto e ideato da Sergio Antolini, fondatore di Augeo Art Space, luogo dedicato all’arte e alla cultura in Palazzo Spina antica e nobile dimora nel cuore di Rimini.
Il celebre racconto di Carlo Collodi rappresenta il primo atto di “Viaggio Primo”, kermesse culturale che mette in relazione le opere realizzate da artisti emergenti con tre romanzi della letteratura favolistica, epica e di fantascienza uniti dal tema del viaggio: quello della vita con Pinocchio, della fantasia con Capitan Nemo e infine il memorabile viaggio nell’ignoto con l’Odissea.
A ogni quadrimestre corrisponde una un romanzo e una mostra contaminati dalla musica, dalla danza e dal cinema. Favole, quadrimestre…cultura…termini che invocano la scuola…”Viaggio Primo” è dedicato a Primo Antolini, imprenditore molto stimato del territorio recentemente scomparso, maestro elementare, fondatore dell’azienda Paglierani di Poggio Torriana e padre di Sergio, “regista” del progetto.
Il CINQUE GENNAIO 2019 Sipario su Augeo che diventa (fino al 13 gennaio) nobile palcoscenico con una mostra dedicata a Pinocchio dell’artista toscano Federico Santini curata dal professor Marco Baldassari. Nei nobili spazi di Palazzo Spina, sette opere uniche su supporti di legno, metallo, vetro e tela, una scultura, un presepe metropolitano. In esposizione anche due installazioni: Una realizzata con venticinque disegni che narrano le vicende del burattino per mano degli alunni di seconda B della scuola elementare Margherita Zoebeli di Santa Giustina di Rimini.

Una del giovane Lorenzo Durante, “Geppetto Millenian” con le “balene” realizzate con i “doni del mare”. Parte integrante del progetto, un esclusivo cofanetto, un’opera d’arte che custodisce sette litografie delle opere di Santini in edizione numerata da uno a novantanove e un libro illustrato dai bambini, scritto a mano a opera d’arte da Concetta Ferrario, su testi di Sergio Antolini.

DOMENICA SEI GENNAIO appuntamento durante la mattinata al cinema Fulgor per la visione alle 10.30 del grande classico di Walt Disney, festeggiando Pinocchio e l’Epifania. L’ingresso è su prenotazione, costa 5 euro ed è completamente devoluto per “La casa di Simone” progetto coordinato da Stefano Vitali della Papa Giovanni XXXIII per Condivisione fra i Popoli. “Viaggio Primo” segna la partenza di “Amici di Augeo”. Una grande “squadra” per la raccolta fondi a favore della costruzione di una casa famiglia a Nairobi, luogo nevralgico per l’integrazione e la crescita dei bambini di strada. Prenotazione biglietti aperta dal 27 al 29 dicembre presso il cinema Fulgor dalle 18 alle 21 o chiamando il 0541. 709545.

LUNEDÌ SETTE GENNAIO Augeo Art Space, apre a cinquanta alunni delle classi seconde della scuola primaria Margherita Zoebeli guidati dall’artista Santini che terminerà un’opera volutamente incompiuta coinvolgendo nella pittura i piccoli visitatori. Sarà proiettato e raccontato da Stefano Vitali, il video “La casa di Simone”.
DOMENICA 13 GENNAIO Grande finissage. Augeo muta in un grande teatro virtuale. La musica è il secondo senso, dopo la vista, a equilibrare il percorso; è l’orchestra dell’associazione culturale Gan Eden con il maestro Karsten Braghittoni a intonare le note che rievocano l’amato burattino in un concerto straordinario coreografato magistralmente da Claudio Gasparotto con la partecipazione del Collettivo Movimento Centrale Danza &Teatro. Ingresso esclusivamente a invito.
Il lieto fine di questa meravigliosa favola è un arrivederci alla primavera con il secondo atto dedicato all’Odissea. In autunno poi, sarà la volta della grande avventura con “Ventimila leghe sotto i mari”.

Amici di Augeo è un grande progetto con fini umanitari. Gli amici di Augeo sono i conoscenti, i visitatori o semplicemente i passanti, i cittadini che assieme ad Augeo vogliono fare squadra con chi da Rimini è partito con il desiderio di realizzare i sogni dei bambini che avevano smesso di sognare. Proprio come aveva sognato Don Oreste Benzi, prete riminese, che ha fondato una Comunità che oggi è in quarantadue paesi nel mondo. Per questo, Amici di Augeo si pone l’obiettivo di raccogliere i fondi per la costruzione di una casa famiglia dell’Associazione Papa Giovanni XXXIII a Nairobi, una casa che deve diventare un luogo nevralgico e di grande importanza per l’integrazione e la crescita dei bambini di strada.

LA CASA DI SIMONE. La casa di Simone accoglie oggi ventidue bambini e ragazzi di strada nella periferia di Nairobi, ai margini della baraccopoli di Soweto, garantendo a loro il sostegno alimentare, scolastico e sanitario. Sostiene inoltre altri venti ragazzi iscritti alle scuole secondarie e a corsi professionali attraverso il pagamento delle tasse scolastiche e del materiale didattico. La casa, costruita interamente in legno, non ha più i requisiti necessari per garantire la sicurezza di chi la vive e quindi è necessario costruirne una nuova in tempi brevi. Una casa che diventerà rifugio sicuro e speranza di futuro per i tanti, troppi bambini costretti a vivere tra le insidie della strada.

VIAGGIO PRIMO: PINOCCHIO con il Patrocinio del Comune di Rimini

Maria Luisa Lu Bertolini per Augeo ufficiostampa@lexicom.it 348.7119621 –

Augeo corso d’Augusto 217 Rimini –

www.augeo.it

Nei mesi scorsi, in occasione delle proiezioni della Cineteca “Sotto le stelle del Cinema” ha avuto luogo l’anticipazione di Matteo Garrone che dirigerà un film su Pinocchio. Le riprese dovrebbero essere iniziate in novembre, Roberto Benigni sarà mastro Geppetto.

Roberto Benigni torna al cinema per interpretare Geppetto in PINOCCHIO, il nuovo film scritto e diretto da Matteo Garrone.

Il film, una coproduzione internazionale Italia/Francia, è prodotto da Archimede con Rai Cinema e Le Pacte, in associazione con Recorded Picture Company. Le vendite internazionali sono curate da HanWay Films. Il film sarà distribuito in Italia da 01 Distribution e in Francia da Le Pacte.

«Girare finalmente Pinocchio e dirigere Roberto Benigni sono due sogni che si avverano in un solo film – dichiara Matteo Garrone –. Con il burattino di Collodi ci “inseguiamo” da quando – bambino – disegnavo i miei primi “storyboard”. Poi, negli anni, ho sempre sentito in quella storia qualcosa di familiare. Come se il mondo di Pinocchio fosse penetrato nel mio immaginario, tanto che in molti hanno ritrovato nei miei film tracce delle sue Avventure. Anche con Benigni è stato un “inseguimento” iniziato molto tempo fa: l’ho conosciuto da bambino, grazie a mio padre (il critico teatrale Nico Garrone, tra i primi a scrivere di Benigni ai suoi esordi, ndr). Avere finalmente l’opportunità di lavorare insieme è per me un’occasione straordinaria: Pinocchio sarà un film per tutta la famiglia, grandi e piccoli, e nessuno come Roberto – che ha divertito e commosso milioni di spettatori in tutto il mondo – riesce a emozionare il pubblico di ogni età. Lo ringrazio per la fiducia che mi ha dimostrato accettando di condividere con me questa nuova, spericolata avventura».

Read Full Post »

 Maurizio Osti , eclettico artista bolognese e vincitore del premio Marconi ospite alla Biblioteca Nazionale Braidense con

Libro Oggetto

Most High – Lord pensieri sull’Arte 1995

presente alla Biblioteca Nazionale Braidense

3° Festival Internazionale del libro d’artista e di design,
con la partecipazione di Emilio Isgrò, Ugo e Lucio La Pietra, William Xserra e più di 250 libri provenienti da tutto il mondo

——–

BIBLIOTECA NAZIONALE BRAIDENSE – INAUGURAZIONE 7 novembre ORE 17.00
Via Brera 28, Milano
M2 LANZA | M3 TURATI | M3 MONTENAPOLEONE
lunedì – venerdì: 8.30 – 18.15
sabato: 9.00 – 13.45
domenica chiuso

Il festival prosegue fino al 7 dicembre 2018

INGRESSO LIBERO

MEDIATECA SANTA TERESA – INAUGURAZIONE 15 novembre ORE 17.00
Via della Moscova 28, Milano
M2 MOSCOVA | M2 TURATI | M2-M5 GARIBALDI
lunedì, mercoledì, venerdì: 9,30 – 13,30
martedì, giovedì: 9,30 – 18,10
sabato e domenica chiuso

Il festival prosegue fino al 7 dicembre 2018

INGRESSO LIBERO

Read Full Post »

FEDERICO ZERI IN TV

Mercoledì 21 novembre, ore 18.00
«Io sono il re dei quadri»
introduce Andrea Bacchi

DAMSLab /Auditorium
piazzetta Pier Paolo Pasolini 5/b
Bologna

Ingresso libero

CONVERSAZIONI SU FEDERICO ZERI

Giovedì 22 novembre, ore 17.30
L’affaire Marescalco
Mauro Lucco

Fondazione Federico Zeri
piazzetta Giorgio Morandi 2
Bologna

Ingresso libero

Comunicazione
Marta Forlai
Fondazione Federico Zeri
piazzetta Giorgio Morandi 2
40125 Bologna
tel. +39 051 2097 486
fondazionezeri.info@unibo.it
http://www.fondazionezeri.unibo.it

Read Full Post »

Primo appuntamento della rassegna
FEDERICO ZERI IN TV
a cura di Nino Criscenti

Mercoledì 24 ottobre ore 18
Federico il grande
introduce Anna Ottani Cavina

DAMSLab /Auditorium
piazzetta Pier Paolo Pasolini 5/b

Ingresso libero

Comunicazione
Marta Forlai
Fondazione Federico Zeri
piazzetta Giorgio Morandi 2
40125 Bologna
tel. +39 051 2097 486
fondazionezeri.info@unibo.it
http://www.fondazionezeri.unibo.i

Read Full Post »

Read Full Post »

 

 

Riprende giovedì 25 ottobre con l’incontro dal titolo “Indicazioni per l’uomo che soffre”

Ildegarda di Bingen (1098-1179) e l’arte medica” tenuto da Maria Giuseppina Muzzarelli, il ciclo di conferenze dedicato alle donne artiste in Europa, curato da Vera Fortunati e Irene Graziani. Questa seconda edizione allarga lo sguardo sulla produzione artistica femminile che va dal Medioevo al Novecento.
Il progetto, promosso e organizzato dalla Città metropolitana di Bologna in collaborazione con il Dipartimento delle Arti dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, intende divulgare gli esiti dei più recenti studi emersi in Italia e all’estero sul ruolo della donna nella storia dell’arte. Dal Medioevo al Novecento il ruolo della donna a Bologna è stato particolarmente significativo sia nel campo delle arti figurative, che in quelli della letteratura e delle scienze.
Se lo Studium ha precocemente favorito la presenza femminile nella docenza universitaria, anche l’ambiente artistico si è dimostrato aperto all’attività delle donne artiste. Partendo dalla ricostruzione di questa storia – che ha dato vita nel tempo alla pubblicazione di studi monografici e ad importanti mostre dedicate a protagoniste come Properzia de’ Rossi, Lavinia Fontana, Elisabetta Sirani, Ginevra Cantofoli, divenute ormai note al grande pubblico – è sorto a Bologna il “Centro di documentazione per la storia delle donne artiste in Europa” sotto la direzione scientifica di Vera Fortunati.
Fondato nel 2007 per volere dell’allora Amministrazione Provinciale di Bologna, contiene più di seimila voci di artiste che hanno operato in Europa dal Medioevo al Novecento.

Il programma
ore 17.30 a Palazzo Malvezzi, via Zamboni 13, Bologna.

25 ottobre
Maria Giuseppina Muzzarelli
Indicazioni per l’uomo che soffre. Ildegarda di Bingen (1098-1179) e l’arte medica

8 novembre
Angela Ghirardi
Suor Orsola Caccia (1596 – 1676), pittrice nel convento delle Orsoline di Moncalvo nel Monferrato gonzaghesco

15 novembre
Dede Auregli
Il corpo delle contemporanee

29 novembre
Rachele Ferrario
Novecento: l’arte alle donne!
Da Margherita Sarfatti a Palma Bucarelli.
Da Carol Rama a Carla Accardi

6 dicembre
Vera Fortunati
Eroine del mito e della Bibbia nell’immaginario delle donne artiste nell’Età moderna

Il ciclo si tiene nell’ambito delle attività del “Centro di documentazione per la storia delle donne artiste in Europa”, che ha sede in via della Rondine 3 a Bologna.

Read Full Post »

La rassegna dei  burattini di Bologna estate  giunge  quest’anno alla  ottava edizione con l’eredità artistica lasciata da Wolfango  di cui si sono scoperti bozzetti e disegni inediti   di burattini poi realizzati artigianalmente  da Riccardo Pazzaglia, che, aiutato da Alighiera Peretti Poggi figlia e curatrice dell’opera di Wolfango, ha realizzato  l’Amleto che verrà presentato al Cortile d’onore di Palazzo D’Accursio, domenica 2 e martedì 4 settembre alle 21 ,  il 30 giugno alle 21 Bologna è invitata alla prima rappresentazione di Bologna Estate dei Burattini con un saluto del cantautore Luca carboni , gli spettacoli dei burattini saranno : “Parata di stelle ” e “Le due Mercedes”  Assieme ad altri eventi  ci sarà  la partecipazione del Gruppo Ocarinistico Budriese il 30 agosto  alle 21  per le celebrazioni dell’anno rossiniano con il “barbiere di Siviglia” a 150 dalla scomparsa del grande Maestro.

Una conferenza stampa molto interessante e ricca di stimoli , che  con all’assessore alla Cultura del Comune di Bologna Matteo Lepore che vede coinvolto   il cantautore Luca Carboni come  padrino ufficiale della manifestazione.

Nella conferenza stampa il direttore artistico Riccardo Pazzaglia  ha spiegato l’articolazione della manifestazione che prevede una rassegna di spettacoli, incontri, performance, conferenze e laboratori per i più piccini, una conferenza sulle burattinaie di Milena Fantuzzi e la possibilità di  seguire gli spettacoli e le iniziative anche in inglese  per gli ospiti e i turisti , traducendo il momento estivo delle vacanze e delle visite in un momento coinvolgente  entusiasmante e formativo  anche per i bimbi ospiti a Bologna con lo spettacolo antico e sempre nuovo dei burattini.

L’attore Vittorio Franceschi, che impersona l’Amleto realizzato in forma burattinesca ha raccontato che si vergognava di dire agli amici, quand’era adolescente, che aveva passato i pomeriggi della domenica a vedere i burattini . uno spettacolo che lo ha profondamente formato fino ad arrivare -oggi-  alla sua professione di attore.

Oltre a Riccardo Pazzaglia ha partecipato alla conferenza stampa l’assessore alla Cultura del Comune di Bologna Matteo Lepore, il prof. Vittorio Franceschi che riesce a fare vibrare in  un burattino i complessi  sentimenti che agitano l’Amleto , c’erano Milena Fantuzzi e Alighiera Peretti Poggi , figlia e curatrice dell’opera di Wolfango.

La conferenza stampa a Palazzo D’Accursio sotto “Il cassetto di Wolfango”

 

 

Read Full Post »

Older Posts »