Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Arte’ Category

 

“Le visioni di Jane Ward Lead. Risonanze pittoriche da William Blake e Louis Jannot” è il titolo dell’incontro che giovedì 17 gennaio apre il nuovo ciclo di conferenze dedicate alle donne artiste “Il Genio della Donna. Donne e arte in Europa dal Medioevo al Novecento”, curato dalle professoresse Vera Fortunati e Irene Graziani.

Il progetto, promosso e organizzato dalla Città metropolitana in collaborazione con il Dipartimento delle Arti dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, intende divulgare gli esiti dei più recenti studi emersi in Italia e all’estero sul ruolo della donna nella storia dell’arte.

Dal Medioevo al Novecento il ruolo della donna a Bologna è stato particolarmente significativo sia nel campo delle arti figurative che in quelli della letteratura e delle scienze. Se lo Studium ha precocemente favorito la presenza femminile nella docenza universitaria, anche l’ambiente artistico si è dimostrato aperto all’attività delle donne artiste. Partendo dalla ricostruzione di questa storia – che ha dato vita nel tempo alla pubblicazione di studi monografici e a importanti mostre dedicate a protagoniste come Properzia de’ Rossi, Lavinia Fontana, Elisabetta Sirani, Ginevra Cantofoli, divenute ormai note al grande pubblico – è sorto a Bologna il “Centro di documentazione per la storia delle donne artiste in Europa” sotto la direzione scientifica di Vera Fortunati, che ha sede in via della Rondine 3 a Bologna, presso l’Archivio storico della Città metropolitana.

Il programma delle conferenze

Ore 17.30 a palazzo Malvezzi, via Zamboni 13, sede della Città metropolitana

giovedì 17 gennaio
Laura Falqui
Le visioni di Jane Ward Lead. Risonanze pittoriche da William Blake e Louis Jannot

giovedì 14 febbraio
Maria Gabriella Mazzocchi
«Giovanna Garzoni Ascolana Miniatrice»

giovedì 28 febbraio
Valeria Rubbi
Donne al potere, costruttrici d’architettura nell’età moderna

giovedì 7 marzo
Nicoletta Barberini
Il mondo del bastone: una realtà anche femminile

giovedì 28 marzo
Consuelo Lollobrigida
«All’aco e al fuso preferì il pennello»: donne artiste a Roma nell’età dei Barberini

martedì 9 aprile
Bernardina Sani
Rosalba Carriera, la cultura galante e la società della conversazione in Europa nel Settecento

giovedì 18 aprile
Jadranka Bentini
Le amazzoni russe

giovedì 9 maggio
Stefania Biancani
Quando la regina lascia la corona e va in giardino: Élisabeth Vigée Lebrun e il ritratto

giovedì 15 maggio
Maura Pozzati
Le fioriture dei versi linguisticati: un incontro con Sissi

A cura di Ufficio stampa

Read Full Post »

Sono online sul canale YouTube della Fondazione le riprese integrali del seminario di formazione specialistica IL MESTIERE DEL CONOSCITORE. FEDERICO ZERI, tenuto dal 20 al 22 settembre scorsi.

 

 

Fondazione Federico Zeri

Piazzetta Giorgio Morandi, 2

http://www.fondazionezeri.unibo.it

 

 

Read Full Post »

Il comunicato stampa del Mambo

In occasione dell’ottantesimo compleanno di Concetto Pozzati (Vò Vecchio, Padova, 1935) il MAMbo rende visibili, per la prima volta in un’unica esposizione, le opere dell’artista presenti nella Collezione Permanente, arricchita di recente con la donazione di Ortogonale pom del 1968.
I dipinti esposti illustrano diversi cicli salienti della carriera artistica di Pozzati: dagli esordi in ambiti contigui all’informale, alla ricerca di nuovi orientamenti nella figurazione sfociati in indagini vicine alla Pop Art e poi declinati, con molteplici varianti tematiche e stilistiche, fino agli studi più recenti.
Consacrato da numerose mostre personali in musei italiani e stranieri, e presente nelle più importanti manifestazioni espositive periodiche internazionali, Pozzati è conosciuto anche per la sua lunga attività di insegnamento nelle Accademie di Belle Arti di Urbino, Firenze, Venezia e Bologna e per il suo impegno culturale e civile in vari ambiti istituzionali.

Un ringraziamento speciale a Maura e Jacopo Pozzati.

Nel giorno del compleanno di Concetto Pozzati, viene inaugurata al Mambo una nuova sala dedicata interamente alla raccolta dei numerosi volumi tra cataloghi d’arte e saggi, scelti e collezionati dall’artista nell’arco della sua vita, donata al Museo dai figli Maura e Jacopo e resa, da qualche giorno, accessibile al pubblico.
Qualche anno fa la Casa dei Pensieri , nell’ambito della Festa dell’Unità dedicò un prestigioso premio a Concetto Pozzati “La targa Volponi” il video

https://misticmedia.wordpress.com/tag/concetto-pozzati/

Mostre in corso al Mambo

http://www.mambo-bologna.org/mostre/incorso/

Read Full Post »

Il testo del comunicato
22 settembre 2018 – 6 gennaio 2019

«Il bello è nella natura»
Gustave Courbet

Provocatore, padre del realismo e uomo dalla personalità complessa, Courbet fu anche un eccellente paesaggista, che considerava la natura la sua principale fonte di ispirazione: non a caso due terzi della sua produzione sono costituiti da panorami, vedute, scorci, orizzonti, lande campestri, in cui il protagonista è l’elemento naturale. Per la prima volta dopo circa cinquant’anni dall’ultima rassegna a lui dedicata, Gustave Courbet torna in Italia. Palazzo dei Diamanti gli rende omaggio con un’importante retrospettiva che racconterà la carriera del grande maestro francese approfondendo, in particolare, la sua ampia produzione di paesaggi e il suo singolare rapporto con la natura.

L’esposizione presenterà circa cinquanta tele provenienti dai più importanti musei internazionali e condurrà il visitatore in un percorso emozionante: dalle vedute della natia Franca Contea alle spettacolari marine spesso scosse dalla tempesta, dalle misteriose grotte da cui scaturiscono sorgenti alle cavità carsiche che si spalancano nei torrenti, dai sensuali nudi immersi in una rigogliosa vegetazione alle suggestive scene di caccia, fino ai potenti capolavori realisti della maturità. 

Dotato di una rara sensibilità, la sua visione personale ma realistica del mondo lo ha portato a innovare profondamente la pittura. Le sue opere, mantenendosi in bilico fra gli echi del Romanticismo e i riflessi di un Impressionismo che proprio in quegli anni muoveva i primi passi, rappresentarono un sicuro modello di riferimento per Manet, Monet, Degas e compagni.

Artista engagé e grande pittore di nudi femminili, Courbet preferì sempre la rappresentazione degli elementi naturali, en plein air o nello studio, anche quando si trovò ad affrontare i temi sociali che lo resero famoso, o quando si concentrò su semplici scene di vita quotidiana. Con Courbet l’arte si emancipa dagli ideali classici e romantici e il vero e la natura diventano i perni attorno a cui far ruotare le narrazioni della propria epoca, quanto più vicino possibile al reale. In questo senso la sua passione per il mondo naturale lo portò a “fotografare” gli angoli più reconditi dei luoghi in cui si recò nel corso dei suoi frequenti viaggi – Parigi, la natia Ornans e i suoi dintorni, le coste della Normandia e del Mediterraneo, la Germania e la Svizzera – restituendoci tutto il sentimento realista, e insieme lirico, di quegli umidi sottoboschi, dei cieli immensi, dei mari, dei torrenti, delle cascate, dei corsi d’acqua e delle grotte. 

Con Courbet e la naturail pubblico italiano potrà quindi riscoprire l’opera di uno dei più grandi pittori dell’Ottocento, un artista che ha lasciato un segno indelebile sulla sua epoca riuscendo a traghettare l’arte francese dal sogno romantico alla cruda pittura di realtà, e da questa a un nuovo amore per la natura. 
Mostra a cura di Dominique de Font-Réaulx, Barbara Guidi, Maria Luisa Pacelli, Isolde Pludermacher e Vincent Pomarède
Organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara. 

“Signorine in riva alla senna” (è un dipinto (olio su tela, cm 174×200) realizzato nel 1857 dal pittore francese Gustave Courbet, ed attualmente conservato presso il Museo del Petit Palais di Parigi.

Gustave Courbet, grande esponente del Realismo ottocentesco europeo, con la tela “Signorine in riva alla senna” vuole mostrare alcuni aspetti della classe borghese parigina e la sua degradazione degli usi, dei costumi e delle maniere, ma anche culturale. Invero, le due fanciulle sdraiate sulle sponde della Senna, all’ombra di un albero, in un chiaro momento di riposo, assumono nelle pennellate realistiche di Gustave Courbet un atteggiamento lascivo e diseducato. Le loro pose sono sgraziate e goffe.

di più:

http://www.palazzodiamanti.it/1616/courbet-e-la-natura

Read Full Post »

 

BEERS London: Contemporary Visions 2019
www.opencall.beerslondon.com 

 

Now in its 9th year, Contemporary Visions annual group exhibition intends to explore current themes, trends, and innovations in contemporary art across all artistic disciplines. Artists anywhere in the world are invited to submit an application for consideration, and applicants will be vetted by a jury* of artistic professionals, and selected artists will be part of an exhibition in the heart of East London’s vibrant art community. In the past, exhibitors have gone on to solo-exhibitions or inclusions in art-fairs with BEERS London, inclusion in gallery Director Kurt Beers’ various publications like 100 Painters / 100 Sculptors of Tomorrow, or similar opportunities with other galleries.

This year, the jury includes Katy Hessel, Curator & Founder of @thegreatwomenartists, London (UK); Kate Mothes, Curator and Art Blogger of Young Space, Wisconsin (USA); Claus Busch Risvig, Collector, Sikeborg (Denmark); Nicolas Sassoon, Artist and 2018 Contemporary Visions finalist, Vancouver (Canada); and John Wolfe, Art Advisor and Curator, Los Angeles (USA).

ELIGIBILITY
Artists working anywhere in the world, at any stage of their career are invited to apply.

EXHIBITION DATES
2 March – 30 March 2019 with a preview on Friday 1 March 2019 from 6-8pm
Dates are subject to slight change.

IMAGE SUBMISSION
• All media is accepted. Including painting, photography, sculpture, video (see below), and all two-dimensional and three-dimensional work, new-media and any non-traditional media. We recommend that you do not apply with work that is dated prior to 2017.

• Submit up to 4 JPEGS of different works. Please label as: title_media_sizeincm_year.jpg

• Maximum file size is 3MB

VIDEO SUBMISSIONS
Artists working in video or time-based media can submit 4 video stills, accompanied by 2 videos edited to a preview runtime of 1 minute each. (Please indicate the full runtime of your video in the description of your work). Videos should be uploaded to a password-free hosting site such as Vimeo or Youtube along with a link provided in the required description of your work. Due to the amount of submissions, videos protected by passwords cannot be viewed. Artists of interest may be contacted to submit videos of a longer runtime.

ARTWORK RESTRICTIONS
There are no restrictions to the dimension of exhibited works apart from a gallery ceiling height of 2.75m.

Work should be available for sale during the exhibition dates.

DEADLINE
The open call will close on midnight (local time) Monday 17 December 2018

FEE
There is a processing fee of £10 to submit – payable directly from the site by credit/debit card or Paypal.

RESULTS
Results will be posted online and sent to the emails provided by each applicant. However in many instances pertinent information is overlooked or redirected to applicants’ spam filters, so we recommend checking the BEERS site for updates. We kindly ask that you refrain from emailing the gallery as updates will be posted to our website as decisions progress.

HOW TO APPLY
Submit all information directly to the online application system. Postal applications will not be considered.

*JURY
Kurt Beers
Director of BEERS London & Author of ‘100 Painters of Tomorrow’
London (UK)

Katy Hessel
Curator & Founder of @thegreatwomenartists
London (UK)

Kate Mothes
Curator and Art Blogger of Young Space
Wisconsin (USA)

Claus Busch Risvig
Collector
Sikeborg (Denmark)

Nicolas Sassoon
Artist and 2018 Contemporary Visions finalist
Vancouver (Canada)

John Wolfe
Art Advisor and Curator
Los Angeles (USA)

CONTACT
For further queries, please contact: info@beerslondon.com

Thank you in advance for your application and we wish you the best of luck!

http://www.opencall.beerslondon.com

Read Full Post »

Fino al 9 dicembre a Roma la mostra di Paolo Gioli
http://www.artslife.com/…/mostra-paolo-gioli-american-acad…/
“L’American Academy in Rome presenta “Anthropolaroid”, la personale di Paolo Gioli (Rovigo, 1942). Dall’11 ottobre al 9 dicembre 2018.”
…”Dopo aver trascorso un anno a New York alla fine degli anni ’60, Gioli è stato tra i primi artisti, a seguito dell’introduzione nel 1972 della pellicola istantanea SX-70, a cimentarsi con la Polaroid e con la tecnica dell’imagetransfer. Da questo momento Gioli ha prodotto un’ampia serie di lavori di grande complessità formale con la gelatina e gli strati di colore dell’emulsione Polaroid.
Adottando l’uso del foro stenopeico e di supporti di carta e seta per il trasferimento dell’immagine, Gioli combina le procedure più elementari degli esordi della fotografia con un utilizzo molto sofisticato dell’istantanea creata dal fondatore della Polaroid, Edwin Land. Tra le diverse e feconde sfaccettature che caratterizzano la ricerca di Gioli c’è la grande capacità dell’artista di creare immagini senza tempo, condensando una vasta iconografia in un processo spontaneo dovuto alla sua padronanza della pellicola istantanea.”
American Academy in Rome – Gallery, via Angelo Masina, 5 Roma .A cura di Peter Benson Miller.

Read Full Post »

CONVERSAZIONI SU FEDERICO ZERI

Giovedì 22 novembre, ore 17.30
L’affaire Marescalco
Mauro Lucco

Giovedì 29 novembre, ore 17.30
Parole e cose: considerazioni su Federico Zeri scrittore
Marco Collareta

Fondazione Federico Zeri
piazzetta Giorgio Morandi 2
Bologna

Ingresso libero

La Fondazione Zeri su you tube

https://www.youtube.com/channel/UCKLQcVbRNWWjWXYDAAc6O3w

Read Full Post »

Older Posts »