Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Teatro’ Category

GHIGO live A/V

 

 

GHIGO live A/V
Evento Pubblico – Organizzato da SUZ e Basmati Film

GHIGO live A/V
Musiche: Bartolomeo Sailer
Testi, canto e loops: Susanna La Polla De Giovanni
Animazione video in tempo reale: Saul Saguatti|Basmati Film

Venerdì 15 novembre 2019
Inizio spettacolo ore 20.30
Ingresso a offerta libera

Teatro San Leonardo
Via San Vitale 63 – Bologna

 

GHIGO è il risultato dell’elaborazione di un lutto attraverso musica, scrittura, canto, visioni. I dieci brani che lo compongono sono proposti in scena accompagnati da immagini create ed animate in tempo reale grazie a una commistione di tecniche parallele manuali e digitali che sottolineano e scandiscono il precipitare e la risoluzione di un evento improvviso e inconcepibile. Cinquanta minuti che raccontano gli stati d’animo vissuti nell’arco di settanta giorni all’interno del reparto di rianimazione di un grande ospedale: una città nella città, in cui vigono regole, codici, consuetudini, ruoli e gerarchie determinati da quello stesso spazio, luogo di transizione in cui per i pazienti e i visitatori l’unica opzione possibile è l’attesa.

GHIGO è il suono delle prime sillabe gutturali pronunciate da un bambino ancora in fasce ma è allo stesso tempo un nome proprio di persona, la forma italiana del vocabolo germanico ‘wigo’, ossia ‘lotta’, ‘battaglia’. Una lotta impari, protrattasi per settanta interminabili giorni, è al centro di questo progetto audio/video, così come lo è il ritorno all’infanzia, all’origine, a quei primi suoni che in un tempo lontano sono affiorati sulle labbra di ognuno di noi.

AUDIO Le musiche e i testi di GHIGO sono stati scritti nell’arco di un lungo periodo attraversato da due lutti personali di La Polla De Giovanni e Sailer. In questo tempo sospeso, la musica e la scrittura sono divenuti strumenti di elaborazione della perdita cui affidarsi, servendosi di qualsiasi cosa si trovasse a disposizione: un comune software, una complessa console di synth, un semplice tovagliolo di carta o un memo vocale.

I testi di GHIGO sono composti principalmente dalle frasi pronunciate o indicate tramite una tabella di comunicazione dalla protagonista di questa vicenda durante i settanta giorni della sua degenza ospedaliera. Analogamente, alcuni suoni delle musiche di GHIGO provengono da oggetti che in quell’arco di tempo sono stati al centro della quotidianità, dal più inflazionato avviso di ricezione messaggi per smartphone, ai perforanti suoni metallici della macchina di monitoraggio pazienti del reparto di rianimazione.  L’elemento musicale preponderante è qui la ripetizione, una reiterazione sonora poliritmica nella quale possano fondersi momenti meditativi e bagliori liberatori.

VIDEO La parte video di GHIGO si basa sull’improvvisazione ponderata, quindi libera nella sua evoluzione ma costruita su una connessione visiva e sonora collaudata creando passaggi mirati tra lavoro animato materico dal vivo, utilizzo del computer vintage AMIGA 1200 ed elaborazione di video o riprese dirette con Ighina 01, un prototipo autocostruito di Theremin video, ossia un mixer astratto a deformazione elettromagnetica. Basandosi sul ritmo ipnotico e sulle differenti atmosfere musicali dei singoli brani, l’animazione delle immagini presentate sfrutta le tre diverse tecniche utilizzate parallelamente, proponendo rielaborazioni di testo stampato, fotografie, video astratti di archivio relativi a tecnologie mediche, immagini fantastiche e oniriche, figure umane e oggetti.

BARTOLOMEO SAILER Compone musica elettronica da oltre due decenni. È noto come Wang inc., Walking Mountains e White Raven. Ha pubblicato per numerose etichette internazionali e ha collaborato con numerosi artisti fra i quali Matmos, Roy Paci, NicoNote, Vincenzo Vasi. Attualmente cura la sua label Random Numbers insieme a Carlo Mameli (BXP).

SUSANNA LA POLLA DE GIOVANNI Ha all’attivo tre album come solista pubblicati con lo pseudonimo Suz. Ha collaborato/suonato con: Thavius Beck, KutMasta Kurt, Justin Bennett, Katzuma, Angela Baraldi, TY1, Bleso Wastasi, Pandaj, Luca Faggella, Papa Ricky, Ezra Capogna, Riccardo Pedrini, Duccio Lombardi, Valerio Pontrandolfo, Nico Menci, Marco Frattini, Pasquale Mirra, Gaetano Alfonsi, Alessandro Soresini, Weight And Treble, Med’Uza, David Nerattini, Luca Scarrone, Paolo Spaccamonti, Luca Cognetti, Bartolomeo Sailer, Bruno Briscik, Davide Angelica, Paolo Iocca e, non ultimo, Alessio Argenteri, insieme al quale nel 2011 è stata chiamata a sonorizzare la performance di Marina Comandini “Sulle tracce dell’arte” nell’ambito del festival Le Strade del Paesaggio di Cosenza. Ha aperto i dj set di Daddy G (Massive Attack) e Roni Size ed il live A/V di Asian Dub Foundation al Laboratorio Crash! di Bologna. Ha suonato in Italia, Germania, Svizzera, Inghilterra, Scozia, Francia, Ucraina, Giappone, prendendo parte come rappresentante di Bologna Città della Musica UNESCO all’Eat Festival di Lipsia, al Reeperbahn Festival di Amburgo e al WMC di Hamamatsu. Nel 2019 ha pubblicato l’album “Crossroads” (Springstoff), realizzato insieme al produttore tunisino Obsqure, e prestato la voce al brano “Soul Collider”, contenuto nel disco di debutto di Phoet “Broken Symmetry”. È una delle dodici voci del progetto Donnacirco.

SAUL SAGUATTI / BASMATI FILM Interessato ad arte, fumetto e soprattutto animazione, ha iniziato a lavorare sulla fusione delle diverse discipline, dapprima sperimentando tecniche più tradizionali e rudimentali quali l’intervento a graffio e pittura su pellicola, sulla scorta della lezione neo-pittorica di maestri come Pierre Hébert, per passare successivamente a più avanzate forme di ibridazione tra mezzi analogici e mezzi digitali, determinando così la sua ricerca all’incrocio tra manualità e tecnologia elettronica. Convinto assertore di un’esteticità diffusa, lavora inoltre per i principali canali televisivi nazionali tra cui La7, Raidue, Raitre, RaiSat e realizza sigle e videoclip per alcune importanti case discografiche del panorama musicale italiano.

Read Full Post »

 

A Bologna al Teatro Degli Alemanni  il Teatro Storia presenta : “Invito al Globe ” , testo originale teatrale di Silvia Stagni regia di Silvana Strocchi


 

Read Full Post »

Domenica 17 febbraio 2019 – ore 16,30 – Teatro Auditorium di Molinella (Bologna)

I Muffins in
LA LAMPADA MAGICA
Spettacolo per tutta la famiglia con le canzoni del film Disney
Family Musical

Aladdin è un povero straccione che vive per le strade di Agrabah ma sogna di poter un giorno cambiare vita ed abitare a palazzo. Il destino vuole che venga incaricato dal perfido Gran Visir Jafar di recuperare una lampada magica in cui vive un vivacissimo Genio che gli darà la possibilità di esprimere tre desideri.
Aladdin chiederà di diventare un ricco e bellissimo principe.
Riuscirà a conquistare il cuore della principessa Jasmine e divenire padrone del proprio destino?
Quest’anno per la stagione pomeridiana riservata ai bambini e ragazzi, il Teatro Auditorium di Molinella ha deciso di avvalersi della collaborazione del gruppo de  I MUFFINS.
Sarà infatti questo giovane, dinamico e talentuoso quartetto di performer a presentare una rassegna di spettacoli appositamente pensati per divertire non solo i bambini, ma tutta la famiglia. Verranno proposti tre spiritosi musical che rivisiteranno tre classici della fiaba: La Sirenetta, Aladino e Raperonzolo in una chiave pop e trasformistica, dove sorprendentemente i quattro attori sapranno ricreare, tra musica, canzoni e coreografie, tutti i personaggi coinvolti, strizzando l’occhio alla tradizione Disney.

Per questo gli spettacoli sono consigliati a tutta la famiglia, genitori o i nonni, accompagnando i propri piccoli, torneranno anche loro bambini.
Tutti gli appassionati di musical e cartoni animati, di qualsiasi età, resteranno conquistati da I MUFFINS.
Sarà una bellissima occasione per passare una domenica pomeriggio a teatro, con tutta la famiglia canticchiando insieme le canzoni più famose e lasciandosi trasportare dalla grande magia del teatro.

Per informazioni potete contattarci al numero 380 7722998 o inviarci una e-mail all’indirizzo info@giostrafilm.it

Biglietto unico: € 6

Read Full Post »

Sabato 2 Febbraio 2019 – ore 21,15 – Teatro Auditorium di Molinella (Bologna)

Sandra Cavallini
con il Coro Ada Contavalli di Molinella in
ROSSO SOLFERINO
Assolo per attrice, souvenir e soldatini di e con Sandra Cavallini

La vicenda della storica battaglia di san Martino e Solferino del 1859, che vide, tra le polveri dell’Ottocento, la nascita della Croce Rossa e degli interventi umanitari, ci inoltra nel bel mezzo di conflitti ancora attuali tra alterità e appartenenza, tra idea di nazione e sovra nazionalità dei diritti umani.

Le premesse storiche, la rievocazione dei fatti e dei luoghi e delle dinamiche di guerra sono affidate alla coralità dei canti patriottici, eseguiti dal Coro Ada Contavalli di Molinella, e ad una disincantata narrazione, tra toni romantici ed ironici.

Il seguire degli avvenimenti che conducono verso il teatro di battaglia, è mitigato da un’espressività ingenuamente epica, che richiama immagini e linguaggi della propaganda ottocentesca: cartoline d’epoca, toni caricaturali per imperatori e principesse, sottointesi della bella Gigogin, teste di burattini e soldatini di piombo.
Sandra Cavallini, attrice di comprovata esperienza, ha lavorato con importanti compagnie italiane in spettacoli come Le Nozze di Figaro, accanto a Tulio Solenghi; Fedra diretta da Angelo Generali, Lisistrata con Vanessa Gravina, Falsaff per la regia di Antonio Salines, L’Apparenza Inganna ancora assieme a Solenghi e con Maurizio Micheli.
Inoltre è stata interprete e coautrice di Variazioni Sul Cielo a fianco di Margherita Hack e di diversi e apprezzati spettacoli di teatro sociale, civile e storico. E’ anche insegnante di seguitissimi laboratori teatrali in Italia e all’estero improntati sul teatro comico e la commedia dell’arte.

Il coro nasce nel 2000 per iniziativa del M° Emiliano Bernagozzi, è composto da cantanti  di varie età, motivati da una forte passione per la musica. Dal 2008 al 2011, sotto la prestigiosa direzione della M° Ada Contavalli, soprano e insegnante di canto lirico, il coro ha affinato le proprie competenze artistiche ed ampliato il proprio repertorio, che abbraccia i più diversi generi musicali. Da Ottobre 2013 è diretto dalla M° Paola Del Verme e a febbraio 2015 il coro si costituisce in Associazione, assumendo la denominazione “Coro Ada Contavalli”, in memoria dell’indimenticata Maestra che in ogni modo si è spesa per il coro, determinando una significativa crescita qualitativa dello stesso.

Read Full Post »

Spesso lo stalking è l’anticamera del feminicidio , attraverso il teatro e l’elaborazione è possibile creare una mobilitazione per analizzare il problema e diffonderlo e non lasciare sole le persone che lo subiscono .

Un regista ha organizzato una piece teatrale :

Il percorso drammatico attraverso cui si snoda questa pièce teatrale rappresenta quella sofferenza che ci spaventa anche quando appare distante da noi, in una società che pare suggerirci molteplici scappatoie per non guardare in faccia ciò che ci tormenta. Quali sono le motivazioni che possono spingere un uomo ad usare violenza fisica, psicologica o sessuale nei confronti di una donna? Quali sono gli effetti psicologici e psicopatologici della violenza sulla vittima? Qual è la natura della relazione fra offender e vittima? Le risposte a queste e ad altre domande arriveranno con lucida freddezza, come un pugno nello stomaco. Servendo al pubblico episodi tipici di relazione con uno stalker nel pieno e progressivo manifestarsi della sua natura attraverso quattro distinti quadri teatrali.

L’amore è una cosa misteriosa. Non ha né forma né peso e non se ne può misurare la grandezza o la profondità. Anche se nessuno l’ha mai visto non si può negare che esista e che possa far soffrire. Eppure l’amore non sarà mai violenza, nemmeno sussurrata, rendendo noi donne inermi come manichini.

Grazie a chi oggi ha assistito al mio dolore, al mio grido di aiuto, al mio tormento, ma soprattutto ha potuto sentire attraverso la voce della mia anima cosa prova una donna quando nella sua vita è presente uno stalker. https://www.facebook.com/stalkerspettacoloteatrale/

 

 

 

 

 

Read Full Post »

Older Posts »