Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for dicembre 2015

 

Non si tratta del vulcanico presidente della Sampdoria ma della famosa Azienda produttrice da oltre 40 anni della più celebre crema da spalmare: la Nutella. Celebrata in decine di pubblicazioni e ricette e assurta ad icona in un film di Nanni Moretti e’ stata beccata in castagna dagli inflessibili crucchi che mangiano quasi ogni sorta di schifezze e hanno inventato ad esempio, causa guerra poi orrendamente persa tanto per cambiare, l’orribile margarina. Un teutonico quasi ancora imperial tribunale ha sentenziato che le etichette apposte sui barattolozzi di varia taglia sono mendaci: non indicano presenze non ammesse di grassi dannosi per la salute, quindi per loro la Nutella è alimento ipercalorico e non ricco di vitamine e sali minerali. Non e’ la prima volta che la crema da spalmare o da divorare a cucchiaiate finisce sotto tiro, era già successo per l’uso dell’olio di palma che costa notevolmente meno, impiegato al posto dell’olio d’oliva e dopo di ciò l’azienda piemontese si era affrettata a dire che avrebbe cambiato fornitori oleari. La arcinota ditta di Alba cuneese dovrà modificare le etichette pena una sanzione di 250000 euro decisa dai crucchi togati per ogni confezione trovata con l’etichetta non in regola. Nutella multata senza etichetta cambiata.

Nanni-Moretti-con-Nutella

Read Full Post »

Giubileo Dario Gambarin 1 Giubileo Dario Gambarin 2 Giubileo Dario Gambarin 3 Giubileo Dario Gambarin 4

Performance di  Land Art

(opera tracciata a mano libera con trattore e aratro, senza punti di riferimento)

DARIO GAMBARIN

“JUBILAEUM MISERICORDIAE 2015-2016”

Un grande volto di Cristo e la scritta Jubilaeum Misericordiae con la data 2015-2016. E’ questa la nuova opera di land art di Dario Gambarin, l’artista veronese che usa il trattore con la stessa abilità con cui maneggia un pennello. “Ho voluto rendere omaggio al coraggio e all’abnegazione di Papa Francesco, che in questo periodo tanto difficile non ha voluto rinunciare al programmato viaggio in Africa, nonostante gli allarmi che arrivavano dai servizi segreti americani e francesi. Mentre a Bruxelles c’era il coprifuoco, Francesco è salito in aereo per andare a visitare le baraccopoli africane e aprire lì Giubileo. Il suo esempio dovrebbe essere seguito da tutti gli uomini, lui è il miglior messaggio di speranza, pace e tolleranza che ci sia. Così ho preso il trattore e mi sono messo a disegnare per rendergli omaggio”. L’opera di Gambarin si trova a Castagnaro in Provincia di Verona su un terreno di 24.000 metri quadri. Gambarin ha avuto riconoscimenti internazionali per le sue opere di land art: è infatti l’unico che disegna a mano libera, cioè senza riferimenti sul terreno, con un trattore.

Foto e Video (copyright Dario Gambarin)

Per informazioni

Dario Gambarin

Cell.: 0039-333-8909901

dariogambarin@libero.it

 

 

 

Read Full Post »

DSCN0917

La nuova tappa di GUSTARVIAGGIANDO Wine in Tour ci ha portato nel Delta del Po e più precisamente nei pressi della millenaria Abbazia di Pomposa che nei secoli ha assunto un ruolo molto importante nella storia d’Italia nonché meta di pellegrini e riparo per viandanti che percorrevano le antiche strade della penisola. Proprio di fianco alla bellissima e ottimamente conservata abbazia si trova il Ristorante Abbazia gestito da alcune generazioni dalla famiglia Succi. Oggi viene proposto un menu con piatti di caccia dato il periodo abbinati ai vini di 12 Cantine. I partecipanti esprimono le loro valutazioni sui vini tramite una scheda e possono decidere gli abbinamenti che preferiscono con i piatti proposti dalla cucina. Cominciamo come aperitivo con un Lessini Durello Brut Metodo Classico Terre dei Vescovi giustamente sapido sentori di fiori bianchi crosta di pane perlage fine e persistente con buona acidità abbinato con crostini misti: con petto d’oca, peperonata e fegato. A seguire Risotto di folaga e Moriglione accostato con Bardolino 2014 DOC Cantina Frezza sponda Veneto. Sentori di frutta rossa e bacche. Arrivano Tortelli di patate con guanciale e pepe rosa e degustiamo Chianti Monte Spertoli 2014 Castello di Sonnino fresco e profumato, buoni profumi, pieno, frutta rossa giovane ma di carattere con tannini ancora molto in evoluzione, Villa Gemma Cerasuolo d’Abruzzo 2014 della Azienda Agricola Masciarelli  intenso e persistente e Rosso di Poder Novo 2012 Azienda Castello delle Regine di grande carattere e con giusta acidità. Meglio il Rosso Toscano biodinamico 2013 della Azienda La Maliosa. Il Germano reale in casseruola con pancetta e cipolla  guarnito con polenta, patate lesse con sugo di peperoni  e purea lo gustiamo in mariage con Chianti Riserva 2011 Castello di Sonnino di Monte Spertoli  morbido gradevole sentori di bosco e frutta rossa in giusta evoluzione e con  Aglianico 2011 Terra del Varo Tenuta Cavalier Pepe di carattere con spezie e….pepe appunto.. Cervo in umido con patate stufate  accoppiato con Fumin Les Cretes 2013 di Aymavillles nella mitica Val d’Aosta giusto, gradevole, buona acidità, il vino fra tutti quelli degustati che ho personalmente preferito, e a seguire fischione alla cacciatora con Nero d’ Avola Villa Vulcano Cantina Di Bella 2013 profumato e di grande carattere e Terre Lunari Azienda Perla del Garda corposo persistente note di frutta rossa evoluta con retrogusto lievemente amarognolo molto equilibrato. Chiudiamo con brazzadella (ciambella), biscotti di riso contadini e tamplun ovverossia frittelle fatte con farina di castagna e uvetta. Li divoriamo con Moscato Rosso 2013 Azienda Foffani di Trivignano presso Udine in Friuli Venezia Giulia. Bel colore rosa carico con sentori di frutta rossa e fiori, giusta acidità e gradevolezza.

Le valutazioni dei partecipanti:

Terre Lunari 2009 Azienda Perla del Garda 96.66

Chianti Monte Spertoli 2011 Castello di Sonnino 90,71

Aglianico Terra del Varo 2011 Tenuta Cav. Pepe 90,00

Rosso di Poder Novo 2012 Az. Castello delle Regine 87,50

Moscato osso 2013 Cantina Foffani 85,71

Rosso Toscano Biodinamico 2013 La Maliosa 85,22

Chianti Monte Spertoli 2014 Castello di Sonnino 80,00

Fumin 2011 Cave Les Cretes 78,75

Nero d’Avola 2013 Villa Vulcano Azienda Di Bella 73,20

Villa Gemma Cerasuolo D’Abruzzo 2014 Az. Masciarelli 71,00

Bardolino DOC Cantina Frezza 2014 70,50

 

 

Umberto Faedi

 

Read Full Post »

La festa dell’Unità ha rievocato le sue origini al Parco della Montagnola e , la Casadei pensieri , ha proposto un premio dedicato a Gino Agostini.Cinema e democrazia : anteprima del Premio Gino Agostini .
Si sono succeduti gli interventi  di Giorgio Diritti, Gianluca Farinelli,Associazione culturale Kinodromo, presiede Cristina Bragaglia a cura di Davide Ferrari. Evento  promosso con Fondazione Duemila .

Read Full Post »

Parigi di Stefano Fogato_07jpg Parigi di Stefano Fogato_08jpg Parigi di Stefano Fogato_09 Parigi di Stefano Fogato_10 Parigi di Stefano Fogato_11 Parigi di Stefano Fogato_12 Parigi di Stefano Fogato_13 Parigi di Stefano Fogato_14 Parigi di Stefano Fogato_15jpg

Read Full Post »