Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for febbraio 2016

Intervento di giornalismo gastronomico

Siamo nella sala principale di Oriani 38 per una cena riservata ala Stampa. Il locale e’ stato rinnovato recentemente, prima si chiamava Osteria dei Cavalieri, ed ha un carattere veramente moderno ma non invadente, rilassante con pareti bianche che mostrano immagini non troppo colorate, bei tavoli e sedie con tonalità di grigio. Cucina a vista modernissima e funzionale. Ardite scaffalature contengono i vini a disposizione per gli abbinamenti e le degustazioni. Alla mattina il locale e’ aperto dalle 7,30 per le colazioni e poi dalle 12 si da il via per i pranzi o seconda colazione. Alle 12 pranzo e dopo pranzo con torte e pasticceria quindi per il tea time, a seguire aperitivi dalle 18,30.  La cena viene servita dalle 20 in poi e si può sostare piacevolmente per il dopo cena fino alle 24 e nel fine settimana anche fino alle 2. La cucina comprende la tradizione bolognese rivisitata, sushi, cucina mediterranea con pesce e fusione con apprezzamento di spezie e sapori ritrovati con nuove tecniche di cottura tutto espresso. Prendiamo l’aperitivo, per me un ottimo Bloody Mary che sorseggio gustando sushi e deliziose composizioni di pesce al banco del bar razionale ed elegante che mostra una ottima scelta e varietà di bevande.  Lo chef Cosmi Cadar ha preparato mini sandwich di burro profumato alle erbe con germoglio di barbabietola e uova di salmone. Tutto il pane e derivati sono preparati dallo chef e dal suo staff. Il burro aromatizzato alle erbe spalmato su pan alle noci e crescente precede un pregevole baccala’  mantecato con polenta taragna in quenelle e germogli di soia, barbabietola E aceto balsamico che mettiamo in mariage con un Pignoletto dei Colli Bolognesi della Cantina Vezzalini di Valsamoggia profumato e pieno, molto indicato. Dopo l’ottimo baccalà arrivano i passatelli con vongole veraci, polpa di branzino e cime di rapa. I passatelli li abbiamo abbinati con un Gewurtztraminer di Castel Salleg molto profumato con i classici sentori di rosa. A seguire un sontuoso branzino croccante con capenade di olive taggiasche e purea di topinambur. Come dessert ci viene proposto un taten di mela renetta rivisitata con parfin al caramello che abbiamo apprezzato con un delizioso Moscato di Pantelleria Tanit Miceli, Abbiamo trascorso una bella serata e  gustato piatti veramente eccellenti e molto ben presentati.

                                                                                                  Umberto Faedi “Il Moschetto”

/http://www.oriani38.it/

oriani-38-opening-party-00410913-001

Annunci

Read Full Post »

Francesco Guccini e Claudio Lolli con Umberto Faedi “Il Moschetto”parlano di : ” le osterie di fuori porta ”

Read Full Post »

 

Gustacinema : Quinta edizione 

28 febbraio-12 marzo 2016

Patrocinio di: Comune di Valsamoggia, Cineteca di Bologna-   FICE Federazione Italiana Cinema d’Essai-  Università di Bologna Corso di laurea di Cinema Televisione Prodotti Multimediali-

Museo Il Mondo di Tonino Guerra – EPULAE – Accademia Internazionale per la Formazione della Cultura Enogastronomica – SlowFood Condotta Valsamoggia

Disfida tra cuochi e ristoranti a tema cinematografico

Gustacinema è l’evento che unisce il cibo al cinema con un originale connubio. Nato a latere del Festival Nazionale di Cortometraggi MovieValley Bazzacinema, è arrivato con crescente successo e sempre maggior interesse alla quinta edizione. Entrambi gli eventi sono ideati e organizzati da Maria Grazia Palmieri e Gustacinema prende quest’anno un’ identità tutta sua proponendosi con due filoni: la disfida cooking show con tre giovani cuochi e la gara tra ristoratori. Il Gustacinema si svolgerà di nuovo in Valsamoggia tra due località, Bazzano e Monteveglio, e prenderà il via Domenica 28 febbraio alle 17 presso la prestigiosa Tenuta Santa Croce di Monteveglio. Anche quest’anno la moderna cantina ospiterà la disfida domenicale tra giovani cuochi che in questa quinta edizione provengono da tre gloriosi Istituti Alberghieri della nostra regione: il Tonino Guerra di Cervia, il Pellegrino Artusi di Riolo Terme e il Bartolomeo Scappi di Castel San Pietro. Il  tema  che i giovani talenti della cucina, capitanati da uno chef interno dell’Istituto, dovranno seguire per creare i loro piatti sarà la figura femminile vista dall’occhio artistico, visionario, ironico ed intenso di tre grandi Maestri del cinema italiano: Federico Fellini, Pietro Germi e Mario Monicelli. L’emozionante confronto si svolgerà di fronte ad una giuria costituita da giornalisti ed esperti ed al pubblico il cui accesso è gratuito. E come gradevole novità, un fortunato tra i presenti, rispondendo ad una domanda relativa al Gustacinema, potrà vincere anche un fine settimana valido per due notti per due persone a Nimes, bellissima città della Francia del sud, e una visita ai monumenti romani offerto da Office de Tourisme e des Congres de Nimes.  Tornando alla disfida quest’anno i giovani cuochi provenienti dai tre Istituti alberghieri emiliano romagnoli  realizzeranno di fronte al pubblico un antipasto ed un primo che sarà anche piatto unico. L’Alberghiero Tonino Guerra di Cervia proporrà Suprema di pollo e gamberi alla “Volpina con misticanza d’erbe e asparagi e come primo piatto Cappelletto al formaggio di fossa con battuta di maiale. bianchetto di pineta e le sue verdure”. L’ispirazione? Federico Fellini e il suo Amarcord.  L’Alberghiero Pellegrino Artusi di Riolo Terme proporrà un involtino Fegatini e topini ispirato al film Cari fottutissimi amici di Mario Monicelli, e come primo piatto una zuppa Colazione di castagne ispirata al film Le Fate, con un episodio di Monicelli. Quanto all’alberghiero Bartolomeo Scappi di Castel San Pietro sta ultimando l’elaborazione delle sue proposte che dalle indiscrezioni, sappiamo essere molto interessanti. La giuria di giornalisti ed esperti decreterà il vincitore tenendo conto di gusto, originalità, impiattamento e non ultimo il lavoro di ricerca delle ricette e degli alimenti. Nella serata di Domenica 28 seguirà una cena su prenotazione organizzata in collaborazione con Slow Food nel cui menù saranno proposti i due piatti dell’Alberghiero Tonino Guerra presentati nella disfida oltre ad un aperitivo rigorosamente biologico presentato da Natura Sì, ad alcune sorprese che porteranno ad un dolce trionfo finale firmato da Gino Fabbri pluripremiato  maestro bolognese di pasticceria assurto a fama internazionale con il titolo prestigioso di Miglior Pasticcere del Mondo.

Il 28 febbraio partirà la sezione del Gustacinema che coinvolgerà alcuni ristoranti Valsamoggini in gara tra loro nella realizzazione di un piatto ispirato al tema dell’edizione 2016 di Gustacinema. I ristoranti sono per Bazzano: Albergo Alla Rocca, Osteria del Rivellino, Osteria Porta Castello, Enoteca La Zaira e Trattoria Carducci. Peri Monteveglio Trattoria dai Mugnai e Trattoria del Borgo. La clientela potrà gustare i piatti dedicati al Gustacinema inseriti nei  menù dei ristoranti in lizza sino al 12 marzo. Chi sommerà il maggior numero di ristoranti visitati potrà concorrere ad un fine settimana per due persone in Austria, all’Hotel Kurschner a Kotschach-Mauthen, offerto dall’associazione Austria per l’Italia Hotel, con le modalità che i ristoratori spiegheranno alla clientela. Una giuria esperta, stabilirà chi tra i ristoranti in gara si guadagnerà il primo premio per il miglior piatto della loro sezione del Gustacinema.

Per info: Maria Grazia Palmieri- 393 9701668

emmegip@tin.it    direzione.mvb@gmail.com  http://www.movievalleybazzacinema.com

Umberto Faedi

http://gustacinema.com/

il-fascino-discreto-della-borghesia_gallery1

Read Full Post »

Comunicato stampa Marco

Comunicato Marco

Read Full Post »

E’ in corso a tutt’oggi, fino al 28 febbraio in Sala Borsa, Piazza Coperta, una mostra fotografica delle donne in occasione del settantesimo anniversario del diritto al voto , una mostra che ripercorre alcune tappe del processo di emancipazione  sociale che è stato determinante grazie al loro lavoro. La mostra, ideata da Federica Mazzoni e Carla Sandirocco è stata presentata da Federica Mazzoni. Fotografie, Sonia Lenzi, Melissa Iannello.

In particolare , nella mostra, un intervento di Carolyne Delburgo che parla del suo libro : “Come ladri nella notte”.

 

Il libro di Carolyne Delburgo è stato oggetto di una elaborazione teatrale”Come ladri nella notte” : dramma in un atto, liberamente tratto dall’autobiografia di Carolyne Delburgo, adattamento teatrale di Rosanna Ansani. Laboratorio teatrale Fonema . Musiche di Giorgio Zappaterra.Luci Stefano Ruviero, regia di Rosanna Ansani. Alla Sala Estense di Ferrara.

 

Read Full Post »

Per la serie “Incontri con artisti e presentazioni”, il Dipartimento delle Arti dell’Alma Mater promuove inoltre l’incontro in Sala Borsa con Luca Maria Patella, per la quarta edizione di Art City, la presentazione è affidata al prof. Renato Barilli .

 

 

 

video di Roberta Ricci

Read Full Post »

20160130_205252 20160130_205304 20160130_20532620160130_205347

 

L’Opera pittorica di Marzia Forteguerri, formatasi all’Accademia delle Belle Arti di Pistoia e stimata allieva del prof. Giulio Carlo Argan è una ricerca spaziale intrapresa dall’alto, una visione del mondo che non ha un centro, la superficie del quadro è un pattern di segni e simboli che raccontano impressioni, emozioni che fluiscono narrando odori e colori, situazioni ed ambienti. Fin da bambina Marzia trascorreva il suo tempo di gioco, ma come si sa per la pedagogia dell’infanzia,  anche di lavoro, nel giardino ed è lì la sede della sua ispirazione, il rincorrersi delle stagioni nel ciclo di evoluzione dei fiori e della natura nel suo operare stagionale. Intraprendere una visione globale così impegnativa che spazia nelle quattro parti della superficie visiva comporta un vivo quadro percettivo per la formazione di una immagine simbolica. I dipinti di Marzia divengono scrittura , diari vitali appunti di un viaggio dell’inconscio con la natura a cui è debitrice.

 

Read Full Post »

Older Posts »